Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2021

I HAVE A DREAM di Padre Mauro Armanino

Immagine
                                            La bandiera migrante di Niamey  e il sogno di Luther King Assomiglia a quella degli Stati Uniti dei quali la Liberia è un’improbabile emanazione. La bandiera della Liberia porta undici strisce orizzontali invece di tredici come quella degli USA. Vi si trova una sola stella in alto a sinistra per significare un Paese libero dalla colonizzazione occidentale. La bandiera è appesa al nulla nell’aula di una classe elementare del quartiere periferico di Niamey chiamato Gamkallé. Attorno a lei un gruppo di migranti liberiani che sanno poco della sua storia. Sono in forzato ritorno da un progetto migratorio non realizzato, dirottato o semplicemente abbandonato per la forza degli avvenimenti nella Regione. Alcuni hanno fuggito la guerra di quindici anni nel loro Paese per trovarne altre nel Soudan, Tchad, Libia, Costa d’Avorio e soprattutto in Algeria a causa delle espulsioni forzate. Da una guerra all’altra. Eppure tutto sembrava filare liscio co

IL CIBO E LA MENTE a San Marino dall'11 novembre

Immagine
  L’11 novembre alle ore 20.40 presso “Ma Casa Madre via dei Dativi, 75 Lesignano- San Marino si terrà la serata esperienziale introduttiva del corso “Mindfulness Eating”- Mangiare consapevole e meditare mangiando-condotto da Reka Sara Valens facilitatrice Mindfulness Eating. Info e prenotazioni al numero: 3357343073. Il corso che proponi “Mindfulness Eating” vuole permettere alle persone un approccio migliore e più consapevole al cibo: solitamente qual è il rapporto che le persone hanno con i pasti in generale? L’11 novembre sarà un incontro esperienziale, faremo delle esperienze di più pratiche di meditazione, anche con del cibo. Certo il per-corso permette di migliorare e rendere più consapevoli degli aspetti della relazione con il cibo. Il per-corso ha cadenza settimanale prevede 8 incontri che donano la possibilità di integrare l’esperienza dell’incontro nell’arco della settimana con delle consegne – esercizi suggeriti di mindfulness e mindfulness eating – Credo che oggi la maggio

DONNA AL SOLE di Simona Trevisani

Immagine
  ---------------------------------------------------------------------------------------------------------- Cari Amici/che, il video che segue è di mia figlia SAMINA che ha partecipato a un Concorso della Carlo Biagioli di San Marino.

I GHIACCIAI DEL KASHMIR

Immagine
  India, i ghiacciai del Kashmir a rischio scioglimento Il Thajiwas è arretrato di 50 metri in tre anni (LaPresse) – I ghiacciai del Kashmir, in India, sono a rischio scioglimento per l’innalzamento delle temperature. In particolare i ricercatori dell’Università del Kashmir a Srinagar hanno calcolato che il Thajiwas è arretrato di 50 metri in tre anni. Almeno sei ghiacciai sono scomparsi nella zona dagli anni ’80. © Copyright LaPresse - GUARDA IL FILMATO: https://www.lapresse.it/esteri/2021/10/05/india-i-ghiacciai-del-kashmir-a-rischio-scioglimento/   ---------------------------------------------------------------------------------------------------------- Cari Amici/che, il video che segue è di mia figlia SAMINA che ha partecipato a un Concorso della Carlo Biagioli di San Marino.

IL LEOPARDO DELLE NEVI

Immagine
  Sito ufficiale:  wwf.it I l leopardo delle nevi è una specie sfuggente e maestosa, giustamente conosciuta come il "fantasma delle montagne", difficile da individuare e incontrare nelle montagne del Gilgit-Baltistan. Queste immagini, ottenute grazie a delle camera trap posizionate nel suo areale,  I ranger che li proteggono sono in grado di raggiungere aree molto lontane di questi habitat difficili per garantire che i leopardi delle nevi siano ben protetti. Oggi vogliamo raccontarti una storia, la storia di un uomo che dedica la sua vita ai leopardi delle nevi nelle regioni montuose del Pakistan, la storia di Afzal Baig. Afzal Baig è un ranger della fauna selvatica del Parco nazionale di Khunjerab , l'habitat principale dei leopardi delle nevi in Pakistan . Fin dal primo incontro con questa specie, è stato amore a prima vista ed è proprio  questa opportunità unica di incontrare esemplari così rari e sfuggenti a rendere il suo lavoro affascinante. Con i suoi scatti ad a

DOVE COLPIRA' IL PROSSIMO ALLUVIONE?

