PERCHE' IL VOTO SEGRETO SU DDL ZAN? PAURA DELLE PROPRIE OPINIONI?

Ddl Zan si ferma in Senato: ok alla «tagliola» di Lega e FdI 

da MEMORIA CONDIVISA

http://www.memoriacondivisa.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7783&Itemid=57



GENTILISSIME/I

la legge è stata affossata dallo stesso governo che l'ha proposta, sono stati negati i diritti, umiliato il Senato. La chiesa di Papa Francesco ci ha messo molto di suo, eppure nella chiesa l'omosessualità c'è da sempre. I diritti sino un valore irrinunciabili. La sessualità non è una scelta, è nella natura dell'essere umano. Il Padreterno lo ha creato, l'apparenza non conta, è ciò che realmente ci si sente. Essere discriminati, umiliati, privati della dignità è un delitto. Tutte le persone di buon senso non possono accettare quanto verificatosi con il voto segreto, strenuamente voluto dalla Presidente, Alberti Casellati. La bocciatura della legge coinvolge maggiormente i giovani, più sensibili alle diversità. L'astensionismo, il rifiuto di votare arriva in massima parte dai giovani, non tenerne conto è minare la democrazia, come l'ha indebolita l'amministrazione della Giustizia. Nal Libro di Ilda Boccassini "LA STANZA N°30" è LA CRONACA DI UNA VITA, di processi truccati, venduti al maggior offerente. Il nefasto connubbio tra uomini di potere dentro e fuori la magistratura.Cosa c'è di peggio di tutto ciò. Servitori dello Stato umiliati e mafiosi, corruttori seriali con nome e cognome premiati e santificati. La bocciatura della legge Zan nasce da questa cultura, tramandata e che la scuola e  l'università non ha saputo e voluto cambiare. E' vero prof. Tommaso Montari, che di istruzione se ne intende?

Approvata con 154 voti a favore la richiesta  di non esaminare la legge articolo per articolo e procedere a scrutinio segreto. Il testo tornerà in commissione non prima di sei mesi. Pd, M5S e Leu contestano in Aula la decisione di Casellati

Il ddl Zan cade alla prova dell’Aula. Ha funzionato la «tagliola» con voto segreto voluta da Lega e Fratelli d’Italia. Il Senato l’ha approvata con 154 voti a favore, 131 contrari e 2 astenuti. Affossata, quindi, la legge che prevedeva le misure di prevenzione e contrasto della discriminazione e della violenza per sesso, genere o disabilità: la discussione su questi temi potrà ripartire in commissione non prima di sei mesi, ma necessariamente si dovrà iniziare da un nuovo testo.

Salvini che se ne intende: sconfitta l’arroganza.

CONTINUA A LEGGERE

http://www.memoriacondivisa.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7783&Itemid=57



----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

NOTA DELLA BLOGGER

LA CASELLATI HA VOLUTO IL VOTO SEGRETO. PER ULTERIORI INFORMAZIONI LEGGI QUI:

https://www.huffingtonpost.it/2018/03/26/quando-casellati-parlo-di-ruby-come-nipote-di-mubarak-otto-e-mezzo-diffonde-un-video-del-2011-dellallora-sottosegretaria-alla-giustizia_a_23395734/

IN EVIDENZA

 

MOLTI ANNI FA HO SCRITTO QUESTO LIBRO IN CUI HO RACCONTATO STORIE DI ADOLESCENTI CHE "PUNISCONO" UN PRESUNTO OMOSESSUALE. FATTI COMUNI DELLA VITA, PURTROPPO. SPERO CHE I GIOVANI LO LEGGANO E, MAGARI, ANCHE QUEI DEPUTATI E SENATORI CHE HANNO APPLAUDITO COME ALLO STADIO PER IL FALLIMENTO DI UNA LEGGE DI CIVILTA'.

Commenti

Post popolari in questo blog

SI INSINUA NEL VIDEO CHE IO MI FACCIA RUBARE LA BORSETTA!!!!

CHE TE NE FAI DI UN'ALTRA FEMMINA? storie di donne per combattere la violenza

FINALMENTE SONO QUI di Renata Rusca Zargar