CINGUETTIO di Marina Zilio

 


Cinguettio


Dalla Notte

Buia


Popolata

di Fantasmi,


Scheletri

 Vaganti


in un Mondo

Privo

di Umanità,


al Risveglio


Mi

Giunge

Consolatorio


il Cinguettio

dell' Uccelletto.


Compagno

Fedele

nella Solitudo


Allieta

il Sofferto

Vivere


fra le Torve

Aridità

Incombenti


Proterve

e Ignobili.


Il Cinguettio,

prima 

Sommesso,


poi

Melodioso

e Intenso


Accompagna

il Far

del Giorno.


" Laudato Si',

Mi' Signore"


Sì. Io Credo.

PRIMAVERA TORNERÀ!


VEDI ANCHE:

In questo blog sono state pubblicate molte altre poesie di Marina, oltre a quelle disponibili ai link qui sopra. Se vuoi leggere altre poesie, clicca sulla lente in alto, vicino alla denominazione del blog (Senzafine). La lente si sposterà a sinistra e verrà scritto "Cerca nel blog". Allora, potrai scrivere Marina Zilio e cliccare su "Cerca".  Appariranno sotto i suoi post.

___________________________________________________________________________________


LEGGI L'ESTRATTO:


Commenti

Post popolari in questo blog

TALEBANI BRAVE PERSONE di Renata Rusca Zargar

CERCASI ASSOCIAZIONI O ENTI PER ORGANIZZARE IL CAPODANNO CINESE A GENOVA

PONTIFEX, DYLAN ON THE GREAT WALL di Acquaraggia