INCONTRO IN CARCERE

 



Sabato 8 ottobre un gruppo di Food bloggers ha incontrato Voci Erranti grazie all'evento di promozione organizzato dallo Studio @talea_creativa per far conoscere i progetti della nostra Cooperativa Sociale. La mattina è iniziata al Caffè Intervallo Savigliano dove i bloggers hanno gustato i prodotti del Biscottificio nel carcere di Saluzzo, i Biscotti Galeotti, e guidati da Marco, hanno scoperto la storia di Voci Erranti.

Voci Erranti nasce come compagnia teatrale con lo spettacolo che le diede il nome, nel 2000 creato insieme alla comunità psichiatrica dell'ex-neuro di Racconigi (CN), che nonostante le Legge Basaglia ancora risiedeva nel complesso. Un anno più tardi l'allora direttore del Carcere di Saluzzo, Marta Costantino vide uno spettacolo di Voci Erranti a Torino messo in scena dalle persone psichiatriche e si appassionò al progetto a tal punto che volle portarlo in carcere. Nel corso degli anni Voci Erranti ha continuato con altri laboratori di teatro e nel 2017 è diventata cooperativa sociale con diversi progetti in carcere.

La visita è poi continuata proprio nel Carcere di Saluzzo, dove i food bloggers hanno incontrato i detenuti che li hanno guidati ad impastare e stendere sfoglie, guarnire torte, farcire pizze e tagliare la pasta proprio di quei biscotti che i bloggers avevano gustato poco prima al Caffé Intervallo. Il Biscottificio nasce nel 2019 come progetto per dare lavoro ai detenuti e allo stesso tempo dare l'opportunità di apprendere un mestiere per l'inserimento sociale. 
Sono Vincenzo, Antonio, Camillo, Carmine, Enzo e Toni i detenuti che sfornano pizze e focacce per i colloqui con i famigliari in carcere, mentre biscotti e dolci vengono venduti al Caffé Intervallo e in varie altre botteghe (elenco botteghe alla fine del testo).

È poi seguito il pranzo in carcere con le pizze infornate poco prima e la visita all'orto. Giust'orto è il più recente progetto di Voci Erranti, che insieme a Mario e Salvatore, aiutati da Paolo, hanno lavorato un pezzo di terra brulla in carcere e sono così riusciti a dar vita ad un vasto orto che produce ortaggi in parte usati dalla cucina del Caffé Intervallo.

"È stato emozionante vedere l'incontro tra due mondi che non hanno a che fare l'uno con l'altro, ma che attraverso la volontà di conoscersi e l'ironia si sono avvicinati tra loro. Da questo incontro improbabile abbiamo fatto scaturire curiosità, risate e riflessioni, abbiamo raggiunto la sostanza umana che tutti ci accomuna. Una volta usciti fuori, di nuovo nel mondo dai ritmi serrati, si fa più acuta la sensazione di 'libertà', ma altrettanto essenziale è la consapevolezza del fatto che la libertà si può coltivare anche dentro noi stessi, nonostante le condizioni avverse. In carcere, l'impiego quotidiano della produzione artigianale dei biscotti, la coltura dell'orto e il laboratorio teatrale cercare di creare dello spazio in cui può entrare la libertà interiore e crescere, anche in attesa di quella nel mondo esterno."

Crediti foto: Studio Talea

 

Trovate i Biscotti Galeotti al Caffè Intervallo, Piazza Turletti, Savigliano. Se non siete di Savigliano le trovate anche:

- al negozio FAMÚ ( S. Defenderte di Cuneo);

- al BISTROT TASTÉ (Saluzzo);

- nelle BOTTEGHE EQUO-SOLIDALI di Cuneo, Fossano, Mondovì e Saluzzo;

- al Negozio MAR.VAL (Racconigi)

- da FREEDHOME (Torino)

-da VAGAMONDI, Formigone, MO

 

Condividi su facebook
Tweet
vocierranti.org
vocierranti.org
Voci Erranti
Voci Erranti
voci.erranti.onlus
voci.erranti.onlus
YouTube
YouTube
Copyright © 2022 Voci Erranti, All rights reserved.
Stai ricevendo questa mail perchè iscritto regolarmente alla mailing listi di Voci Erranti

Our mailing address is:
Voci Erranti
Via Priotti, 37, Racconigi, CN, Italia
Racconigi, Piemonte 12035
Italy



---------------------------------------------------------------------------------------------------------


IN EVIDENZA (pubblicità)

Per sorridere:

Per parlare e conoscere un altro punto di vista:

IL SITO:

Zarina Zargar Psicologa


Dott.ssa Zarina Zargar Psicologa (@zarina_zargar_psicologa) • Foto e video di Instagram


(10) Dott.ssa Zarina Zargar - Psicologa | Facebook

PERCHÉ SERVE ANDARE DALLO PSICOLOGO? della dott.ssa Zarina Zargar (senzafine.info)

Per conoscere e amare il mare:


Questo libro è dedicato a tutti quelli che desiderano imparare a pescare con la canna fissa e ottenere qualche buon risultato. Le mie ricette e i miei segreti, come le esche e la pastura artigianale economica infallibile, ad esempio, sono utili anche a chi non è principiante ma vuole migliorare e raggiungere un pescato soddisfacente. Io ho un’esperienza più che quarantennale di tutti i tipi di pesca sportiva, seguo le ultime novità, leggo, sperimento. Per questo posso dare molti suggerimenti e informazioni. Nel testo, tratto quindi di lenze, galleggianti, tarature e concludo con i nodi. Cioè, con tutto quello che serve sapere per pescare con la canna fissa. La canna fissa è la base di tutto, chi si approccia alla pesca utilizzando la fissa anzitutto incomincia a farsi esperienza con un'attrezzatura più contenuta e, senza spendere molto, inizia a capire cosa gli potrebbe interessare per il futuro, ovvero magari di approfondire qualche altra tecnica. Diciamo che è la scuola base, anche a livello manuale il fatto di saper gestire canne di 7/9 metri, rende più facile l'approccio con altre tecniche come, ad esempio, la bolognese che molto le assomiglia. Il fatto di saper gestire un pesce solo con l'ausilio di una canna senza l'uso di un mulinello che con la frizione ammortizza le fughe, la dice lunga! Insomma, è la base di tutte le pesche.
Ho inserito, poi, un'appendice che riguarda
 un'antica pesca tradizionale caprese delle occhiate. Le pagine, infine, sono arricchite da foto di sorprendenti pescate. Mi potete trovare su YouTube e sul blog SenzaFine. Ma soprattutto mi potete trovare a pescare dove spero di incontrare tutti voi. Vi farò la dedica personale sul libro.



VEDI ANCHE:


SEGUI L'AUTORE SU YOUTUBE CON ALTRI VIDEO E FOTO

 ORIGINALI:

(134) Enrico Della Rocca - YouTube

Commenti

Post popolari in questo blog

LA BELLA MAESTRA DI TAPIS SI ALLENA

LA STRAORDINARIA SCOPERTA DELL'ACQUA