LA LUCENTE STELLA DEL MATTINO

 



Regia di

Maria Grazia Silvi Antonini e Blanca Briceño
 

Uno spettacolo di sorprendente attualità, che dialoga con l'invisibile, il meraviglioso e l'inconoscibile, per restituire il senso proprio della “rivelazione” apparsa all'apostolo Giovanni sull'isola di Patmos circa duemila anni fa, e per trasmettere la gioia della speranza e della liberazione.
 

Sabato 25 giugno 2022

ore 21

Domenica 26 giugno 
ore 17

 

Teatro Vittoria

Via Gramsci 4 – Torino

 

Informazioni e prenotazioni

Teatro Reginald-AUI Tel: 333.7458504
info@teatroreginald-aui.comwww.teatroreginald-aui.com

Ingresso € 10,00; prime file numerate € 20,00; bambini entrata libera. E' necessario il dispositivo FFP2

Progetto sostenuto Otto per Mille della Chiesa valdese
Con il patrocinio della Circoscrizione 3 di Torino

 

                         

 

Interpreti in ordine di entrata

Valentina Manfredi
Paolo Grasso
Ernesto García
Teresa Schirripa
Giuliana Lo Bianco
Marinella Brosteanu
Giampaolo Curcio
Anna Wilma Monchietto
Blanca Briceño


Voci recitanti
Lorenzo De Pasquale
Bruno Pantano
Alice Ripoli
Valter Ripoli
Enrico Venditti


Maschere
Alessandra Odarda

Regia cinematografica
Enrico Venditti

Luci
Franco Lupi

Fotografia
Federico Masnari

Consulenza teorico-metodologica
Consuelo Briceño Canelón

Testo drammaturgico e regia
Maria Grazia Silvi Antonini e Blanca Briceño

Si ringraziano:

.- Il maestro Davide Burani per le sue interpretazioni per arpa, tratte dal CD "Prière", Edizioni Audiovisive Paoline.
-. Piero Morello e Rosita Borgialli, João Ramalho e Juana Izaguirre, Marco Lucchesi ed Era Enesi, Irene Masenga, Gianpier Massucco, Bernardo Silvi Antonini, Ernesto Stifano, Claudio Bertelli.


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------



                            IN EVIDENZA




Per capire e sconfiggere la violenza sulle donne ma anche la quotidiana sopraffazione e gli stereotipi che tormentano le donne.

La donna è soggetta a qualsiasi capriccio del maschio e spesso è la donna stessa a perpetuare questa mentalità.
Perché si possa cambiare, deve cambiare prima di tutto la donna.
Deve educare maschi e femmine allo stesso modo, non deve più sentirsi padrona del mondo solo se ha partorito un essere con il pene.
Ognuno ha le sue particolarità.
È bello nascere maschio ed è meraviglioso nascere femmina: essere accogliente e poter dare la vita.
Come deve essere ugualmente magnifica qualsiasi identità sessuale, quando si possa liberamente vivere la propria natura.
Questi racconti trattano di donne che hanno amato molto, in Occidente o in Oriente, ma hanno incontrato il dolore della rinuncia o della crudeltà del maschio e della società.


Ebook euro 3,90

Cartaceo euro 15,59


In vendita su Amazon


CHE TE NE FAI DI UN'ALTRA FEMMINA?: storie di donne del mondo orientale e occidentale con una puntata su un nuovo Pianeta : RUSCA ZARGAR, RENATA: Amazon.it: Libri



I LIBRI DI RENATA RUSCA ZARGAR


RENATA RUSCA ZARGAR su Amazon.it: libri ed eBook Kindle di RENATA RUSCA ZARGAR


Commenti

Post popolari in questo blog

CONCORSI LETTERARI caARTEiv 2022 Scadenza 30 giugno 2022

PESCA A CANNA FISSA PER TUTTI tra la Liguria e Capri In Appendice tipica pesca caprese delle occhiate di ENRICO DELLA ROCCA

APERIFITNESS IN PISCINA A SAVONA