SAVONA TEA PARTY 21 MAGGIO

 


SABATO 21 MAGGIO 2022 ORE 18

COLLEZIONE SANTA ROSSELLO VIA

 CHIASSUOLO ROSSELLO 1 SAVONA 

TEA PARTY TEMATICO

IL CAMMINO DELLA SANTA MARIA

 ROSSELLO

CREAZIONE DI UN ITINERARIO DI

 TURISMO RELIGIOSO

TRA ALBISSOLA MARE E SANTUARIO DI

 SAVONA

Civicness, sino ad oggi, ha fatto prevalere la fase virtuale (fb, instagram, messenger, whatsapp, blogger, change) delle sue azioni. A cominciare dal mese di Aprile, si sono affiancate ad essa le attività in presenza. Il ciclo di incontri prende il nome di Tea Party (per sapere l’origine del termine clicca sul link

https://it.wikipedia.org/wiki/Boston_Tea_Party ). 

L’iniziativa conviviale avrà la struttura di un salotto culturale ed è aperto a tutti.


Per parlarne ed iniziare un percorso insieme
Le Ass. Aiolfi, Civicness e Coordinamento organizzano un primo incontro di promozione

Nell’ambito del progetto di turismo sostenibile denominato Sante Terre, una parte consistente è costituita da una più puntuale strutturazione del turismo religioso. Un itinerario denso di storia, arte, natura e fede è centrato sul percorso che compiva la Santa Maria Rossello dalla sua casa natale di Albissola Marina per recarsi al Santuario a pregare. Nella nostra idea questo percorso, ricostruito con una ricerca logistico-filologica, deve essere segnato con punti tappa opportunamente documentati, con cartelli esplicativi della vita della Santa, con visite ai luoghi museali a lei dedicati, indicazioni paesaggistiche, punti tappa panoramici, di riposo e ristoro. Un percorso intercomunale naturalistico, artistico e di pellegrinaggio devozionale strutturato, che può prevedere anche tappe di pernottamento presso le suggestive mete che attraversa: Casa di San Giuseppe ad Albissola Mare, Seminario, Cappuccini e Certosa di Loreto a Savona, Locanda Storica del Santuario. Un lavoro unito di amministratori pubblici illuminati, Vescovado, Ordini Religiosi che hanno come motto “cuore a Dio mani al lavoro”, Protezione Civile ed Alpini per il ripristino e la manutenzione dei sentieri, storici, naturalisti, geografi, critici d’arte, operatori museali e volontari potrebbe dar vita ad un progetto scientificamente rigoroso, che può essere realizzato con una attenta campagna di fundraising, che ha come finalità una ricaduta di riappropriazione identitaria dei residenti ed occupazionale attraverso l’indotto turistico.

Per firmare la petizione clicca sul link sottostante e segui le istruzioni. Qualora il link non funzionasse copia il link ed incollalo nel tuo browser. Ricordati di confermare l'autenticità del tuo voto rispondendo all'email di controllo che ti viene inviata.

https://chng.it/4MdPQ7L5


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Commenti

Post popolari in questo blog

LA BELLA MAESTRA DI TAPIS SI ALLENA

LA STRAORDINARIA SCOPERTA DELL'ACQUA