AVETE RICAMBIATO L'"ARRIVEDERCI NELL'AL DI LÀ"? di Davide Longoni?

da SCAVI E RICERCHE A SHAHR-I SOKHTA, LA “POMPEI D’ORIENTE”


Menù “La Zona Morta” – Newsletter 192

Ecco il nuovo numero della Newsletter de “La Zona Morta”: ogni mese tante notizie, anticipazioni, classifiche, aggiornamenti… e molto, molto di più! 

http://www.lazonamorta.it/lazonamorta2/

Non perdetevi la Newsletter de “La Zona Morta”: ogni mese tante notizie, selezioni, anticipazioni, classifiche, aggiornamenti… e molto, molto di più.

Direttamente al vostro indirizzo e-mail.

Seguiteci!

Iscriversi è facile: basta inviare una e-mail a longdav@libero.it e farne richiesta… al resto pensiamo tutto noi!

ANTIPASTI

Creative Network numero 15 a cura della redazione

Addio Christopher Plummer di Elena Romanello

PRIMI PIATTI

Intervista a Marcello Rossi di Filippo Radogna

Luigi Pastore: provocazione a Montecitorio a cura della redazione

Elena Romanello si racconta di Davide Longoni

Letteratura estrema 1 e 2 di Gianfranco Galliano

SECONDI PIATTI

Fantascienza Story: Appendice 08 - Parte 04 di Giovanni Mongini e Mario Luca Moretti

Fantascienza Story: Appendice 08 - Parte 05 di Giovanni Mongini e Mario Luca Moretti

L'uomo col cilindro... il ritorno di Stefano Simone di Davide Longoni

Quattro chiacchiere con Enrico Luceri di Filippo Radogna

CONTORNI – LE CRONACHE DI PROFONDO ROSSO

Sorellina e il Principe del Sogno di Davide Longoni

La principessa e il povero di Davide Longoni

FRUTTA

Raffaele Nigro e lo stupor mundi a Gerusalemme di Filippo Radogna

La caverna di Myriam Ambrosini

DESSERT

A colloquio con Antonio Fiore di Roberto Guerra

BEVANDE

Tracce dal futuro prossimo – Il bando

XLVIII Premio “Gran Giallo di Cattolica – Mystfest 2021”

XXVII Trofeo RiLL

Premio Ernesto Vegetti 2021: i finalisti

UltraPop Festival 2021

EXTRA

E' arrivato anche marzo, fra poco arriverà la primavera... fra poco forse cambierà qualcosa oppure no... quello che non cambia è la nostra formula per segnalarvi un po' di uscite extra in libreria, giusto per non perdere l'abitudine a leggere sempre qualcosa di interessante per evadere da questo mondo un po' troppo incasinato!

Cominciamo con una bella carrellata di uscite di vario genere per Kimerik Edizioni.

Si parte con la poesia e con il libro Rumore dalla conchiglia (78 pagine; 14 euro) di Marco Morosini: equilibrio, razionalità, sobrietà: queste sono le parole chiave di quest'opera in cui l’analisi della società nella quale viviamo e la riflessione filosofica si intrecciano, in un linguaggio chiaro ma mai banale. È poesia che segna e non diletta, che invita a non restare prigionieri della realtà e, come un palloncino rosso, a volare via.

Ancora la poesia è protagonista del volume Chiara riva (74 pagine; 14 euro) di Valentina Tortora: la prima tappa di questo viaggio iniziatico nel cuore della bellezza e del sogno è la parola “cristallo”. In “Storia della neve”, Valentina si augura di essere un semplice cristallo / racchiuso / nella perfezione della Forma. A ricordarci come non ci sia cammino esistenziale, spirituale e poetico che regga alle bufere e alle tempeste del tempo e dell’esistenza, se non ci si lascia lavorare e modellare dalla Grazia e dalla Luce. Esattamente come una gemma preziosa che è simbolo di perfezione e di bellezza.

Con La luna e la marea (278 pagine; 16 euro) di Roberta Grasselli andiamo in Inghilterra nel 1840. Abigayle e Jamie fanno parte di classi sociali troppo diverse, ma il loro amore va oltre le imposizioni della società. Un inaspettato viaggio in India costringerà i due giovani a separarsi per molti anni, mentre malintesi e sotterfugi verranno messi in atto senza scrupoli da chi vuole impedire a tutti i costi la loro unione. I due si troveranno così a dover affrontare emozioni contrastanti, incomprensioni e inganni…

Andiamo avanti con Scusa... hai da accendere? (286 pagine; 15,50 euro) di Edoardo Rimola: Alessandro e Giacomo sono due anime pure, che per caso (o per volere del destino) s’incontrano. Immediatamente qualcosa in loro nasce, una luce si accende, complici anche il cielo, il tramonto, i colori e la bellezza dei luoghi che li circondano e… una sigaretta da accendere. I due intraprenderanno insieme un percorso di crescita e di arricchimento reciproco, scavalcando quegli ostacoli rappresentati dai tabù e dai pregiudizi che la società ancora impone quando si tratta di disabilità e di orientamento sessuale. Spinti dal desiderio di scoprire e di scoprirsi per conoscersi a fondo, Alessandro e Giacomo sono sempre più stimolati ad andare oltre e realizzare insieme un’opera d’arte. In un vortice di emozioni, tenerezza, eros e passione, riempiono di pennellate la tela della loro vita insieme, sconfiggendo le incertezze e le paure, interiori ed esteriori, facendo attenzione a non far spegnere quella fiamma nata da una banale domanda: “Scusa… hai da accendere?”.

