NEVE DI APRILE di Marina Zilio

 


Neve di Aprile


Neve 

di Aprile,


Minuscole

Lacrime

di Ghiaccio


Scendono

Improvvise

 e Copiose


dal Cielo

Plumbleo.


Paiono

Bizzarrie


di Tempi

Perversi,


Manifestazioni

del Malefico.


La Natura

Soffre

Silente.


Gli Uomini

di Buona

Volontà


Assistono

Attoniti.


Poi

all'Improvviso


il Cielo

si Rasserena


e Riappare 

il Sole.


Soffiano

Ancora


Venti

Freddi.


Si Tacciono

gli Uccelli.


Il Torrente

Scorre


Argenteo

e Solenne.



Sì. Io Credo.

PRIMAVERA TORNERÀ!



VEDI ANCHE:

In questo blog sono state pubblicate molte altre poesie di Marina, oltre a quelle disponibili ai link qui sopra. Se vuoi leggere altre poesie, clicca sulla lente in alto, vicino alla denominazione del blog (Senzafine). La lente si sposterà a sinistra e verrà scritto "Cerca nel blog". Allora, potrai scrivere Marina Zilio e cliccare su "Cerca".  Appariranno sotto i suoi post.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

LEGGI L'ESTRATTO:

Commenti

Post popolari in questo blog

LA PUTTANA di Zahoor Ahmad Zargar

L'INCUBO di Samina Zargar

UNA STUDENTESSA DI MEDICINA DEL KASHMIR DIPINGE SU FOGLIE PER SCONFIGGERE LO STRESS DA COVID-19 da GlobalVoices