TOPOLINO di Maria Pera e IL BIVIO di Vittoria Sguerso

 Nel mio corso LEGGERE E SCRIVERE... PER DIVERTIMENTO che tengo a Quiliano (UNIQUI, notizie al link I CORSI PER TUTTI A QUILIANO (DUE SONO MIEI) (senzafine.info), come ho già detto, in precedenti post, abbiamo giocato con i calligrammi ma anche a scrivere un brano immaginando di esserci trovate davanti a un BIVIO.



WALT DISNEY HA PRESENTATO MICKEY MOUSE (PER NOI TOPOLINO) PIU' DI 50 ANNI FA. HA ACCOMPAGNATO LA NOSTRA INFANZIA E NON SOLO!!!






Maria Pera



IL BIVIO


Lungo il percorso della nostra vita  ci appaiono dei bivi.

Noi dobbiamo capire quale delle due strade  sia meglio percorrere per non

 compromettere il nostro futuro.

Ero studentessa, iniziai il ciclo delle scuole superiori, convinta della mia scelta.

Nello  stesso periodo, guidata da una persona appassionata di musica classica, ne

 rimasi affascinata.

Così a quattordici anni mi iscrissi  al liceo musicale e contemporaneamente

 all' Istituto magistrale.

Inizialmente procedevo con entusiasmo in entrambi gli studi, in un secondo tempo,

 mi  entusiasmò  di più il liceo musicale.

Finito il primo quinquennio, avevo un gran desiderio, quello di diventare un

 membro di un'orchestra o insegnante di musica.

Maturando, con l'età, mi interessava di più questa seconda opzione.

Iniziai il percorso musicale che  aveva la durata  di dieci anni e suonavo tante ore

 al giorno.

Iniziai i primi esami che non andarono molto bene.

Continuai a studiare con accanimento, ma con scarsi risultati.

MI VENNE in mente un pensiero assillante: studiare per altri cinque anni senza

 guadagnare una lira mi angosciava .

Allora capii che avevo una grande immensa passione, ma non talento.

Intristita lasciai il mondo della musica ma continuando a suonare per conto mio e

 ho mantenuto questo studio lasciandolo come hobby.

Rientrai nella realtà quotidiana e iniziai il percorso di entrata nel mondo del lavoro.



Vittoria Sguerso



VEDI ANCHE:

POLA città meravigliosa di Teresa Oppo (senzafine.info)

UCCELLO IN VOLO di Marcella Pera (senzafine.info)

CALLIGRAMMA di Teresa Oppo e POESIA "AL MIO PAPÀ" di Letizia Monti (senzafine.info)



----------------------------------------------------------------------------------


IN EVIDENZA


“La Terra si era allontanata solo di poco, quando avevano sentito uno scoppio, un fragore orrendo che aveva scosso persino l'astronave. Quel loro Pianeta che girava da tempo immemorabile intorno al Sole era scoppiato come un'enorme bomba. Fuoco, magma e ammassi di materia disintegrata avevano immediatamente iniziato a precipitare verso un enorme Buco Nero. Tutto era finito in pochi minuti inghiottito là dentro e nessuno ne avrebbe mai più saputo niente.”Un virus misterioso che si propaga con un puzzo sgradevole ha sterminato la popolazione dell’Europa. Gli Umani hanno distrutto animali, piante, hanno inquinato e corrotto ogni cosa per avidità. Così, la Terra scoppierà e sarà inghiottita dal Buco Nero. Solo un piccolo numero di persone meritevoli verrà salvato e condotto dagli Dei Mahākāla e Vetali su un altro Pianeta grigio e fangoso.


LEGGI L'ESTRATTO:

L'ASTRONAVE DEGLI DEI eBook : RUSCA ZARGAR, RENATA: Amazon.it: Kindle Store


IN VENDITA SU AMAZON:

L'ASTRONAVE DEGLI DEI eBook : RUSCA ZARGAR, RENATA: Amazon.it: Kindle Store


Ebook euro 2,99

Cartaceo euro 4,50

Seguimi su Amazon:

RENATA RUSCA ZARGAR su Amazon.it: libri ed eBook Kindle di RENATA RUSCA ZARGAR

Commenti

Post popolari in questo blog

LA BELLA MAESTRA DI TAPIS SI ALLENA

LA STRAORDINARIA SCOPERTA DELL'ACQUA