CAMPANACCI di Marina Zilio


 Campanacci


Risuonano 

Lenti

i Campanacci.


Mandrie

Pazienti


Godono

gli Ultimi

Pascoli


ai Tepori

Ottobrini.


Mi Sovvengono

Ricordi


dei Tempi

Che

Furono!


Distese

Dorate,


Ondeggianti

alle Brezze,


di Frumento

Pronto

per la Battitura.


Filari

di Viti,


Appuntate

sui Colli


a mo' di Trine,


Cariche

di Uve


Mature

Per Imminenti

Vendemmie.



Distese

di Erbe

Verdeggianti,


Punteggiate

di Corolle

Multicolori,


a Promessa

di Abbondante

Fienagione.


Rami

Fioriti


Rivolti

al Cielo


nei Frutteti

Assolati


per Futuri

Copiosi

Raccolti.


Pannocchie

Appese

ai Travi


di Antichi

Casolari


in Preparazione

alla Sgranatura.


Solerti

Contadini


col Sudore

sulle Fronti


Intenti

ai Lavori


dal Monte

al Piano.


Vite

Che Furono


in Povertá

e Amicizia.


Vite

Semplici


Intessute


di Laboriositá

e Solidarietá.


Risuonano

Lenti

i Campanacci.


Sovvengono

Lievi

e Consolatori

i Ricordi.


" Sì. Piccola mia.

ROSE ROSSE PER TE."

In queste mie povere parole ci sono i più bei ricordi che serbo della mia infanzia e gioventù, quelli che mi hanno dato forza per procedere senza indugi e timori nel mio sofferto cammino. Trovo me stessa, le mie incertezze sciolte come neve al sole grazie ad essi. Trovo le Bucoliche e L'albero degli zoccoli.


IN EVIDENZA

"Quando soffia il vento del ricordo, / il sonno va via dalla testa / e il cuore balza alla gola. [...]"

"Sussurrava intorno un’aria così sottile / che svegliava i desideri del cuore, / il vento trascinava via la mia sciarpa / e pareva accarezzare la sua pelle.[...]"

“Dio mio, / perdono / di non visti peccati / mentre il mio giovane corpo / privo di fioritura / è legato con tubi / -radiazioni-chemioterapia- / torture-dolore-sofferenza-[...]".

"Scene di crudeltà massacri spari / bombe fuoco urla pianti / Poi un lungo silenzio.../ L’uomo ha dimenticato che anche lui / era un bambino![...]"

Un ventennio di pensieri di amore e spiritualità.


LEGGI L'ESTRATTO:

https://www.amazon.it/LALBERO-MILLEFIORI-ZAHOOR-AHMAD-ZARGAR-ebook/dp/B09L58V246/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=L%27ALBERO+DEI+MILLEFIORI&qid=1636275616&qsid=262-5111819-2130545&s=books&sr=1-1&sres=B09L58V24

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

LA BELLA MAESTRA DI TAPIS SI ALLENA

LA STRAORDINARIA SCOPERTA DELL'ACQUA

AQUA JUMPING BAR tutti i giovedì ore 20 ACQUAFITNESS