NOTIZIE DA CHERNOBYL

 


"Ivankiv e la zona occupata dal 25 di Febbraio. Senza luce, senza acqua, senza rete telefonica, senza cibo, senza medicine. Ascoltateci!"
 
 
Buongiorno,
non abbiamo comunicato altro per mancanza di informazioni..

Gli operatori locali di Ivankiv stanno provvedendo al ripristino della rete cellulare.

Le ultime notizie che abbiamo é che Ivankiv e le zone limitrofe sono sempre isolate dal resto dell'Ucraina, occupate dall'esercito russo, senza acqua corrente, energia elettrica, gas, rifornimento di viveri e medicinali. 
 
POSSIAMO SOLO SPERARE CHE LA SITUAZIONE ATTUALE TERMINI IL PRIMA POSSIBILE.
 
RISPONDIAMO A TUTTI COLORO CHE CI CONTATTANO CHIEDENDO LA POSSIBILITA' DI AZIONI CONCRETE SUL TERRITORIO CHE AL MOMENTO NON E' POSSIBILE PERCHE' DATA LA ZONA DI GUERRA, REMOTA ED OCCUPATA, NON E' POSSIBILE ALCUNA AZIONE.
 
Ringraziamo tutti coloro per il pensiero, noi per primi vorremmo, ed avremmo voluto fin dal primo giorno di occupazione organizzare un qualsiasi aiuto, ma purtroppo non é possibile. 
 
ALLEGHIAMO UN'IMMAGINE DI UN GRUPPO FACEBOOK CHE DESCRIVE LA SITUAZIONE.
 
Rinnoviamo la precendete comunicazione, purtroppo sempre attuale.

La popolazione resiste, resiste con quello che ha, sapendo che c'é la luce in fondo al tunnel di questa sconsiderata guerra.

NON ABBIAMO ALTRE NOTIZIE RILEVANTI, SE NON QUELLE NOMINATE, quindi rinnoviamo la precedente comunicazione:

I nostri amici continuano a passare la maggior parte del loro tempo nelle cantine delle case, non hanno energia elettrica né acqua corrente, sopravvivono col poco che é rimasto loro, e con ciò che possono offrire i loro orti.

Le zone sono occupate dall'esercito russo che non permette l'allontanarsi dai villaggi.
Inutile dire che ci ferisce al cuore la nefasta situazione delle popolazioni e del proseguimento del conflitto.

Dalla cittadina di Ivankiv che é stata bomabardata i primi giorni del conflitto, giungono notizie di decine di case distrutte e molte vittime.

Molti nostri amici hanno perso parenti ed amici sotto i bombardamenti.

In risposta alle polemiche scaturite sui socials, ripetiamo che siamo un'associazione non lucrativa italiana, apolitica ed apartitica, che non sta dalla parte di nessuno in questo assurdo conflitto, se non dalla parte della popolazione civile indifesa che come in ogni conflitto, subisce le conseguenze più pesanti.

IL CIBO A RADINKA E' TERMINATO.

Abbiamo ricevuto questa mattina la notizia che nel villaggio di Radinka le derrate alimentari della scuola e le poche messe da parte dalle famiglie sono esaurite.
Nel villaggio di Radinka non ci sono scontri, ma le truppe che occupano il villaggio non permettono l’approvvigionamento alimentare, ovvero lasciare il villaggio per cercare di procurarsi del cibo..

Non abbiamo parole per descrivere il nostro dolore.


Per chi volesse più informazioni può contattarci al numero: 348 33 38 137, risponderà il nostro attaché scientifico dell'associazione.

Riportiamo anche oggi il messaggio, appello, di un nostro amico di Radinka:

"Ciao. Cerca di trasmettere questo messaggio ad organizzazioni e istituzioni internazionali.
Oggi l'ospedale non funziona a Polesye, (zona di Radinka, provincia di Ivankiv NdT) non c'è una farmacia, i feriti muoiono senza aiuto. L'ospedale di Ivankiv funziona senza riscaldamento. I medicinali stanno finendo. Tutte le farmacie locali forniscono principalmente l'ospedale. Tutti coloro che si ammalano moriranno perché non ci sono medicine. Siamo isolati.
Stanno cercando di organizzare i rifornimenti ma senza successo, i ponti sono stati abbattuti.
C'è cibo nei villaggi, dagli orti, a Ivankiv non ce ne sarà abbastanza per molto tempo. Il panificio funziona, ma oggi il lievito sta finendo e non sappiamo se ce ne sarà per domani. È iniziato il saccheggio della popolazione locale per la disperazione. Abbiamo bisogno di forniture di aiuti umanitari."

Speriamo nei colloqui di pace. Speriamo che le forze occupanti consentano, in nome delle vite innocenti dei presenti, almeno il rifornimento di viveri alla popolazione.

Abbiamo lanciato una raccolta fondi per il villaggio di Radinka ed Ivankiv..

AL MOMENTO, DATA LA GRAVITA' DELLA SITUAZIONE, E' LA SOLA COSA CHE CONCRETAMENTE POSSIAMO FARE.

Appena ci saranno le possibilità, il denaro raccolto sarà inviato in loco.

https://www.mondoincammino.org/sostieni-progetti/

Via bonifico con causale "progetto oltre Radinka"
IT 17 R 08833 30261 000110111496

Come Direttivo MIC inviamo un abbraccio ad i nostri amici ucraini e tutti i loro connazionali che soffrono per il conflitto.

Speriamo in un cessate il fuoco il prima possibile.

Il Direttivo MIC



Commenti

Post popolari in questo blog

SALVIAMO IL MONDO!

FESTA DI EID AL FITR A SAVONA

CITTÀ AL TEMPO DEL CORONA VIRUS (video)