LA STIRPE DELLA GRU da La Zona Morta, Menù "La Zona Morta" - Newsletter 194


LA STIRPE DELLA GRU

di Elena Romanello

Dopo “La grazia dei re” e in attesa del secondo capitolo della saga di Ken Liu, Oscar Fantastica presenta una nuova voce del fantasy di ispirazione orientale, con l’autoconclusivo “La stirpe della gru” di Joan He, oriunda cinese trapiantata negli Stati Uniti dove risiede nell’iconica e emblematica città di Philadelphia.

Il libro immerge in un mondo alternativo, ma basato su Cina e Giappone medievali, a cominciare dalla bellissima copertina, una rielaborazione delle stampe di quelle terre lontane, ancora oggi famose e amate, presenti nei musei e non solo, visto che continuano a essere prodotte e riproposte, come un classico che non passa mai di moda.

Hesina di Yan è la principessa ribelle del suo regno, desiderosa da sempre di vivere nell’anonimato: un giorno però deve fare i conti con la realtà, con la morte dell’amato padre e deve prenderne il posto, facendo subito i conti con una situazione non facile.

Ufficialmente, il re di Yan è morto per cause naturali, ma Hesina si convince che sia stato assassinato, da qualcuno della corte,

CONTINUA A LEGGERE SU

http://www.lazonamorta.it/lazonamorta2/?p=63444


Menù “La Zona Morta” – Newsletter 194

Ecco il nuovo numero della Newsletter de “La Zona Morta”: ogni mese tante notizie, anticipazioni, classifiche, aggiornamenti… e molto, molto di più! Seguiteci su www.lazonamorta.it...

ANTIPASTI

Creative Network numero 15 a cura della redazione


PRIMI PIATTI


Solo una donna di Renata Rusca Zargar



SECONDI PIATTI

Fantascienza Story: Appendice 08 - Parte 13 di Giovanni Mongini e Mario Luca Moretti

Fantascienza Story: Appendice 08 - Parte 14 di Giovanni Mongini e Mario Luca Moretti

La stirpe della gru di Elena Romanello

Nicole Fiameni si racconta di Davide Longoni


CONTORNI – LE CRONACHE DI PROFONDO ROSSO

Dario Argento diventa attore a cura della redazione

Ercole al centro della Terra di Davide Longoni


FRUTTA

L'affascino di Flippo Radogna

Le metamorfosi di Pietro Pancamo


DESSERT

Sulla Luna di Mario Luca Moretti


BEVANDE







EXTRA

Mentre la primavera tenta di imporsi, fra giornate di pioggia e giornate di sole, eccovi i nostri consueti consigli di lettura extra, giusto per darvi sempre un motivo in più per leggere!

Cominciamo con una bella carrellata di uscite di vario genere per Kimerik Edizioni.

Si parte con Melodia e poesia (274 pagine; 14 euro) di Antonella Cefis ci racconta le stagioni sentimentali che un cuore vive nel corso della vita. Centonovanta poesie che parlano di tutte le variazioni dell’esistenza, dei colori chiari e scuri tramutati in forti sentimenti che adornano il ciclo esistenziale. Con la speranza e la forza, spesso ricavata dall’aura della natura, con grande semplicità e immediatezza, l’autrice tocca le corde emotive che appartengono all’intensità, talvolta dolente, dei sentimenti. La memoria infallibile del cuore porta il segno del tempo; un cuore che non si abbatte ed è sempre pronto a ricominciare.

Andiamo avanti con il romanzo Dall'Essere al Vero (94 pagine; 14 euro) di Nicola Bacchetti: «Nessuno sapeva da dove arrivasse Badi, ma a nessuno importava saperlo. Non per mancanza di curiosità ovviamente, ma non c’era alcuno a cui importassero i perché delle cose. Per quanto discutibile, la verità non si sarebbe mai data per certa e quindi nessuno si poneva il problema e ci si limitava a essere». Dall’Essere al Vero è la storia di Badi, l’uomo, e della sua presa di coscienza all’interno delle foreste dello Shangri-La. In questo luogo sacro, dove il tempo cessa di esistere, animali parlanti incontrano vegetali senzienti e attraverso una metafora fiabesca si avviluppano in un turbinio di vicissitudini, dove moltitudini di interrogativi circa l’esistenza prendono vita. Badi è uomo, ma al contempo è privo di genere, è la storia senza tempo di una creatura taciuta nello spirito la quale, d’un tratto, prende a proferire parola interrogandosi sui perché delle cose. Ma il dubbio, per quanto necessario, può rivelarsi un terribile veleno. Sarà Pata Hai, personificazione della maturità, a guidare Badi alla scoperta dei confini più remoti della ragione, ponendo quest’ultimo nella condizione consapevole di poter fare una scelta: l’essere o il vero.

