PER IL SESSANTESIMO DEL VAJONT

 PER IL SESSANTESIMO DEL VAJONT

 


 

 

In occasione del sessantesimo della  tragedia del Vajont, il Comune di San Biagio di Callalta in collaborazione con l’Associazione Callis Alta e il regista Valerio Milan di Tarvisium Teatro, organizzano una recita/spettacolo con attori e accompagnamento musicale.

Lo spettacolo avverrà a San Biagio il giorno 24 marzo alle ore 20.45 in Sala Consiliare al piazzale Walter Tobagi

Regista e attori sarebbero interessati a replicare l’evento in considerazione del suo significato (e in collaborazione con il Comune di Longarone).

 

Si tratta di una introduzione di 15 minuti e di uno spettacolo di 45 minuti

 

TITOLO: 

IN UNA BIBLIOTECA CHE NON  CONOSCO

 

I protagonisti sono un ragazzo sopravvissuto e un bambino perduto nell’inondazione del Vajont, tragedia con la quale è immediata l’identificazione emotiva. Li unisce il simbolo di un libro chiuso dal fango, pagine sigillate tra le copertine che non possono essere aperte in un dialogo: Il fratello sopravvissuto si rivolge al fratellino ma il fratellino non può rispondere alle notizie e ai racconti vissuti dal fratello; il libro non può indicare l’inizio e la fine di una storia che i due fratelli avrebbero potuto condividere.

 

In occasione della recita, verrà distribuita una copia integrale del testo di Giulio Marra da cui è tratto lo spettacolo.


VEDI ANCHE:


IN UNA BIBLIOTECA di Giulio Marra (in ricordo della tragedia del Vajont) (senzafine.info)


Commenti

Post popolari in questo blog

CONSIDERAZIONI SEMISERIE SULLA MIA DEMENZA SENILE di Renata Rusca Zargar

IL NEGROMANTE DI ROUEN di Ornella Fiorentini

LA PIU' BRAVA DEL REAME: SAMINA ZARGAR