Immagine
  IL CAMBIAMENTO CLIMATICO È OGGI ED È ANCHE A CASA NOSTRA Sito ufficiale:  wwf.it Q uando parliamo di cambiamento climatico siamo abituati a pensare a qualcosa distante da noi sia nel tempo che dal punto di vista geografico. Purtroppo non è così! Il cambiamento climatico è oggi e ci riguarda tutti.  Fin da questa estate le immagini delle alluvioni che hanno devastato il Nord Italia ci hanno lasciato senza parole. Ma ora è la Sicilia che sta vivendo un incubo ad occhi aperti : la città di Catania e i paesi limitrofi sono stati investiti da un vero e proprio ciclone . Strade piene d’acqua e piazze sommerse, interi paesi ricoperti da acqua, fango e detriti. Scene apocalittiche degne di un film di fantascienza. Ma il peggio non è ancora passato: questo ciclone devastante si sta trasformando in un uragano, che secondo gli esperti investirà prima la Sicilia e poi la Calabria . È la prima volta che un evento del genere si verifica nel bacino del Mediterraneo!

IL VOTO SEGRETO ANDREBBE ABOLITO

Immagine
  Sono convinto che il voto segreto abbia un senso e debba essere mantenuto, ma per una sola ristrettissima casistica: quando oggetto del voto è una persona. Il voto segreto di ieri al Senato, sia oppure non concesso dal Regolamento, mi è parso del tutto improprio. Il commento di Gianfranco Pasquino, accademico dei Lincei e professore emerito di Scienza Politica DI   Gianfranco Pasquino Il voto segreto andrebbe abolito, tranne che... Scrive Pasquino - Formiche.net Di  Gianfranco Pasquino Nella seconda metà degli anni Ottanta del secolo scorso,  Bettino Craxi  lanciò con grande determinazione la battaglia per l’abolizione del voto segreto. Voleva, giustamente, eliminare ovvero quantomeno fortemente ridurre il potere dei franchi tiratori, una specialità nella quale si impegnavano con notevole successo le correnti democristiane. In subordine, naturalmente, con il voto palese avrebbe anche potuto vedere come votavano i suoi parlamentari. Buona parte della sinistra di allora, comunisti e, a

PERCHE' IL VOTO SEGRETO SU DDL ZAN? PAURA DELLE PROPRIE OPINIONI?

Immagine
Ddl Zan si ferma in Senato: ok alla «tagliola» di Lega e FdI   da MEMORIA CONDIVISA http://www.memoriacondivisa.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7783&Itemid=57 GENTILISSIME/I la legge è stata affossata dallo stesso governo che l'ha proposta, sono stati negati i diritti, umiliato il Senato. La chiesa di Papa Francesco ci ha messo molto di suo, eppure nella chiesa l'omosessualità c'è da sempre. I diritti sino un valore irrinunciabili. La sessualità non è una scelta, è nella natura dell'essere umano. Il Padreterno lo ha crea to, l'apparenza non conta, è ciò che realmente ci si sente. Essere discriminati, umiliati, privati della dignità è un delitto. Tutte le persone di buon senso non possono accettare quanto verificatosi con il voto segreto, strenuamente voluto dalla Presidente, Alberti Casellati. La bocciatura della legge coinvolge maggiormente i giovani, più sensibili alle diversità. L'astensionismo, il rifiuto di votare arriva in massi

LE DONNE SONO PIU' NUMEROSE DEGLI UOMINI MA NON LO SANNO

Immagine
  News città ,  editoriali ,  elezioni ,  pari opportunità ,  politica Il partito dell'uomo medio è tornato in città Il partito dell'uomo medio è tornato in città | inGenere Nessuna donna nei ballottaggi delle grandi città, nessuna eletta nei capoluoghi. Questo il primo dato che salta agli occhi davanti allo spoglio delle ultime amministrative.  Oltre il centrodestra e il centrosinistra, chi  ha davvero attinto a piene mani alla fiducia pubblica è  il partito  dell'uomo medio -  bianco, di mezza età, persino con la giacca, certamente in possesso di una o più automobili.  Nei  20 capoluoghi andati al voto, i sindaci eletti sono tutti maschi.  Per trovare le donne dobbiamo spostare l'attenzione sui comuni cosiddetti "superiori", vale a dire con più di 15mila abitanti. Ma  come si legge dai risultati pubblicati da Repubblica  le sindache sono  solo 17 su 110 . Eccole, le nuove elette che guideranno paesi e cittadine:  Giulia Guazzora a San Mauro Torinese,  Loreda