Proseguiamo con Le origini traumatiche della tossicodipendenza (146 pagine; 14 euro) di Antimo Navarra, che in questo saggio espone in maniera chiara e analitica le correlazioni tra tossicodipendenza ed eventi traumatici, smantellando stereotipi e false credenze sull’abuso di droghe. A sostegno della sua tesi vi sono, infatti, autorevoli studi scientifici.

In Ripartenza o Apocalisse (166 pagine; 15 euro) di Pasquale Ciacciarelli si parla di una grande voglia di riscossa. Che va al di là dei disastri, sanitari ed economici, dovuti al Covid-19 e al modo in cui il governo Conte II ha gestito l’emergenza. La pandemia non spiega tutto. E non giustifica niente. L’Italia era già malata da prima e se vogliamo guarire davvero dobbiamo partire da qui. Da un brutale inventario dei guasti e dei vizi che ci affliggono. Il lato oscuro è questo. Quello luminoso, invece, è l’insieme degli straordinari talenti di noi italiani. Dobbiamo fare in modo che possano esprimersi appieno: la riscossa che vogliamo arriverà di conseguenza.

Nel saggio Teoria, Tecnica e Didattica della Pallacanestro in carrozzina (112 pagine; 16 euro) di Antonino Gennaro, Giuseppe Battaglia e Luca Cincotta, i tre autori di questo prezioso lavoro sono docenti che si occupano in prima persona di Sport, coniugato con lo studio dell’Attività Motoria Adattata con particolare attenzione alle disabilità. In questa attenta analisi, Battaglia, Cincotta e Gennaro, oltre a offrire dettagli e suggerimenti tecnici relativi al gioco della Pallacanestro in carrozzina, focalizzano l’attenzione sulla vitale importanza del movimento per ogni individuo, sia esso normodotato, sia affetto da una condizione patologica cronica.

La via gialla (78 pagine; 14 euro) di Carlo Di Biagio è una raccolta in cui c’è tanta Roma, città in cui l’Autore vive da sempre, che lo affascina quotidianamente per i suoi mille scorci visibili e soprattutto per il suo “non comunemente visto” per chi abbia curiosità e pazienza di osservare. Talvolta, per dare attenzione a questi particolari, l'autore si appoggia all’uso fotografico di riflessi (pozzanghere, calici di acqua, sportelli di automobile), che poi a volte rilegge per trovare ispirazione poetica. In questa raccolta c’è tutta la città: ci sono alcuni componimenti dialettali, ci sono personaggi particolari, e non mancano certamente momenti di riflessione, di introspezione e di affettività.

Gesù Cristo nella storia d'Israele e nella storia dell'uomo moderno (130 pagine; 16 euro) di Francesco Sidoti è una lunga e accurata ricostruzione storica, in cui l’autore ci racconta della rivoluzione pacifica che Gesù Cristo è stato capace di innescare nella Chiesa grazie al suo messaggio di Pace e Amore, guidando il papato dai tempi di Pietro fino a papa Francesco, soprattutto durante gli aspri scontri contro il potere temporale degli imperi.

Passiamo a I bambini del futuro (188 pagine; 16 euro) di Luciano Rispoli, Per genitori, educatori e operatori occuparsi dei bambini non è mai facile: per la vita complessa di oggi, per le tante interferenze e per la mancanza di linee guida univoche e corrette. Il professor Rispoli analizza, attraverso la Teoria delle Esperienze di Base del Sé, come sostenere i Bisogni fondamentali dei piccoli per una crescita sana e felice, e come potersi sentire soddisfatti nella relazione con il bambino. Perché è importante non solo il benessere dei piccoli, ma anche il piacere che l’adulto può ritrovare in questa relazione.

