100 ANNI SENZA REGOLE, ALBISSOLA MARINA, SIGNORI ARTE

 100 anni senza regole Sabatelli e l'anarchismo gestuale




Il 13 Ottobre alle ore 18, presso la galleria Signori Arte di Albissola Marina, giorno del centenario della nascita di Antonio Sabatelli (13/10/1922 - 31/12/2001), sarà inaugurata la mostra basata su un nucleo di oltre cinquanta opere ceramiche realizzate dall’artista in oltre un quarantennio di attività in diverse fornaci albisolesi, da Ernan Design a Mazzotti, da Viglietti a Emmebi, da San Giorgio alla Casa dell’Arte.

Raccolte dal gallerista per oltre dieci anni queste riassumono le diverse tecniche utilizzate dall’artista e raccontano un percorso stilistico e umano di grande originalità, caratterizzato da una costante forza espressiva e da profonda cultura.
Nell’occasione sarà pubblicato un catalogo con un’intervista a Bruno Viglietti e un testo di Massimo Trogu, docente ed esperto di tecniche ceramiche, allievo e collaboratore dell’artista tra il 1972 e il 1982.

Trogu ha collaborato con la galleria analizzando la parte relativa agli aspetti realizzativi degli oggetti in mostra e la loro conseguente schedatura, andando anche ad individuare, su basi documentarie, alcune inedite chiavi interpretative legate a riferimenti artistici e a suggestioni culturali che hanno, a suo avviso, influenzato l’attività ceramica e pittorica del maestro almeno dal 1948, anno del primo soggiorno in Francia. Infatti, per cercare di comprendere più chiaramente l’arte e la ceramica di Antonio Sabatelli è utile contestualizzare questo personaggio rispetto ad Albisola ma anche ad alcuni movimenti e artisti europei a lui coevi, nonostante le sue prime scarne note biografiche, da sempre avvolte in un alone di mistero. Con questo nuovo sguardo sulla personalità dell’artista, troppo spesso ridotta agli atteggiamenti trasgressivi e anticonvenzionali di Sabatelli e a una “mitologia” di vicende ed incontri poco verificabile e spesso alimentata dallo stesso artista, sono state predisposte le basi per una conferenza - dibattito, che sarà presentata presso il Museo della Ceramica di Savona il 10 Novembre alle ore 15,30, incontro coincidente con il periodo di finissage dell’esposizione, con chiusura prevista per il 12 novembre.

Alessandro Signori


Inaugurazione giovedì 13 ottobre ore 18.00 presso la Galleria SIGNORI ARTE, Corso Bigliati 88 Albissola Marina (SV). Libera - e gradita - la partecipazione. L'esposizione sarà visitabile fino al 12 novembre 2022. Il catalogo sarà disponibile anche in formato digitale. Dal lunedì al sabato 10.00/12.30 16.00/19.30. Per info 349 4496893 - 019 489731


---------------------------------------------------------------------------------------------------------


IN EVIDENZA (pubblicità)

Per sorridere:

Per parlare e conoscere un altro punto di vista:

IL SITO:

Zarina Zargar Psicologa


Dott.ssa Zarina Zargar Psicologa (@zarina_zargar_psicologa) • Foto e video di Instagram


(10) Dott.ssa Zarina Zargar - Psicologa | Facebook

PERCHÉ SERVE ANDARE DALLO PSICOLOGO? della dott.ssa Zarina Zargar (senzafine.info)

Per conoscere e amare il mare:


Questo libro è dedicato a tutti quelli che desiderano imparare a pescare con la canna fissa e ottenere qualche buon risultato. Le mie ricette e i miei segreti, come le esche e la pastura artigianale economica infallibile, ad esempio, sono utili anche a chi non è principiante ma vuole migliorare e raggiungere un pescato soddisfacente. Io ho un’esperienza più che quarantennale di tutti i tipi di pesca sportiva, seguo le ultime novità, leggo, sperimento. Per questo posso dare molti suggerimenti e informazioni. Nel testo, tratto quindi di lenze, galleggianti, tarature e concludo con i nodi. Cioè, con tutto quello che serve sapere per pescare con la canna fissa. La canna fissa è la base di tutto, chi si approccia alla pesca utilizzando la fissa anzitutto incomincia a farsi esperienza con un'attrezzatura più contenuta e, senza spendere molto, inizia a capire cosa gli potrebbe interessare per il futuro, ovvero magari di approfondire qualche altra tecnica. Diciamo che è la scuola base, anche a livello manuale il fatto di saper gestire canne di 7/9 metri, rende più facile l'approccio con altre tecniche come, ad esempio, la bolognese che molto le assomiglia. Il fatto di saper gestire un pesce solo con l'ausilio di una canna senza l'uso di un mulinello che con la frizione ammortizza le fughe, la dice lunga! Insomma, è la base di tutte le pesche.
Ho inserito, poi, un'appendice che riguarda
 un'antica pesca tradizionale caprese delle occhiate. Le pagine, infine, sono arricchite da foto di sorprendenti pescate. Mi potete trovare su YouTube e sul blog SenzaFine. Ma soprattutto mi potete trovare a pescare dove spero di incontrare tutti voi. Vi farò la dedica personale sul libro.



VEDI ANCHE:


SEGUI L'AUTORE SU YOUTUBE CON ALTRI VIDEO E FOTO

 ORIGINALI:

(134) Enrico Della Rocca - YouTube

Commenti

Post popolari in questo blog

LA BELLA MAESTRA DI TAPIS SI ALLENA

LA STRAORDINARIA SCOPERTA DELL'ACQUA