RELIGIONI PER LA PACE

 


In occasione del decimo anniversario dell’elezione a vescovo di Roma di Papa Francesco sono state innumerevoli le espressioni di stima, di affetto e di gratitudine per la sua attenzione e  vicinanza attiva alle sofferenze ed alle ansie che caratterizzano il nostro tempo, orientando con l’esempio la sua Chiesa in quella direzione; ha dato così un’attuazione sempre più piena alla svolta impressa dallo storico Concilio Vaticano II.

Ha fatto questo anche per quanto riguarda l’apertura alle grandi religioni mondiali inaugurata dalla Dichiarazione Conciliare NOSTRA AETATE, promulgata il 28 Ottobre 1965.

Come Religions for Peace gli siamo particolarmente grati per il grande impulso che ha dato al dialogo e alla collaborazione interreligiosa per il bene comune costituito per eccellenza dalla pace fondata sulla giustizia.

Nell’ultimo anno ha espresso una partecipazione sofferta e costante alla terribile situazione di quella che più volte ha definito “la martoriata Ucraina” mettendola al centro della sua preghiera e della sua azione, nella convinzione che l’Ucraina non potrà essere liberata soltanto con la difesa sul terreno militare.

Gli siamo molto grati anche per il contributo straordinario che ha dato ad un approccio responsabile alle grandi sfide ambientali e sociali da affrontare con un impegno congiunto delle religioni, delle istituzioni scientifiche e delle autorità politiche che veda i giovani coinvolti da protagonisti. 

La sua enciclica Laudato si’ è stato un seme prezioso per la crescita di consapevolezza e di azione conseguente per la cura di quella che ha definito la “casa comune”, oltre a rappresentare un ponte essenziale tra mondi religiosi e mondi laici per l’obiettivo comune di un futuro sostenibile e vivibile per la terra e quanti la abitano.

Auguriamo a Papa Francesco lunga vita e salute! 

Commenti

Post popolari in questo blog

LA PACE di PABLO PICASSO da MEMORIACONDIVISA

LA PIU' BRAVA DEL REAME: SAMINA ZARGAR

ETICA, SPIRITUALITA' E NONVIOLENZA