Chiudiamo con L'Italiano all'estero: passato, presente, futuro (298 euro; 22 euro) di Domenico e Beniamino Fargnoli: in questo accurato saggio vengono analizzati gli aspetti sociali, culturali, economici e antropologici dell’individuo Italiano, rapportato all’individuo nordico/anglosassone. In particolare emerge, da parte di quest’ultimo, l’attaccamento più o meno consapevole, a stereotipi e pregiudizi nei confronti dell’immigrato europeo. Il presente lavoro, che denota un’attenta e profonda ricerca alla base, è costituito da due parti: la prima offre spunti di riflessione e preziosi suggerimenti volti a valorizzare l’immagine dell’Italiano agli occhi del nordico/anglosassone. La seconda parte costituisce invece un approfondimento storico-culturale dell’anglosassone visto dall’Italiano. Ne risulta un valido strumento per mettere e mettersi in discussione sotto una serie di punti di vista, come individui di un mondo globalizzato, consci delle dinamiche economiche, sociali e lavorative che ci rendono i cittadini che siamo, con i nostri pregi e difetti.

Interessanti novità sono in arrivo anche per Camelozampa Editore in questo periodo: in occasione della Giornata Mondiale della Terra è uscito La Natura, l'ultimo picture book firmato da Emma AdBåge, talento svedese ormai ben nota al pubblico italiano dopo il successo del suo “La Buca”. Segnaliamo poi l'arrivo di Felicità è una parola semplice di Arianna Papini, un albo illustrato davvero straordinario, che ha la capacità di commuovere e toccare nel profondo chiunque lo legga, quasi una catarsi dopo quello che tutti noi abbiamo vissuto.

Passiamo ad altro. La notizia ha fatto il giro del mondo: l'editore statunitense W.W. Norton ha deciso di mandare al macero tutte le copie di Philip Roth: The Biographydopo che l'autore, Blake Bailey, è stato accusa di molestie e violenza sessuale. L'editore ha deciso inoltre di donare l'importo dell'anticipo del libro di Bailey a organizzazioni che lottano lotta contro la violenza sessuale.

La biografia scritta da Bailey era attesissima dato che era stata autorizzata dallo stesso Roth (scomparso nel 2018) e frutto di lunghe conversazioni tra Bailey e Roth. Stessa sorte anche per “The Splendid Things We Planned“, pubblicato da Bailey nel 2014.

L'editore indipendente LA CASE Books si offre di pubblicare entro tre settimane l'edizione inglese del volume di Bailey, come sottolinea Giacomo Brunoro, direttore editoriale del digital publisher californiano: “Speriamo che la vicenda di Bailey venga chiarita all'interno di un'aula di tribunale, si tratta di accuse gravissime che non è possibile minimizzare in alcun modo. Ma, anche se la colpevolezza di Bailey venisse provata oltre ogni dubbio, non ci sarebbe alcun motivo valido per privare la comunità letteraria di un lavoro tanto atteso. Volenti o nolenti Roth resta un gigante della letteratura, uno di quegli autori capaci di segnare un'epoca. La comunità letteraria ha il diritto di leggere l'opera di Bailey per questo noi ci rendiamo disponibili a pubblicare il testo entro tre settimane, naturalmente se si troverà un accordo con l'autore e dopo aver fatto le opportune verifiche sul contratto in essere tra Bailey e W.W. Norton (che comunque a questo punto sarà nullo). Viviamo in tempi decisamente bizzarri” ha continuato Brunoro, “c'è la pretesa di un'arte etica e morale che sinceramente mi spaventa molto. Voglio lanciare una provocazione: se scoprissimo che chi ha inventato la ruota era una brutta persona distruggeremmo tutte le ruote del mondo e smetteremmo di utilizzare questo sistema? Se domani uno storico rivelasse che Pitagora era un brutta persona aboliremmo lo studio e l'utilizzo del teorema di Pitagora da tutti i testi di matematica? Credo di no, così come a nessuno (spero!) verrebbe in mente di bruciare la Gioconda se uno storico scoprisse che Leonardo era una brutta persona”.

