FERMIAMO IL MASSACRO IN AMAZZONIA

 


Una storia orribile. A soli 12 anni sarebbe stata violentata e uccisa dai minatori abusivi che hanno invaso le terre del popolo Yanomami nel cuore dell'Amazzonia. Sono più di 20mila agguerriti contro la foresta e i suoi difensori, e il governo brasiliano ignora apposta questa crisi. Ma ora un milione di firme da tutto il mondo può puntare i riflettori internazionali sull'appello degli Yanomami. Fermiamo questo massacro.

FIRMA

Avaaz - Fermate il massacro in Amazzonia

Cari avaaziani,
Una bambina di 12 anni della comunità indigena Yanomami sarebbe stata violentata e uccisa. Un altro bimbo di soli 3 anni è scomparso, gettato in un fiume.

20mila minatori abusivi hanno invaso illegalmente la terra Yanomami con violenza e terrore. Stanno massacrando i guardiani della foresta, avvelenando i fiumi col mercurio delle miniere e decimando la foresta.

Fermiamo questo orrore!

Un appello globale assordante, sostenuto da milioni di voci, può lanciare l'allarme e obbligare i politici ad agire. I governi della regione stanno per riunirsi al vertice delle Americhe sui diritti umani e l'ambiente - ci saremo anche noi!

Gli Yanomami non possono continuare a resistere da soli. Ma possiamo puntare i riflettori di tutto il mondo su questa storia, e questo è il momento per farlo. Firma ora e condividila subito.

Gli Yanomami vivono tra le braccia della foresta pluviale da secoli. È tutto il loro mondo. E ora che una nuova corsa all'oro illegale lo sta distruggendo, combattono per difenderlo.

Ma il presidente brasiliano sostiene da anni la causa dei minatori. Va all'assalto della foresta, promuove il traffico di legname, le miniere e gli allevamenti che stanno devastando uno degli ecosistemi più importanti del Pianeta. Non possiamo stare zitti.

Quello che succede in Amazzonia si ripercuote su tutti noi. Ma le nostre voci possono fare la differenza. Assieme possiamo fare pressione sui leader che hanno il potere di intervenire, dobbiamo farlo ora.

Gli Yanomami stanno resistendo a questa invasione da soli. Uniamoci a loro, milioni di noi, da ogni parte del mondo. Aggiungi la tua voce, e fallo sapere a più persone possibili:

Da oltre dieci anni, la comunità di Avaaz lavora a fianco delle comunità indigene in Amazzonia, combattendo i tentativi di privarle dei loro diritti e delle loro terre. E quando il COVID ha colpito, abbiamo aiutato più di 100 comunità a proteggersi dal virus, salvando innumerevoli vite. Ora, gli Yanomami ci chiedono di unirci alla loro lotta e di spingere i governi ad intervenire prima che sia troppo tardi. Possiamo farcela!!

Avaaz è un movimento globale con oltre 70 milioni di membri, che promuove campagne far valere la voce dei cittadini nelle stanze della politica di tutto il mondo (Avaaz significa "voce" in molte lingue). I membri di Avaaz vivono in ogni nazione del mondo; il nostro team vive in 18 paesi e 6 continenti e opera in 17 lingue. Clicca qui per conoscere le nostre campagne più importanti, e seguici su Facebook Twitter o Instagram.

Avaaz.org
27 Union Square West
Suite 500
New York, NY 10003


------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------



LEGGI L'ESTRATTO:

https://www.amazon.it/BUCO-NERO-NEL-CUORE-ebook/dp/B08BR2L354/ref=tmm_kin_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=&sr= 


ALTRI LIBRI SU AMAZON

RENATA RUSCA ZARGAR su Amazon.it: libri ed eBook Kindle di RENATA RUSCA ZARGAR

Commenti

Post popolari in questo blog

LA BELLA MAESTRA DI TAPIS SI ALLENA

WATER POSTURAL TRAINING

LA STRAORDINARIA SCOPERTA DELL'ACQUA