IO, PINOCCHIA E LE ALTRE di Laura Peluffo


 Cari amici e colleghi,

Con piacere vi invito a visitare la mia mostra che è stata pensata da Nat Russo nell'ambito di una serie di manifestazioni atte a valorizzare la località del Santuario di Savona un luogo affascinante e ricco di storia e arte...
Introdurrà me e le mie opere la mia amica e "collega" Daniela Liaci: ho scelto lei perché condivide con me il significato dell'arte emotiva...
Nel presentarmi lo faccio con le splendide e così calzanti parole che ha scritto di me Ferdinando Molteni a cui rinnovo la mia stima e il mio GRAZIE".    
                             
La notevole impresa di Laura Peluffo  di  Ferdinando Molteni          Savona marzo 2015                   
Ci sono artisti che ho osservato, per anni, da lontano.
Come Laura Peluffo.

Non capivo quanto la sua bravura, davvero straordinaria, condizionasse il suo lavoro.
Dunque, la guardavo da lontano.

Mi chiedevo se volesse piacere, consapevole della sua facilità a piacere, oppure se ci fosse altro.

Guardavo i suoi lavori (che mi piacevano maledettamente) ma stavo lontano.

Poi ho capito.
Il linguaggio di Laura Peluffo è semplicemente questo.

Un linguaggio che si preoccupa di raccontare storie, che ha a che fare con il teatro, le maschere, il gioco, la bellezza, il divertimento.

E la malizia.

 

 ---------------------------------------------------------------------------------------------------------


IN EVIDENZA (pubblicità)


Commenti

Post popolari in questo blog

PIU' DONNE CHE UOMINI IN INDIA da Il Post

UN ABITARE COLLABORATIVO

DANTE