Nuovo audiolibro invece in lingua italiana sempre per LA CASE Books, disponibile in esclusiva su Audible (streaming) e Apple Libri (digital download), è La guerra del Vietnam di Richard J. Samuelson, letto da Marco Ennio Gargiulo, che racconta la dirty war novecentesca per eccellenza, un conflitto che ha rappresentato uno spartiacque nella storia del XX secolo.

«Non sarò il primo presidente degli Stati Uniti a perdere una guerra», dichiarò Richard Nixon. La Storia dimostrò che si sbagliava di grosso. Oggi, dopo la lunga esperienza in Medio Oriente e alla vigilia del ritiro delle truppe americane dall’Afghanistan, possiamo tranquillamente dire che il Vietnam ha rappresentato un’inversione di tendenza non solo per quanto riguarda la storia militare americana, ma per l’immagine e il ruolo degli Stati Uniti nello scenario geopolitico internazionale. Per gli Stati Uniti, infatti, il Vietnam non ha rappresentato soltanto il drammatico risveglio di una generazione cresciuta nel mito del sogno americano, ma è stato anche la miccia che ha fatto detonare le tremende differenze culturali e sociali dell’America, differenze che ancora oggi sono causa di enormi conflitti. Per i vietnamiti e per tutto il Sud-Est asiatico, invece, questa sporca guerra ha rappresentato una tragedia epocale, un dramma inimmaginabile per chi non ha vissuto sulla sua pelle quell'orrore infinito.

Il Vietnam è stata la prima guerra televisiva, il primo conflitto in cui gli orrori del fronte sono arrivati nelle case dei privati cittadini, spesso senza censura. Per questo il Vietnam negli USA è ancora un tabù, nonostante la mitologia creata da Hollywood con una serie sterminata di film di grande successo. In questo audiolibro Samuelson racconta in maniera puntuale e diretta un conflitto che ha sconvolto il mondo rivelando il vero volto dell'orrore, un orrore che purtroppo sembra destinato a non finire mai.

Chiudiamo con il fumetto e con Nicola Pesce Editore. A un anno dalla prematura scomparsa di Sergio Tisselli, Edizioni NPE pubblica per la prima volta in Italia l'opera frutto della collaborazione con il fumettista francese François Corteggiani. Nel corso della sua carriera il Maestro, che non amava essere definito tale, ha illustrato con la stessa intensità gli Appennini romagnoli e le battaglie nel vecchio West guadagnandosi l'ammirazione dei più grandi, Magnus fra tutti. La sua umiltà e la sua maestria lo hanno reso una delle personalità più stimate della Nona Arte italiana. Marchiato dal diavolo, terzo volume della collana dedicata a Tisselli, è la storia del sergente Kenneth Keller. Due le sue missioni da compiere, una ufficiale e una non ufficiale: arrestare un discepolo illuminato del ribelle Louis Riel che predica una rivolta contro la corona inglese e trovare Choléna, giovane donna Métis, partita per la tribù di sua madre e mai tornata. Il tempo sta per scadere, e il confronto tra il sergente e il gesuita dovrà concludersi alla fine di una traccia che si è gradualmente riempita di sangue.

 VEDI ANCHE:

In un momento molto tragico per le donne, un racconto di Renata Rusca Zargar, SOLO UNA DONNA, da La zona morta

https://www.senzafine.info/2021/04/in-un-momento-molto-tragico-per-le.html

https://www.senzafine.info/2021/04/menu-la-zona-morta-newsletter-193.html

https://www.senzafine.info/2021/03/avete-ricambiato-larrivederci-nellal-di.html

https://www.senzafine.info/2021/02/arrivederci-nellal-di-la-di-davide.html

https://www.senzafine.info/2021/01/la-zona-morta-rivista-gratuita-del.html

http://www.senzafine.info/2020/12/la-zona-morta-rivista-mensile-gratuita.html

http://www.senzafine.info/2020/08/blog-post.html

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


LEGGI L'ESTRATTO:

https://www.amazon.it/LASTRONAVE-DEGLI-RENATA-RUSCA-ZARGAR-ebook/dp/B08D6QNLCX

Commenti

Post popolari in questo blog

T18 UNA MAMMA RACCONTA di Roberta Benedini

IO E TE di Luca Vincenzo Simbari

L'INCUBO di Samina Zargar