I BIGLIETTI DI ANGELA FABBRI

 





Commenti

  1. Grazie a chi l'ha trovato interessante. Per me è soprattutto una curiosa coincidenza: disegnato all'inizio degli anni '70 del Novecento, rispecchia una zona del centro di Ferrara che non ricordo più. Ma mi sono ritrovata davanti quella stessa parete e quella stessa scala a Bologna, all'inizio del 2000, quando ho lavorato lì dentro come informatico a trasformare i programmi del Comune da LIRE a EURO... (Ecco perchè Via Capramozza)
    Angela Fabbri

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

L'INCUBO di Samina Zargar

SONO STATA INTERVISTATA DA ROBERTO GUERRA

AFORISMI AL CIOCCOLATO del Poeta Luca Vincenzo Simbari