MIMMA RUSSO La luce del nero

 

Mimma Russo

La luce del nero

Inaugurazione giovedì 8 giugno


ore 18.30


Giovedì 8 giugno alle ore 18.30
 

presso lo Studio Trisorio di Napoli

 

alla Riviera di Chiaia 215

 

sarà inaugurata la personale di

 

Mimma Russo

 

dal titolo 


La luce del nero


Il colore nero è la cifra stilistica che caratterizza sin dagli inizi la poetica di Mimma Russo. Il suo lavoro consiste in una continua sfida della soglia di percezione cromatica alla ricerca di nuove modulazioni tonali. Le sue opere non sono mai inerti ma ciascuna dialoga in modo diverso con la luce e si accende di una sua particolarissima vitalità. Così ogni superficie può essere profonda o specchiante o avere entrambe queste proprietà a seconda di come la si guardi.

Il nero, estremo punto di contrasto chiaroscurale, viene esplorato nella sua essenza cromatica, come il non-colore capace di assorbire e contenere tutti i colori e di esprimersi in una scala di toni quasi infinita a seconda della luce, delle combinazioni di pigmento che l’artista utilizza, ma anche dell’acutezza visiva, della soglia sensoriale individuale.

La materia privilegiata di Mimma Russo è il legno che diventa superficie duttile dei suoi quadri ma è anche utilizzato per realizzare sculture modulari tridimensionali. Nelle opere più recenti, in mostra, l’artista introduce l’uso di cristalli, carta, vetro, acciaio specchiante e sperimenta nuovi accostamenti cromatici.

La mostra si potrà visitare fino al 16 settembre.


Biografia
Mimma Russo vive e lavora a Napoli. Ha tenuto numerose mostre personali e ha partecipato a collettive in Italia e all’estero, tra cui: X Quadriennale d’Arte "La Nuova Generazione", Palazzo delle Esposizioni, Roma; XXXII Mostra Internazionale "Premio Michetti", Palazzo San Domenico, Francavilla al Mare; International Experimental Art-Exhibition, Budapest. Nel 2018 il Museo del Novecento a Napoli – Castel Sant’Elmo, ha ospitato una sua personale realizzata dal Polo museale della Campania con lo Studio Trisorio. Dal 1981 al 1984 ha diretto gli "Incontri Internazionali d’Arte" ad Anacapri. Ha realizzato scenografie per spettacoli teatrali e per telefilm prodotti dalla RAI. Per il Giubileo del 2000 ha realizzato un’installazione permanente presso il Santuario della Madonna dell’Arco a Napoli. I suoi lavori fanno parte di importanti collezioni private e pubbliche fra le quali: Het Museum voor Schone-Kunsten, Gand; Kunsthistorisches Institut in Florenz, Firenze; The International Concrete Poetry Collection, Oxford; The Poetry Collection of the Lockwood Memorial Library, Buffalo, New York; Jean Brown Archive, Seed House Tyringham Institute, Massachussetts; Università degli Studi di Napoli Federico II; Museo del Novecento a Napoli. Collabora con lo Studio Trisorio dal 1992.


Studio Trisorio


*
Riviera di Chiaia, 215


80121, Napoli


+39 081414306



*
Via Carlo Poerio, 110 e 116


80121, Napoli


+39 0815276011



*
Via Vittorio Emanuele, 44


80073, Capri


+39 0818377001

 
info@studiotrisorio.com


www.studiotrisorio.com

Commenti

Post popolari in questo blog

UNA STIMATA FAMIGLIA DI NEGAZIONISTI di Renata Rusca Zargar

SAVONA NEL CUORE DELL'AFRICA

NEUROSCIENZE E PSICOLOGIA di Zarina Zargar