DISTRIBUZIONE DI GRANAGLIE AGLI ANIMALI SELVATICI di Paolo D'Arpini

 16 gennaio 2022 – Vigilia di Sant’Antonio Abate con distribuzione di granaglie e pan secco per gli animali selvatici


Il santo Abate Antonio è stato preso come esempio cristiano di protezione degli animali. La festa ricorre il 17 gennaio di ogni anno e segna l’inizio del Carnevale. Vorrei ora chiarire l’imbroglio attraverso il quale questo abate, che viveva nel deserto, è stato nominato “protettore degli animali”. Spesso nei santini si vede il monaco che benedice un suino che non è però un suo amico per la vita ma solo un simbolo per ricordare la cura da lui scoperta per il “fuoco di Sant’Antonio” una malattia della cute che veniva appunta curata usando un intruglio di grasso di maiale. In ogni caso si presupponeva che il maiale venisse accoppato per ricavarne il miracoloso grasso. Un po’ come nella pubblicità del pollo Arena dove si vede un galletto tutto contento che fa chicchirichì per poi finire direttamente al forno. Insomma è sempre il diavolo che fa le pentole… ma riuscirà a fare anche i coperchi?

Il  16 gennaio di quest’anno, vigilia della celebrazione di Sant’Antonio Abate, vorremmo sperimentare l’armonia fra noi ed il resto del mondo vivendola nei suoi aspetti quotidiani ed immediati, riconoscendoci l’un l’altro parte di un tutto inscindibile, senza discriminazione di razza o specie. Perciò in occasione della ricorrenza di Sant’Antonio pensiamo con amore agli animali. I selvatici  vivono ancora liberi, ma fra mille difficoltà per il freddo inverno e nell’insicurezza della sopravvivenza, sia per la mancanza di cibo sia per le predazioni dei nemici naturali sia per l’opera decimatrice dell’uomo, a loro provvederemo con una passeggiata pomeridiana sulle sponde del fiume Panaro, per disseminare qui è lì un po’ di pan secco e di semi. Agli animali di allevamento che vengono sfruttati per carne o per la produzione di latte non possiamo dare un grande aiuto. Non ci è consentito in questa società cannibale. Perciò, oltre all’astenerci dal mangiar carne,  possiamo dirigere verso di loro, verso il loro cuore e la loro anima, pensieri di riconoscenza per aiutarli a sopportare il loro triste destino.

Provvederemo quindi a distribuire alcuni alimenti: granaglie, pan secco, ecc. lungo il Sentiero Natura che costeggia il fiume Panaro. L’appuntamento per la passeggiata è a Spilamberto, alle 15.30 del 16 gennaio 2022, all’ingresso del sentiero natura di Via Gibellini. La manifestazione è libera e volontaria. Per info. 333.6023090

Paolo D’Arpini Circolo Vegetariano VV.TT.

------------------------------------------------------------------------------

                   IN EVIDENZA







ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE UP AND DOWN di Samina

https://www.youtube.com/channel/UCFxg3YJ6fsdNRgyMizrDo4g

Commenti

Post popolari in questo blog

Tutto pronto per Capodanno?

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI 2022 da Prontobolletta

CITTÀ AL TEMPO DEL CORONA VIRUS (video)