Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2021

VORREI di Marina Zilio

Immagine
 Vorrei Vorrei Cancellare Malattie E Sofferenze. Vorrei Rivedere Occhi Splendenti Di Gioia. Vorrei  Assistere A Tramonti Infuocati Di Buoni Propositi, Ad Albe Rosate Di Sane Intenzioni. Vorrei Percepire Nell' Aria Odore Di Solidarietà Ed Amicizia. Vorrei Assistere All' Inizio Di un Nuovo Umanesimo. Vorrei Intensamente Per Tutti Una Svolta, Un Cambiamento, Un Passo Verso Un Futuro Migliore. Per Me Chiedo Solo Coraggio E Forza Per Concludere Dignitosamente Il Mio Cammino. " Sí, Piccola Mia. ROSE ROSSE PER TE!" --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------                    IN EVIDENZA ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE UP AND DOWN di Samina https://www.youtube.com/channel/UCFxg3YJ6fsdNRgyMizrDo4g

LA FEROCIA FAMIGLIARE

Immagine
  La ferocia famigliare ha colori fiabeschi Intervista.  Parla Maria Tatar, docente a Havard ed esperta di foklore, miti e letteratura tedesca. Ha curato il libro appena uscito per Donzelli «La più bella del reame. Biancaneve e altre 21 storie di madri e figlie». «Le fiabe? Girano tutte intorno alla famiglia, spesso un contesto iper-disfunzionale» Arianna Di Genova Abbandono di minori con l’inganno quando non si arriva direttamente al tentativo di assassinio. Gran numero di morti atroci, in giovane età, per malattie o addirittura di parto. Solitudini e ostacoli sovrumani di fronte a sé. Sono le ricette aspre che impastano la maggior parte delle fiabe e leggende, le stesse che hanno costellato le infanzie del mondo. A volte, poi, i personaggi generosi e buoni (anche se vincenti alla fine del racconto) sfoggiano personalità sbiadite, facendoci propendere per i «cattivi». «Le fiabe – sostiene Maria Tatar, studiosa di folklore, miti e letteratura tedesca – ci incantano soprattutto perché s

BAMBINI MIGRANTI

Immagine
  Bielorussia, il dramma dei bambini, da soli nella foresta senza la famiglia Migranti.  Bloccati alla frontiera con la Polonia. I volontari polacchi fanno di tutto per assisterli ma la polizia li ostacola Alessandra Fabbretti Nei gelidi boschi che ricoprono le frontiere tra Polonia e Bielorussia al dramma dei migranti che da settimane sono accampati tra la neve si aggiunge quello dei minori. Tra loro alcuni viaggiano addirittura senza famiglia, come nel caso di Ali, un quindicenne dell’Iraq. «Sono stati i genitori a farlo partire via dopo che una delle tante milizie armate locali ha ucciso uno dei suoi fratelli. Ce lo ha spiegato al telefono il padre, che fa da tramite con Ali che non parla ancora bene inglese». A riferire questa storia è Ewa, una volontaria polacca che da mesi raccoglie le richieste di aiuto che giungono dai profughi bloccati in questo angolo di Europa. Fa parte di una delle associazioni dell’alleanza «Grupa Granica» che da agosto si è costituita per rispondere alla

COSE DA DIRE A UN ANNO CHE SE NE VA di Chiara Macina

Immagine
  Cose da dire a un anno che se ne va “Non c’è giorno più felice che quello in cui lasci andare ciò che non puoi cambiare” Cose da dire a un anno che se ne va - Zoomma Mio carissimo 2021, sei stato di cartavetrata e zucchero filato…ma sei stato un vero gentiluomo…mi hai dato lezioni di vita non con troppa severità ma con ferma autorevolezza, come padre giusto e amorevole. Desidero ringraziarti e infinitamente perché tra tonfi e trionfi, lacrime e gioia, nodi sciolti, da sciogliere o in via di scioglimento, hai aggiunto un altro prezioso tassello alla mia crescita, mi hai fatto diventare più consapevole dei miei limiti e delle mie risorse. “Mettete fiori nei vostri cannoni” Le mie armi saranno sempre usate per il bene, è la luce che inseguo, la serenità e la pace del cuore la situazione alla quale anelo.   Mi hai più volte messo davanti a una domanda…anzi più di una: Stai bene? Ti rende felice ciò che fai? Questa persona ti fa stare bene? Se la risposta è no vola da un’altra parte, sceg

