Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2021

CI CI CICCIRICÌ di Marina Zilio

Immagine
CI CI CICCIRICÌ CI CI CICCIRICÌ Cinguetta l' Uccelletto. Sul Paesaggio Imbiancato Incombe Il Cielo Livido di Morte. CI CI CICCIRICÌ Rinvengono Ricordi Felici. Ritornano Pensieri di Vita. CI CI CICCIRICÌ. Becchetta l' Uccelletto e Attende Alacre Tempi Migliori. Sì. Io Credo. PRIMAVERA TORNERÀ! VEDI ANCHE: TRAFITTI di Marina Zilio (senzafine.info) http://www.senzafine.info/2021/01/abbaglio-di-marina-zilio.html http://www.senzafine.info/2021/01/acceso-venti-gelidi-profilano-orizzonti.html AQUILONE di Marina Zilio (senzafine.info) http://www.senzafine.info/2021/01/radioso-di-marina-zilio.html http://www.senzafine.info/2021/01/falce-di-luna-sul-paesaggio-imbiancato.html http://www.senzafine.info/2021/01/silenti-sono-silenti-le-vie-del-borgo.html http://www.senzafine.info/2021/01/pigolano-sommessi-gli-uccelletti.html In questo blog sono state pubblicate molte altre poesie di Marina, oltre a quelle disponibili ai link qui sopra. Se vuoi leggere altre poesie, clicca sulla lente in alto

EMOZIONI POTENTI, canta PAOLO MARTINI, facciamo girare il video perché tutti i bambini possano avere due genitori

Immagine
    Progetto musicale ‘EMOZIONI POTENTI’   È  uscito in questi giorni su YouTube il video della canzone EMOZIONI POTENTI del giovane cantante e musicista Paolo Martini. Si tratta di un progetto musicale particolare che intende affrontare due temi molto delicati e di grande attualità: il diritto alla bigenitorialità dei bambini (cioè il diritto dei figli di potersi relazionare sempre con entrambi i genitori, mamma e papà, anche se separati) e il ruolo fondamentale che svolge la figura paterna nella crescita. Le parole del testo sono dello scrittore sanremese Dario Daniele e trattano l’argomento immaginando la voce e le emozioni di un bambino che racconta semplicemente il suo ‘bisogno del papà’. L’interpretazione di Paolo Martini appare particolarmente riuscita, così come la melodia, orecchiabile e davvero piacevole. Un contributo essenziale lo hanno dato i validi musicisti che hanno collaborato nella composizione del brano: Simone Petullà (pianista e produttore), Davide Zappia (chit

PREMIO NAZIONALE DI FILOSOFIA "Le figure del pensiero", scadenza 28 febbraio

Immagine
  Associazione Professionisti Pratiche Filosofiche    SEZIONI Sezione A – AFORISMI , si partecipa con un minimo di 3 e un massimo di 10 Aforismi da inviare in formato word ( aforismi inviati in altri formati o con altre modalità non saranno presi in considerazione), all’indirizzo e-mail premionazionaledifilosofia@gmail.com Sezione B - . HAIKU , si partecipa con un minimo di 3 e un massimo di 10 Haiku da inviare in formato word ( haiku   inviati in altri formati o con altre modalità non saranno presi in considerazione ), all’indirizzo e-mail premionazionaledifilosofia@gmail.com Sezione C - PARADOSSI , si partecipa con un minimo di 3 e un massimo di 10 Paradossi da inviare in formato word ( paradossi inviati in altri formati o con altre modalità non saranno presi in considerazione) , all’indirizzo e-mail premionazionaledifilosofia@gmail.com Sezione D – EPITAFFI ,   si partecipa con un aforismo (il termine è voluto), o brevi versi poetici adatti ad essere iscritt

