NOTIZIE DA CHERNOBYL

 


NOTIZIE RADINKA ED IVANKIV 08.03.2022!
 
Buonasera,

ci scusiamo per il ritardo nel dare nuove informazioni, abbiamo avuto problemi di comunicazione con i nostri amici ucraini.
 
Ciò é dipeso dalla fragilità delle linee durante il conflitto, e soprattutto dal fatto che gli ultimi bombardamenti hanno interessato un ripetitore telefonico che, messo fuori uso, ha isolato vari villaggi del distretto, Ivankiv compresa.
 
La popolazione resiste, resiste con quello che ha, sapendo che c'é la luce in fondo al tunnel di questa sconsiderata guerra.
 
NON ABBIAMO ALTRE NOTIZIE RILEVANTI, SE NON QUELLE NOMINATE, quindi rinnoviamo la precedente comunicazione:

I nostri amici continuano a passare la maggior parte del loro tempo nelle cantine delle case, non hanno energia elettrica né acqua corrente, sopravvivono col poco che é rimasto loro, e con ciò che possono offrire i loro orti.
 
Le zone sono occupate dall'esercito russo che non permette l'allontanarsi dai villaggi.

Inutile dire che ci ferisce al cuore la nefasta situazione delle popolazioni e del proseguimento del conflitto.

Dalla cittadina di Ivankiv che é stata bomabardata i primi giorni del conflitto, giungono notizie di decine di case distrutte e molte vittime.

Molti nostri amici hanno perso parenti ed amici sotto i bombardamenti.

In risposta alle polemiche scaturite sui socials, ripetiamo che siamo un'associazione non lucrativa italiana, apolitica ed apartitica, che non sta dalla parte di nessuno in questo assurdo conflitto, se non dalla parte della popolazione civile indifesa che come in ogni conflitto, subisce le conseguenze più pesanti.

IL CIBO A RADINKA E' TERMINATO.

Abbiamo ricevuto questa mattina la notizia che nel villaggio di Radinka le derrate alimentari della scuola e le poche messe da parte dalle famiglie sono esaurite.
Nel villaggio di Radinka non ci sono scontri, ma le truppe che occupano il villaggio non permettono l’approvvigionamento alimentare, ovvero lasciare il villaggio per cercare di procurarsi del cibo..

Non abbiamo parole per descrivere il nostro dolore.

Per chi volesse più informazioni può contattarci al numero: 348 33 38 137, risponderà il nostro attaché scientifico dell'associazione.

Riportiamo anche oggi il messaggio, appello, di un nostro amico di Radinka:

"Ciao. Cerca di trasmettere questo messaggio ad organizzazioni e istituzioni internazionali.
Oggi l'ospedale non funziona a Polesye, (zona di Radinka, provincia di Ivankiv NdT) non c'è una farmacia, i feriti muoiono senza aiuto. L'ospedale di Ivankiv funziona senza riscaldamento. I medicinali stanno finendo. Tutte le farmacie locali forniscono principalmente l'ospedale. Tutti coloro che si ammalano moriranno perché non ci sono medicine. Siamo isolati.
Stanno cercando di organizzare i rifornimenti ma senza successo, i ponti sono stati abbattuti.
C'è cibo nei villaggi, dagli orti, a Ivankiv non ce ne sarà abbastanza per molto tempo. Il panificio funziona, ma oggi il lievito sta finendo e non sappiamo se ce ne sarà per domani. È iniziato il saccheggio della popolazione locale per la disperazione. Abbiamo bisogno di forniture di aiuti umanitari."

Speriamo nei colloqui di pace. Speriamo che le forze occupanti consentano, in nome delle vite innocenti dei presenti, almeno il rifornimento di viveri alla popolazione.

Abbiamo lanciato una raccolta fondi per il villaggio di Radinka ed Ivankiv..
 
AL MOMENTO, DATA LA GRAVITA' DELLA SITUAZIONE, E' LA SOLA COSA CHE CONCRETAMENTE POSSIAMO FARE.