CITTA' AL TEMPO DEL CORONA VIRUS (video)

Immagine
  L’associazione culturale Caarteiv senza fine di lucro di Millesimo propone agli amanti dell’arte, una valida, corposa e poliedrica video lettura di riflessione ed emozioni sulla pandemia del COVID-19, noto anche come coronavirus, che ancora affligge le famiglie di tutto il mondo da due anni ormai.  Gli artisti partecipanti al concorso gratuito caarteiv hanno acconto l’iniziativa con vigore da tutte le regioni italiane, con pensieri, poesie, racconti, libri, disegni, pitture, sculture, fotografie. Questa bella affluenza verrà raccolta anche in 5 ebook di prossima pubblicazione nei principali digital stores.  Ecco a voi l’appuntamento bisettimanale culturale di Simona Bellone, artista che ha curato la lettura e la grafica di questi elaborati digitali, che fanno da originale cornice a queste pillole storiche artistiche e sociali, preziose per le future generazioni.  IN QUESTO POST:  5 Marco Iemmi - Varese 6 Francesca Caruana - Torino 7 Maria Concetta Distefano - Torino 8 Armando P

FUOCHI D'ARTIFICIO di Simona Trevisani

Immagine
  ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------                    IN EVIDENZA ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE UP AND DOWN di Samina https://www.youtube.com/channel/UCFxg3YJ6fsdNRgyMizrDo4g

Tutto pronto per Capodanno?

Immagine
VEDI ANCHE: https://www.youtube.com/watch?v=6EELqgJDV-8 https://www.senzafine.info/2021/11/un-gatto-blu-e-piu-vero-di-te.html https://www.senzafine.info/2021/10/httpsfb.html https://www.senzafine.info/2021/09/si-insinua-nel-video-che-io-mi-faccia.html https://www.senzafine.info/2021/09/i-piccolottipiccolo-mammolo-e-cucciolo.html https://www.senzafine.info/2021/09/u-curnettu-napoletano-e-forza-napoli.html https://www.senzafine.info/2021/08/miss-lucertolina-dellanno-da-up-and.html https://www.senzafine.info/2021/08/il-mitico-vicino-di-casa-da-up-and-down.html https://www.senzafine.info/2021/08/seguimi-da-samina-up-and-down.html ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE   UP AND DOWN  di SAMINA https://www.youtube.com/channel/UCFxg3YJ6fsdNRgyMizrDo4g PER NON PERDERE GLI ALTRI VIDEO

IN FACT 18,5

Immagine
  I n Fact 18,5 Le femmine svedesi vanno via di casa mediamente a 18,5 anni, i maschi a 18,4. I n tutti gli altri stati membri dell’Unione Europea le donne lasciano la famiglia a un’età inferiore a quella degli uomini. In Italia invece, l ’ età media dei giovani quando se ne vanno  è  30,1 anni. Restano più a lungo in famiglia solo i maltesi, 30,7 anni. In Germania, Francia e Olanda, l ’ età media per la partenza è 23,7 anni.   Federico Foscale   Inoltra       Condividi       Invia tweet       Condividi   ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------ VEDI ANCHE: ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE UP AND DOWN di Samina https://www.youtube.com/channel/UCFxg3YJ6fsdNRgyMizrDo4g -------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------    

IL LANDSCAPING

Immagine
  L’architettura dei paesaggi - il  landscaping  - perlopiù riguarda giardini formali, parchi, campi da golf e altre superfici simili. Andando oltre al semplice giardinaggio, si tratta forse dell'espressione del nostro desiderio di dimostrare il controllo umano sulla natura che ci circonda, o almeno di farla diventare un’opera d’arte. È però possibile applicare gli stessi concetti ad ambienti che  non  ci circondano - per esempio quelli all’interno di un acquario… DA Ecco cos’è l’ aquascaping . È molto comune elaborare l’ambiente all’interno della boccia di vetro dove vivono i nostri pesciolini rossi mettendoci un fondo di sabbia colorata e, volendo strafare, anche una roccia o due - perfino con l'aggiunta di un piccolo galeone dei pirati affondato - in modo da dare ai pesci un posto dove giocare a nascondino. C’è però chi va oltre, creando quelli che in Italia sono perlopiù noti come "acquari naturali" - anche se di “naturale” c’è ovviamente poco, caratterizzati come