LAURA LA SALA, Poetessa del Cuore e della Volontà

Immagine
La Poetessa Laura La Sala ci ha mandato questo bellissimo messaggio:  " Sono Laura La Sala, casalinga, 75anni: Autrice e Poetessa, scrivo libri di narrativa da 18 anni e poesie in vernacolo e in lingua. Ho partecipato a moltissimi concorsi dove ho ricevuto molti consensi in tutta Italia. La mia storia è molto particolare: da bambina sono rimasta orfana e ho dovuto fare da capofamiglia ai miei fratelli più grandi di me. E perciò non ho potuto nemmeno conseguire la licenza elementare, per me un cruccio abbastanza penoso oltre ad non avere un appoggio familiare.  Però, il mio pensiero più consistente era almeno leggere, anche se la vita mi bastonava e tanto. La mia testardaggine mi portava a voler sapere sempre di più e i libri nel mio scaffale aumentavano.  Dopo aver costruito una vita matrimoniale compresi tre figli; all'età di 58 anni, per un'emozione in più, presi la penna in mano e cominciai a scrivere la mia storia personale che in seguito divenne un libro autobiografic

NEI GIORNI DELLA MEMORIA, l'Africa di Padre Armanino

Immagine
     Indipendenze e tradimenti di sabbia nel Sahel Tutto accade in questa settimana coi sessant’anni dell’Indipendenza. Lunedì il Niger, mercoledì il Burkina Faso dell’assassinato Thomas Sankara e oggi, venerdì 7 agosto, è la volta della Costa d’Avorio. Il primo giorno del mese è stato il turno della (poco) Repubblica del Togo. Ancora in settimana la memoria dell’atomica di Hiroshima, la festa della trasfigurazione e, lo stesso giorno, la morte di 40 migranti al largo della Mauritania in viaggio verso le isole Canarie. Potremmo aggiungere, se non bastasse, l’anniversario che cade domani, otto agosto del 1956, della morte di 262 minatori italiani a Marcinelle nel Belgio col carbone frutto di accordi con l’industria. C’è una parola che col-lega queste vicende apparentemente disparate alle quali, per rispetto ai morti e ai feriti, dovremmo aggiungere quanto accaduto a Beirut nel Libano. Tradimento è la parola che, forse meglio di altre, incarna il sentimento che attraversa la cronaca. Nel

NUOVE DALL'HINTERLAND di Maria Altomare Sardella

Immagine
  Loredana D’Alfonso su “Nuove dall’Hinterland” di Maria Altomare Sardella   “Nuove dall’Hinterland” di Maria Altomare Sardella (Editore Il Rio) è una raccolta di ventidue racconti, che, come dice il titolo, sono ispirati dall’entroterra, dalle periferie delle metropoli. Le vicende, infatti, sono ambientate nelle strade e nei territori che circondano le grandi città. Lo stile è scorrevole ed elegante, i ritratti dei personaggi sono autentici ed interessanti. La silloge si apre con “Alejandro”, la storia di un riscatto al femminile. Loredana, la protagonista, scopre il tradimento del marito dopo vent’anni di vita, sofferenza che si accompagna a quella causata da un figlio cercato ma mai arrivato. Tramortita dal dolore, ritroverà il coraggio per merito di Alejandro, un ragazzo colombiano che la soccorre su una strada annegata dalla pioggia. “ Ha perso l’amore di suo marito, questo è certo”…..”Tutto il dolore lei l’ha già sofferto”… “Se Claudio, il suo uomo, la getta via con ass

