LA LOTTERIA DEL DESTINO a GENOVA

 


L’evento sarà la presentazione della seconda edizione del dossier povertà del centro studi di Genova che osa. Il nuovo dossier vuole indagare con ancora maggiore accuratezza, rispetto all’edizione del 2018, le condizioni di benessere e povertà nella nostra città e le disuguaglianze nella distribuzione di queste condizioni tra le persone. Avendo ben presente, come ha scritto l’economista Amartya Sen che la povertà «non è solo mancanza di denaro», «è non avere la capacità di realizzare il proprio pieno potenziale come persona», il dossier, con un set di 12 dati originali prodotti direttamente dal centro studi, si concentrerà sull’indagine di cinque differenti dimensioni: quella materiale del reddito e quelle immateriali dell’accesso alle informazioni, dell’autonomia, della conoscenza e delle relazioni.

Ci teniamo molto alla tua presenza alla presentazione di venerdì 24, alle ore 18, presso i Giardini Luzzati in piazzetta Rostagno. Clicca qui per prenotare un posto.

L’impegno culturale, politico, di ricerca e formazione di Genova che osa ruota infatti intorno alla lotta contro le disuguaglianze. I dossier del centro studi sul tema sono il punto di partenza per condurre questo impegno. Per orientare in una direzione differente le grandi trasformazioni in corso nel mondo, e di riflesso a Genova, è necessario capirle. Per cambiare le priorità della nostra città è necessario alimentare una nuova consapevolezza fondata su una precisa conoscenza dei fenomeni in corso.

Durante la presentazione di venerdì 24 raccoglieremo le domande dai partecipanti per commentare insieme i risultati del dossier e abbozzare nuovi possibili filoni di approfondimento della ricerca.

È ingiusto un mondo, ed è ingiusta una Genova, in cui le persone siano in balia del destino: genere, età, cittadinanza, quartiere di nascita, accesso alla cultura, alle conoscenze, alle informazioni, relazioni e orientamento sessuale… il più gran numero di circostanze dettate dal caso, che si sovrappongono e s’intersecano, impedisce a un numero sempre più largo di genovesi di orientare i propri sforzi verso ciò che hanno scelto liberamente. Per questo vogliamo che la priorità di Genova sia la lotta contro le disuguaglianze.


Di questo parleremo venerdì 24, alle 18, e anche sabato 25 e domenica 26, durante “Hope Fest 2021 – La speranza di un mondo più eguale e solidale”. L’evento del 24 infatti inaugurerà tre giorni di cultura, musica e dibattiti per riprendere insieme il nostro impegno per un mondo e una Genova più eguale e solidale. Durante i tre giorni, Hope svolgeremo tavole rotonde, eventi pubblici di discussione su temi prioritari e spettacoli e musica dal vivo.

PUBBLICITÀ

TUTTI I LIBRI DI RENATA RUSCA ZARGAR

in vendita su AMAZON

https://www.amazon.it/RENATA-RUSCA-ZARGAR/e/B08BXRB62G?ref_=dbs_p_pbk_r00_abau_000000

Commenti

Post popolari in questo blog

I CORSI PER TUTTI A QUILIANO (DUE SONO MIEI)

SARÀ UN GRANDE SINDACO DI CUI SAREMO ORGOGLIOSI

UN FUTURO SINDACO CHE SEMBRA UN COMUNE MORTALE, PROPRIO COME NOI