WEMOVE EUROPE in Polonia

 


Mi si spezza il cuore.
Circa il 25% delle emissioni globali provengono dall’allevamento industriale su larga scala, e l’Europa sta per approvare un nuovo piano da sette anni che prevede il ritorno alla normalità per gli allevamenti industriali. [1]

Mi sento fortunato, però, a far parte della community di WeMove Europe, perché insieme stiamo cercando di fermarli. Insieme supportiamo coloro che puntano a favorire una rivoluzione per un allevamento più verde e su piccola scala. Quando le persone in Polonia ci hanno proposto l’idea di affiancarci agli allevatori, ho pensato che non fosse più necessario attendere che le politiche migliorassero. Avremmo potuto partire dal basso, dalla terra!

Ecco come sono finito a coordinare questa iniziativa condotta da un team di straordinari attivisti, di cui Agnieszka, Maciej, Kasia, Marta, Karina e Wioletta sono solo alcuni dei volti. Negli ultimi mesi hanno lavorato intensamente. Hanno bussato alle porte, sono saliti sui treni, hanno partecipato a riunioni di donne nelle aree rurali. Tutte azioni che hanno riunito attivisti del clima e piccoli agricoltori della Polonia per portare avanti azioni a favore del clima.


Alcuni dei momenti emozionanti vissuti negli ultimi mesi

Il governo polacco, a stretto contatto con le lobby aziendali, sta bloccando in ogni occasione i progressi fatti sulla crisi climatica.

Ora stanno spingendo degli enormi progetti che interromperebbero per decenni le azioni a favore del clima. Uno di questi si chiama CPK e prevede la cementificazione di 3.000 ettari di terreni agricoli per far posto alla costruzione di altre autostrade e un aeroporto! [2] Decine e decine di famiglie potrebbero essere sfrattate e private del loro sostentamento. Tutto questo per portare dei milioni nelle tasche di alcune azienda.

Se vogliamo vincere, dobbiamo riunire le comunità agricole con le persone che hanno a cuore il clima. Per questo motivo vogliamo aiutare gli agricoltori a far sentire la loro voce e a prendere parte ai dibattiti sul clima. Ecco alcune delle cose che stiamo facendo:


Dibattito tra agricoltori e comunità colpite.

  • Abbiamo organizzato delle sessioni di formazione per le persone del posto: persone meravigliose che contribuiscono quotidianamente a documentare le ingiustizie che gli agricoltori affrontano nelle loro comunità, per fare in modo che le notizie vengano diffuse oltre i confini delle loro cittadine.
  • Si sono mobilitate delle comunità di agricoltori, che sono entrate in contatto con quelle direttamente colpite dal progetto di cementificazione CPK. I media e i politici spesso riportano i pensieri dell’”opposizione” su questo orrendo mega progetto, ma ignorano il destino di coloro che verranno espropriati. Il nostro evento ha dato voce agli agricoltori colpiti.
  • Stiamo mettendo in contatto comunità di agricoltori e scienziati del clima, gli uni di fronte agli altri: è essenziale prima di tutto che ci sia una presa di coscienza comune.
  • Stiamo diffondendo la voce tra gli attivisti delle città e siamo sempre più entusiasti della rivoluzione nei campi, perché costruire ponti tra gruppi rurali e urbani è importante.

Eccoci in una delle ultime riunioni nazionali del movimento per il clima, Extinction Rebellion.

Siamo partiti in pochi, con tanti sogni e con un team di volontari impegnati. Ma stiamo attirando l’attenzione a mano a mano che includiamo altre comunità di agricoltori.

Ecco una mappa delle comunità di agricoltori che finora abbiamo raggiunto

Questa è la storia di uno dei tanti pezzettini che formano il puzzle della rivoluzione dell’allevamento e dell’agricoltura. È una storia scritta da Agnieszka, Maciej, Kasia, Marta, Karina, Wioletta e da migliaia di membri della community di WeMove Europe. Sono persone come te, renata, che hanno contribuito a dare uno slancio a questa rivoluzione.

Perché non importa quanto tu sia distante dalla Polonia, dobbiamo cambiare le nostre tecniche di coltivazione delle piante e di allevamento degli animali per l’industria alimentare europea. E questa rivoluzione è soltanto l’inizio! Il nostro sogno è di vederla estesa a tutti gli angoli del nostro continente. Puoi aiutarci in questo semplicemente condividendo questa storia con altre persone.


Non hai Facebook? Guarda il video su YouTube condividi la storia inoltrando questa e-mail ai tuoi amici e familiari!

Grazie di far parte di questo percorso,
Tash (Poznań), Giulio (Roma), Virginia (Madrid) e tutto il team di WeMove Europe

Riferimenti:
[1] PAC è l'acronimo di Politica agricola comune, il programma generale e il relativo budget dell'Unione europea che determina concretamente se l'agricoltura e l'allevamento sono una produzione di massa, un settore industriale o un'attività economica che sostiene la biodiversità e non rappresenta una fonte di inquinamento per le persone.
[2] https://polandin.com/50555989/polish-transport-hubs-first-construction-stage-to-cost-eur-277-bln-govt

 

WeMove.EU è un movimento di cittadini, che si batte per un’Europa migliore; per un’Unione europea dedicata alla giustizia sociale ed economica, la sostenibilità ambientale, e per una democrazia concretamente diretta dai cittadini. Siamo individui di diverse provenienze, con diverse storie alle nostre spalle, che considerano l’Europa la propria casa, indipendentemente da dove siamo nati. 

Seguici su Twitter | Metti il like su Facebook | Iscriviti al nostro canale YouTube

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------





ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE UP AND DOWN PER SEGUIRE GLI ALTI E BASSI DELLA VITA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!



Commenti

Post popolari in questo blog

CERCASI ASSOCIAZIONI O ENTI PER ORGANIZZARE IL CAPODANNO CINESE A GENOVA

UN FUTURO SINDACO CHE SEMBRA UN COMUNE MORTALE, PROPRIO COME NOI

TALEBANI BRAVE PERSONE di Renata Rusca Zargar