COMUNICATO USEI-APS sulla rottura delle relazioni diplomatiche tra MESSICO ED ECUADOR

 “DICHIARAZIONE DELL'USEI-APS SULLA ROTTURA DELLE

RELAZIONI DIPLOMATICHE TRA MESSICO ED ECUADOR”



 

L'associazione USEI-APS (Unione di Solidarietà degli Ecuadoriani in Italia-APS), alla luce di quanto accaduto nelle ultime ore in Ecuador in merito all'intrusione nei locali dell'Ambasciata messicana a Quito, esprime la propria contrarietà alla decisione del Governo Ecuadoriano in tal senso.

 

Dichiara:

 

Crediamo fermamente nella buona volontà dell'esercizio diplomatico, che è stata così minata nella situazione attuale, poiché sono state violate importanti convenzioni, tra cui la Convenzione di Vienna, la Convenzione del 1951 sullo status dei rifugiati e il suo Protocollo del 1967, e che si aggiungono proprio alle norme della Convenzione di Caracas del 1954.

 

Riteniamo che il Messico abbia l'unico ed esclusivo potere di determinare la natura della persecuzione denunciata dal richiedente asilo; pertanto, il Messico era in grado di prendere questa decisione senza il parere dell'Ecuador, all'interno del quadro giuridico internazionale che esiste da decenni e ha una lunga tradizione, che parla proprio di asilo diplomatico e che stabilisce che l'asilo è un "diritto umano" e uno "strumento di protezione" per tutte le persone che subiscono un qualche tipo di persecuzione politica; in questo caso, il Messico sosterrebbe che il richiedente asilo Jorge Glas, ex vice presidente dell’Ecuador, stava effettivamente subendo una persecuzione politica e, a nostro avviso, aveva diritto all'asilo.

 

Come associazione USEI-APS, non difendiamo né accusiamo l'Ing. Jorge Glas, ex vicepresidente dell'Ecuador, di cui dovrebbe occuparsi la giustizia ecuadoriana e gli organi internazionali competenti.

 

Accorda:

 

Condannare totalmente l'invasione militare e di polizia ecuadoriana, avvenuta a Quito la notte del 5 aprile 2024, nei locali dell'Ambasciata messicana in Ecuador.

 

Solidarietà con il Popolo messicano e il suo Governo.

 

Presentare le nostre scuse istituzionali alle autorità messicane a nome dei nostri soci e compatrioti che condividono i criteri di questo comunicato.

 

Sollecitare le autorità diplomatiche ecuadoriane, nella persona del ministro degli Esteri Gabriela Sommerfeld, a utilizzare tutti i mezzi necessari per ritornare a un buon rapporto con il governo messicano ed evitare così possibili gravi conseguenze.

 


 

f. Il Direttivo dell’USEI-APS                                                                                   Savona, 07/04/2024

 

Responsabile di questo comunicato:

Antonio Garcia USEI-APS

Email: info@usei.it  


Commenti

Post popolari in questo blog

CONSIDERAZIONI SEMISERIE SULLA MIA DEMENZA SENILE di Renata Rusca Zargar

IL NEGROMANTE DI ROUEN di Ornella Fiorentini

LA PIU' BRAVA DEL REAME: SAMINA ZARGAR