IL LUNGO VIAGGIO PER VACCINARE GLI ANZIANI NEL KASHMIR


 Foto e testo di Saqib Majeed

Il lungo viaggio per vaccinare gli anziani dei villaggi più remoti del Kashmir - Frontiere News

Nonostante il freddo intenso e le strade completamente innevate, nelle scorse settimane gli operatori sanitari della valle del Kashmir hanno sfidato le condizioni meteorologiche avverse e si sono recati porta a porta per vaccinare le persone contro il COVID-19. La nuova fase di vaccinazione di massa, iniziata a gennaio, prevede l’erogazione della prima dose agli adolescenti tra i 15 e i 18 anni e la somministrazione di richiami a ultra-sessantenni con problemi di salute.



Le squadre mediche hanno percorso numerosi chilometri a piedi per poter raggiungere i villaggi più remoti, rimasti completamente isolati a seguito delle forti nevicate. Dopo varie ore di trekking trasportando cassette delle vaccinazioni, gli operatori hanno raggiunto il villaggio di Khag, a circa 60 chilometri da Srinagar, la capitale estiva del Kashmir amministrato dall’India. Qui molti dei residenti, per lo più anziani, conducono uno stile di vita frugale, nelle loro case di fango o legno.


CONTINUA A LEGGERE:

Il lungo viaggio per vaccinare gli anziani dei villaggi più remoti del Kashmir - Frontiere News

Commenti

Post popolari in questo blog

SALVIAMO IL MONDO!

FESTA DI EID AL FITR A SAVONA

CITTÀ AL TEMPO DEL CORONA VIRUS (video)