AMNESTY INTERNATIONAL

 


Nel 1985 Nelson Mandela era in carcere, un muro divideva in due Berlino e al botteghino sbancava "Ritorno al futuro”. Oggi nel mondo esiste ancora l’apartheid, i muri si sono moltiplicati e il numero di persone che vivono in contesti democratici è regredito a quello di 40 anni fa. 

 

Le immagini del video raccontano solo una parte del lavoro di ricerca condotto in 155 paesi e contenuto nel Rapporto sullo stato dei diritti umani nel mondo appena pubblicato.

Quello che emerge è un quadro drammatico: nel 2023 gli stati hanno tradito i principi dei diritti umani e i soggetti politici hanno incrementato i loro attacchi contro le donne, le persone Lgbtqia+ e le comunità marginalizzate per ottenere consenso politico. La tecnologia ha fatto passi da gigante, ma le Big Tech che alimentano conflitti e discriminazione hanno fatto di tutto per evitare una regolamentazione equa e rispettosa. Nonostante le difficoltà, chi lotta per i diritti umani ha continuato a farlo con coraggio e perseveranza. Così faremo anche noi, insieme a te.

Commenti

Post popolari in questo blog

CONSIDERAZIONI SEMISERIE SULLA MIA DEMENZA SENILE di Renata Rusca Zargar

IL NEGROMANTE DI ROUEN di Ornella Fiorentini

LA PIU' BRAVA DEL REAME: SAMINA ZARGAR