Distruggere il turismo della Liguria e l'ambiente per esportare gas?


 

DIFFONDETE

 IL RIGASSIFICATORE " GOLAR TUNDRA" TRASFORMA GAS LIQUIDO GNL DA ALTRE NAVI IN STATO GASSOSO CHE VERRA' IMESSO NELLE CONDUTTURE DELLA TERRA FERMA
LE DIMENSIONI SONO
LUNGHEZZA 293 METRI ( TRE CAMPI DI CALCIO)
  ALTO 55 METRI
CONTERREBBE 170.000 METRI CUBI DI METANO
DISTA DALLE COSTE ( CLASSIFICATE BANDIERA BLU ) SI' QUELLE VOTATE A TURISMO ( VILLA ZANELLI) 2,9 KM
QUATTRO KMETRI DAL PORTO DI VADO
 LA NAVE GOLAR TUNDRA ( in prossimo trasferimento da Piombino) INADATTA AD OPERARE IN MARE APERTO PER L'AMMISSIONE DELLA SOPAM CHE L'HA ACQUISTATA
HA CONDIZIONI DI FRAGILITA' IN CONDIZIONI METEREOLOGICHE AVVERSE
 UN INCIDENTE (collisione cedimento strutturale atto terroristico ecc.) i POTREBBE FARE ESPLODERE I 170.000METRI CUBI DI GAS A MENO 162 GRADI CON EFFETTI SIMILI A DIVERSE BOMBE ATOMICHE


DIFFONDETE


 ANCHE L'ARIA SARA' INQUINATA
I MOTORI GENERERANNO COSTANTEMENTE (se utilizzati a pieno regime, come sarà, con una potenza di 36000 CV ) EMETTERANNO OGNI SECONDO 35 Kg 18.000 TONNELLATE OGNI ANNO di CO2
ANCHE IL RUMORE NON SARA' TRASCURABILE E PERMETTETEMI odore
si pensa che 46 navi metaniere riforniranno GOLAR TUNDRA
mettiamoci in testa che TOTI e i suoi ci ingannano sugli effetti
NON SIAMO IN VENDITA
LE COMPENSAZIONI DOVETE TENERVELE  

IL RIGASSIFICATORE NON SI FARA'

Rigassificatore, il no di Legambiente: "Inviate osservazioni in Regione e al Ministero dell'Ambiente"

"Lo spostamento del rigassificatore da Piombino a Vado causerà un impatto ambientale irreversibile e notevoli rischi per i residenti"


DOBBIAMO DISTRUGGERE L'AMBIENTE PER ESPORTARE GAS???????????????????
Continua a leggere:




------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

PUBBLICITA'




SEGUI  E CONTATTA SAMINA 

Commenti

Post popolari in questo blog

CONSIDERAZIONI SEMISERIE SULLA MIA DEMENZA SENILE di Renata Rusca Zargar

IL NEGROMANTE DI ROUEN di Ornella Fiorentini

LA PIU' BRAVA DEL REAME: SAMINA ZARGAR