Chiudiamo con Verso l'alba della Rinascita (152 pagine; 14 euro) di Antonino Orlando: Francesco e Gabriella, coniugi affiatati, sono tra i primi ad ammalarsi di Coronavirus agli esordi dell’epidemia in Italia e vengono ricoverati in ospedale. In quel periodo il Paese sta per piombare nel caos, il sistema sanitario viene messo a dura prova e le autorità politiche devono affrettarsi a varare delle misure di contenimento del virus. La riconquista della serenità sarà lenta e lunga, con la consapevolezza che, dopo la pandemia, la vita sarà irrimediabilmente diversa.

Anche per Camelozampa è tempo di novità: iniziamo segnalando il capolavoro scritto e illustrato da Tomi Ungerer, inedito per l'Italia, intitolato Flix, la storia di un cane figlio di due genitori gatti. Altra uscita è la nuova edizione ad alta leggibilità di uno dei bestseller della casa editrice, ovvero Granpa' di Christophe Léon, un western ecologico, un racconto commovente sul rapporto tra nonni e nipoti e sull’importanza di opporsi alle ingiustizie, anche quando la partita sembra persa in partenza.

«Le lancette del tempo, impolverate di un anno in più, stanno per tornare al 20 febbraio…» ha scritto qualche settimana fa Tiziano Troianello su “Il Giorno” che, insieme al collega Gabriele Moroni, nel volume Zona rossa - Testimonianze e storie dal cuore della pandemia, con prefazione di Sandro Neri, ci racconta i giorni, le settimane, i mesi della “prima ondata” della pandemia, che, dal Basso Lodigiano, ha inesorabilmente investito l'intera regione e poi, pian piano, il resto d'Italia. Pubblicato da Meravigli Edizioni, il volume è una raccolta di interviste e voci da una città all'altra della Lombardia, di persone che hanno vissuto sulla propria pelle la drammatica realtà di ritrovarsi nell'epicentro della primissima emergenza da coronavirus, e che non si sono perse d'animo.

Chiudiamo con un libro particolarmente interessante. Poliedrico come il suo autore, Mai affezionarsi a una ricetta (190 pagine; 15 euro) di Massimo Rubulotta pubblicato da Edizioni VociFuoriScena, è un romanzo spiazzante, dove un argomento potenzialmente terribile, come quello di ritrovarsi da un momento all’altro fortemente penalizzati nella mobilità, viene trattato in punta di piedi e con il sorriso sulle labbra. I ricordi si intrecciano al presente, il prima e il dopo si rincorrono, talvolta fa capolino una punta di rabbia, mai rivolta alla nuova condizione, semmai a chi, intorno, non dà segno di comprenderla. E sembra di rivivere con l’autore ogni passo della sua vita, sembra di sentire la musica, onnipresente amante e amata, accompagnarlo prima e dopo, coniugandosi diversamente ma senza mai smettere di offrire un senso al suo tempo. Non c’è nostalgia nel riandare con la mente ai cani, amici di percorso tanto cari, oppure alla madre, fragile e dolce, e neppure alle scorribande notturne per i locali di Milano o alle bischerate compiute da bambino. Semmai la carezza del ricordo e la consapevolezza, maturata dopo, che la vita può diventare più preziosa quando ti sfida. Ed ecco nascere nuove forme di espressione, prima solo in nuce, che si affiancano alla musica, come la pittura e la poesia, e poi, naturalmente, la prima opera di prosa, Mai affezionarsi a una ricetta, che di poesia e musica è intrisa in modo indistricabile. Il libro si chiude con la silloge poetica “Cento di cento”, composta dall'autore nel corso di alcuni dei fatti narrati nel romanzo.

LA CLASSIFICA

I cinque articoli più letti nell’ultimo mese:

1)     L'angelo trafitto a cura della redazione

2)     La vendetta del nano di ferro a cura della redazione

3)     Infocomics a cura della redazione

4)     Intervista a Enrico Luceri e Antonio Tentori di Daniele Vacchino

5)     Sherlock Holmes e il mistero di Silver Blaze a cura della redazione

 Arrivederci nell’aldilà!

Davide Longoni

Website:  http://www.lazonamorta.it   
Facebook:  https://www.facebook.com/LaZonaMorta?skip_nax_wizard=true  
LinkedIn:  https://www.linkedin.com/in/lmorta/  

VEDI ANCHE:

https://www.senzafine.info/2021/02/arrivederci-nellal-di-la-di-davide.html

https://www.senzafine.info/2021/01/la-zona-morta-rivista-gratuita-del.html

http://www.senzafine.info/2020/12/la-zona-morta-rivista-mensile-gratuita.html

http://www.senzafine.info/2020/08/blog-post.html

_______________________________________

LEGGI L'ESTRATTO:

Commenti

Post popolari in questo blog

TALEBANI BRAVE PERSONE di Renata Rusca Zargar

CERCASI ASSOCIAZIONI O ENTI PER ORGANIZZARE IL CAPODANNO CINESE A GENOVA

UN FUTURO SINDACO CHE SEMBRA UN COMUNE MORTALE, PROPRIO COME NOI