Appena ci saranno le possibilità, il denaro raccolto sarà inviato in loco.

https://www.mondoincammino.org/sostieni-progetti/

Via bonifico con causale "progetto oltre Radinka"
IT 17 R 08833 30261 000110111496

Come Direttivo MIC inviamo un abbraccio ad i nostri amici ucraini e tutti i loro connazionali che soffrono per il conflitto.

Speriamo in un cessate il fuoco il prima possibile.
 
Il Direttivo MIC

--------------------------------------------------------------------------------
CAMPAGNA TESSERAMENTO MIC 2022!
5 gennaio 2022
 
Ad maiora!
 
Nonostante la situazione pandemica che si protrae da quasi 2 anni, l’enfasi di un futuro migliore ci ha circondato gli ultimi giorni dell’anno, un po' per scaramanzia, un po' per speranza, ma ci ha accompagnato in questo anno nuovo!
 
Questi giorni, sono come ieri, ovvero gli ultimi giorni del 2021, ma ci sospingono ad un augurio sincero che – come per ogni giorno che sorpassa quello precedente – affermi un unico sovranismo: quello della solidarietà in grado di imporsi in tutti i suoi aspetti, dall’etica della responsabilità alla cittadinanza consapevole, alla reciprocità etica e sociale.
 
Con felicità, anche perché grazie ai vaccini disponibili ed alle nuove pratiche di prevenzione, senza falsi buonismi, senza retorica, ma rifondando le parole e riempiendole del loro vero significato, per tutti felicitazioni per il Nuovo Anno con la convinzione che “il noi e il loro” sono due facce della stessa medaglia, che non esiste solidarietà senza giustizia e senza il rispetto e la difesa dei diritti umani.
 
Che la scelta della nonviolenza e di un futuro no nuke sono fondamentali – quanto la ricerca della verità - per tutti gli esseri umani.
 
Il fatto che bruciando gas naturale ed utilizzando la tecnologia nucleare siano nelle ultime settimane considerati “accettabili” per la riconversione verde (quale poi col ritmo odierno?) ci preoccupa.
 
Inoltre, se ci scappa un pensiero per chi sta peggio di noi, per chi non può festeggiare il nuovo anno, per coloro per cui i botti sono da sempre armi che crepitano, per tutti coloro che continuano a combattere per la verità.
 
Come l’amica Ilaria Cucchi, alla quale va un nostro sincero caloroso abbraccio, che ha combattuto per più di un decennio per la verità sulla morte del fratello Stefano, la sua volontà e determinatezza è stata premiata, se così possiamo dire, usando un eufemismo nella tragedia di una morte in carcere che poteva essere evitata..
 
Pensando anche a Patrick Zaki, studente egiziano tuttora detenuto in carcere in Egitto con accuse pretestuose, ed altri amici, sicuramente avremo impresso un buon inizio al 2022.

Inviamo felici e sinceri Auguri a tutti i soci!
 
Anche a coloro che hanno assicurato il futuro di MIC aderendo già per il 2021, anno successivo alla prematura scomparsa di Massimo Bonfatti, con un pensiero – in questo tempo di auguri – a coloro che non ci hanno ancora pensato: prima avverrà l’adesione tanto più l’impegno di MIC potrà riempire tutti i giorni del 2022:
 
https://www.mondoincammino.org/tesseramento/

Il vostro sostegno, anche soltanto sottoscrivendo la tessera, aiuterà attivamente il progetto “cibo pulito” nella mensa della scuola ucraina di Radinka.
 
Auguri di vero cuore da parte di tutti noi, a tutte e tutti voi!
 
Il Direttivo MIC
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
 VEDI ANCHE:

NOTIZIE DA CHERNOBYL da Mondo in Cammino (senzafine.info)

https://www.senzafine.info/2022/03/notizie-da-radinka-cura-di-mondo-in.html

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------



IN EVIDENZA




IN EVIDENZA


CAMPANE DELLA LIBERTÀ di Samina Zargar (senzafine.info)

Commenti

Post popolari in questo blog

SALVIAMO IL MONDO!

FESTA DI EID AL FITR A SAVONA

CITTÀ AL TEMPO DEL CORONA VIRUS (video)