LA CITTA' VECCHIA di Angelica Lubrano

  


LA CITTÀ VECCHIA

di Angelica Lubrano


Bestemmie vomitate da ubriachi all’angolo di strade
senza luci e senza uscita.
Nell’angiporto oscuro e indaffarato
consuma un’esistenza
senza denti, né sorrisi:
botte, coltelli e puzza d’orina,
l’invisibile umanità dei disperati
qui si declina.
Prosa sgrammaticata è la politica.
La voce di Fabrizio è poesia.

(c) by Angelica
Dedicata al mio Cantautore preferito che ci ha lasciati l’11 gennaio 1999.
Di Lui conosco e canto quasi tutte le canzoni, colonna sonora della mia vita.
Qui sotto il mio ritratto di Fabrizio De Andrè che offro a Tutti gli Amici con la mia poesia.

http://www.lubranoangelica.it/

https://reader.ilmiolibro.kataweb.it/v/1251356/aron_1266648


https://resistenzacreativa.wordpress.com/category/autori/angelica-lubrano/

Commenti

Post popolari in questo blog

IL MESSAGGIO DI ILARIA SALIS

IL PIANETA DELLE FIABE