da UCOII (Unione delle Comunità Islamiche d'Italia) MAI PIÙ OLOCAUSTI

Immagine
  UCOII, mai più olocausti mai più orrori (Foto APress 27 gennaio 2016) A 76 anni dalla fine del più grande sterminio di massa della storia, l’UCOII - come sempre - si pone al fianco delle vittime dell’antisemitismo mentre condanna l’oblio dell’orrore e sottolinea l’importanza della memoria. Il luogo per antonomasia del Giorno della Memoria è sempre stato, sin dal momento della sua istituzione in senso globale, (Onu, 1° novembre 2005) Auschwitz. Luogo simbolo della concentrazione dell’orrore questo, il 27 gennaio del 1945 i carri armati dell’esercito sovietico lo invasero, sfondando i cancelli del campo di concentramento più grande d’Europa e permettendo così la liberazione degli ultimi prigionieri superstiti, e allo stesso tempo ponendo fine ufficialmente allo sterminio organizzato di oltre 5 milioni di ebrei, rom, sinti, omosessuali e oppositori politici. Ma durante il periodo nazista molti sono stati i campi di sterminio, di concentramento, di transito; tanti i ghetti e diverse le s

GIORNO DELLA MEMORIA un lavoro di alcuni alunni della Scuola di Anacapri (NA)

Immagine
  DALL'ISTITUTO COMPRENSIVO V. GEMITO DI ANACAPRI (CAPRI, NAPOLI) un lavoro degli alunni della III D, LUCIANA VALENTI, GIORGIA VINACCIA, PAOLA CATUOGNO, CRISTIAN CAVALIERE, ELIO SICA 27 GENNAIO GIORNO DELLA MEMORIA VEDI ANCHE: http://www.senzafine.info/2020/03/capri-press-il-video-coronavirus-di.html http://www.senzafine.info/2020/04/httpsyoutu.html _________________________________________________________________________________

TRAFITTI di Marina Zilio

Immagine
TRAFITTI Trafitti dal Male Si Aspetta Un Raggio di Sole, Un Brandello di Azzurro per Tornare a Vivere. L' Uccelletto Canta. Sì. Io Credo. PRIMAVERA TORNERÀ! VEDI ANCHE: http://www.senzafine.info/2021/01/abbaglio-di-marina-zilio.html http://www.senzafine.info/2021/01/acceso-venti-gelidi-profilano-orizzonti.html AQUILONE di Marina Zilio (senzafine.info) http://www.senzafine.info/2021/01/radioso-di-marina-zilio.html http://www.senzafine.info/2021/01/falce-di-luna-sul-paesaggio-imbiancato.html http://www.senzafine.info/2021/01/silenti-sono-silenti-le-vie-del-borgo.html http://www.senzafine.info/2021/01/pigolano-sommessi-gli-uccelletti.html ___________________________________________________________________________ EBOOK euro 2,99  https://www.amazon.it/LEGGERE-SCRIVERE-DIVERTIMENTO-calligrammi-Scrittura-ebook/dp/B08QN2J3LS/ref=tmm_kin_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=1609425609&sr=1-1 CARTACEO euro 5,00 pag. 142   https://www.amazon.it/LEGGERE-SCRIVERE-DIVERTIMENTO-calligrammi-Scrit

PILLOLE DI MEMORIA da VOCI ERRANTI

Immagine
  - PILLOLE DI MEMORIA - 27 gennaio 2021 Un’incisione un simbolo un suono. Un racconto una fiaba un canto popolare. Una pergamena un manoscritto un giornale. Un dipinto una melodia una fotografia. Un floppy disk un CD un drive.   Il concetto di memoria ha subito variazioni nel tempo: attraverso le generazioni, le scoperte scientifiche e l’evoluzione dei popoli, la memoria è stata tramandata con più o meno accuratezza. Ha patito distorsioni, manomissioni, cancellazioni e perfino oblii, ma nel corso dei secoli ha sempre avuto qualcuno pronto a difenderla, a perdere i propri diritti pur di far arrivare un messaggio di speranza: che tutto non si debba ripetere all’infinito. “ Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma “. Trasformiamoci. È nostro compito essere informati, essere curiosi della storia e soprattutto di ciò che ci accade intorno. Siamo tanti, in un mondo dispersivo e pronto a distrarci con un universo virtuale pieno di cose straordinarie, per ricorda