LA BELLA ITALIA rivista gratuita dall'Argentina di Raul Lavalle

 


È sempre motivo di gioia per me finire un nuovo numero di una delle mie riviste. A maggior ragione, se possibile, con questo numero 7 de La bella Italia, perché anch'io sono italiano e ho tutti i miei antenati di quell'origine. So che saprete benevolmente nascondere le mie imperfezioni e condividere con me l'amore per l'eterna Italia, uno dei migliori paesi del mondo (questo non deriva dal mio affetto, ma da dati oggettivi). Apprezzo, come sempre, ogni sguardo che dai alla rivista, ogni scritto che puoi inviarmi, ogni divulgazione che puoi fare. Di seguito è riportato il collegamento alla mia casella Dropbox e lo allego per comodità.

Lascia che ti suggerisca qualcosa che non ti porterà via molto tempo: puoi inviarmi foto dei tuoi antenati italiani e anche foto di oggetti che hai portato dall'Italia, in viaggio, o che hai ereditato dai tuoi amati antenati italiani. Se vuoi condividere La bella Italia attraverso altri social network, puoi farlo in tutta tranquillità (ancor di più, lo apprezzo), visto che questa umilissima pubblicazione è gratuita... come l'Italia. Ti amo moltissimo, con affetto tutto italiano, Raul

raullavalle@fibertel.com.ar



La rivista è consultabile al link:

https://www.dropbox.com/scl/fi/ci245ckm631cv9p24qrnp/La-Bella-Italia-7.doc?dl=0&rlkey=88ukoxko2187g02b5xo94n1bx


VEDI ANCHE:

https://www.senzafine.info/2020/12/la-bella-italia-rivista-gratuita.html

http://www.senzafine.info/2020/11/la-bella-italia-amore-dallargentina.html

http://www.senzafine.info/2019/12/la-bella-italia-in-argentina.html

http://www.senzafine.info/2020/01/pura-suggestione-di-fernando-sorrentino.html


IN EVIDENZA




Per capire e sconfiggere la violenza sulle donne ma anche la quotidiana sopraffazione e gli stereotipi che tormentano le donne.

La donna è soggetta a qualsiasi capriccio del maschio e spesso è la donna stessa a perpetuare questa mentalità.
Perché si possa cambiare, deve cambiare prima di tutto la donna.
Deve educare maschi e femmine allo stesso modo, non deve più sentirsi padrona del mondo solo se ha partorito un essere con il pene.
Ognuno ha le sue particolarità.
È bello nascere maschio ed è meraviglioso nascere femmina: essere accogliente e poter dare la vita.
Come deve essere ugualmente magnifica qualsiasi identità sessuale, quando si possa liberamente vivere la propria natura.
Questi racconti trattano di donne che hanno amato molto, in Occidente o in Oriente, ma hanno incontrato il dolore della rinuncia o della crudeltà del maschio e della società.


LEGGI L'ESTRATTO:

https://www.amazon.it/CHE-FAI-UNALTRA-FEMMINA-occidentale-ebook/dp/B09M5QZ9VH/ref=tmm_kin_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=&sr=&asin=B09M5QZ9VH&revisionId=4a150c0a&format=1&depth=1

Commenti

Post popolari in questo blog

CONCORSI LETTERARI caARTEiv 2022 Scadenza 30 giugno 2022

PESCA A CANNA FISSA PER TUTTI tra la Liguria e Capri In Appendice tipica pesca caprese delle occhiate di ENRICO DELLA ROCCA

APERIFITNESS IN PISCINA A SAVONA