RIGASSIFICATORE A VADO LIGURE

 


CI SAREMO ANCHE NOI

Il 23 agosto prossimo alle ore 15, il commissario per il rigassificatore (Toti) con Snam e Autorità di Sistema Portuale GE-SV sarà a Vado per incontrare tecnici del Comune e consiglieri comunali.
Pensiamo che il primo interlocutore di chi vuole intervenire sul territorio, e a maggior ragione nei casi di questa rilevanza ed impatto, debba essere la cittadinanza nella maniera più diretta possibile. 
Crediamo che sia più che mai opportuno che i cittadini vadesi e dell'intero comprensorio, le associazioni, i gruppi che a vario titolo vogliono vederci chiaro e far sentire la propria voce non siano assenti da una scena costruita per escluderli.
Vogliamo che i "decisori" sappiano che i cittadini ascoltano e vedono bene quello che nelle stanze chiuse stanno facendo: pretendiamo che queste stanze siano aperte! Per questo Vi INVITIAMO AD UN PRESIDIO DAVANTI AL PALAZZO COMUNALE DI VADO LIGURE IL GIORNO 23 AGOSTO DALLE 14.30 PER CHIEDERE UN CONFRONTO VERO SUL RIGASSIFICATORE CHE PREVEDA ANCHE L'OPZIONE ZERO. Non siamo d'accordo con chi - come Toti - dice di voler parlare solo con chi gli dà ragione e al limite allunga la mano per avere una mercede... NON SIAMO INTERESSATI A BARATTARE LA SALUTE E L'AMBIENTE CON ALTRI BENI, VOGLIAMO CHE ECOSISTEMA E PUBBLICA INCOLUMITA' SIANO GARANTITE SOPRA OGNI ALTRO INTERESSE E VOGLIAMO CHE QUESTE GARANZIE SIANO DISCUSSE CON LA MASSIMA AMPIEZZA E CHIAREZZA.

VIVERE VADO

FIRMA LA PETIZIONE CONTRO IL RIGASSIFICATORE A VADO



C’è chi prova a dire no al rigassificatore a Vado Ligure. Gli attivisti di Vivere Vado, associazione che da anni si batte per la difesa dell’ambiente e della sicurezza dei cittadini (piattaforma Maersk, ampliamento della discarica, centrale Tirreno Power) hanno già organizzato per venerdì 4 agosto alle 21 nel giardino di Villa Groppallo, un convegno intitolato “Le mani sulla città”.  (La Repubblica)

L'ESTATE NON CI DISTRAE
Dopo l'incontro del 4 agosto e col crescere della preoccupazione sul futuro di Vado e dell'intero comprensorio minacciato - anche - dallo spostamento della Golar Tundra da Piombino alle acque antistanti Savona e Vado, moltissimi ci stanno chiedendo cosa "stiamo facendo" e cosa "si può fare" per fermare progetti perniciosi o comunque per garantire una valutazione attenta dei rischi a questi connessi.
La risposta - come sempre per noi di Vivere Vado - è TENERE ALTA L'ATTENZIONE E NON LASCIARE CHE L'INDIFFERENZA E LA RASSEGNAZIONE PREVALGANO.
Quindi - così come altri gruppi di attivisti locali - stiamo studiando la documentazione progettuale (del rigassificatore ma anche di altri progetti che stanno avanzando come quello del deposito costiero di GNL) per poter presentare le opportune "osservazioni" nelle prossime settimane e favorire così un maggior approfondimento progettuale per quanto attiene rischi ambientali e impatti non valutati sulla popolazione.



Cos’è un Rigassificatore? Vantaggi e Rischi






Il rigassificatore è un vero e proprio impianto che recupera i barili di metano e li ritrasforma in gas. Infatti, per essere trasportato, il gas metano viene passato allo stato liquido, poi, quando arriva al rigassificatore, ritorna allo stato gassoso per essere usato come fonte di energia.

Vantaggi

Il vantaggio principale è che si ottiene energia dall’estero senza troppi problemi. Le navi per il trasporto seguono tutti gli standard di sicurezza e gli impianti sono lontani dalle città (non contaminando i terreni, né causando danni alla salute della popolazione locale).

Un rigassificatore significa anche nuovi posti di lavoro per operai e tecnici specializzati nelle strutture. La forma più usata per il rigassificatore è la piattaforma off-shore (in mare), che è abbastanza lontana dalla costa e consente di mantenere un certo standard di qualità.

Rischi

I rischi sono tantissimi e vanno dal trasporto al cambio di status dallo stato liquido allo stato gassoso del metano. Infatti:

  • Si dipende troppo dall’importazione estera per produrre energia;
  • Il metano è una fonta di energia inquinante e non rinnovabile;
  • Il passaggio ha comunque le sue emissioni nell’aria circostante;
  • Le navi, così come la struttura off-shore, se hanno delle perdite causano danni incalcolabili all’ambiente marino;
  • Un rigassificatore danneggia la pesca e le attività collegate al mare (turismo);
  • Si deve comunque costruire un collegamento sottomarino, che consenta il trasferimento del metano allo stato gassoso per lo stoccaggio.

Per evitare questi rischi, gli impianti hanno degli addetti dedicati alla sicurezza e le strutture vengono periodicamente sottoposte a manutenzione. In ogni caso, il rigassificatore rappresenta una strada già battuta e sono pochi i posti dove un simile impianto può insediarsi.

Prima di installare una struttura del genere (che ha i suoi costi), le autorità locali devono tener conto della volontà dei cittadini, ma anche dei negozi e dei locali vicino alle coste: una volta installato, l’impianto non si potrà spostare e i costi di smantellamento sono elevati.



Il gas liquefatto, oltre a essere più costoso, può avere un grave impatto ambientale in base alla sua qualità. Il gas liquido proveniente dagli Stati Uniti, ad esempio, è prodotto tramite l’operazione di fracking, risultando essere “devastante per l’ambiente”. Ciò che è certo è che  il Governo avrebbe potuto pensare ad altre soluzioni, non concentrandosi solo e unicamente su questa opportunità. (Rigassificatore: cos'è, come funziona e perché c'è chi non lo vuole (money.it)


QUANTO INQUINA

La principale preoccupazione in merito ai rigassificatori è relativa all’inquinamento. Gli impianti rilasciano in mare grandi quantità di acqua marina raffreddata, arricchita di ipoclorito di sodio, che è un disinfettante dagli effetti ambientali da valutare attentamente.

Lo scarico idrico da parte dei rigassificatori, comunque, dovrebbe interessare solo il perimetro portuale e non le aree marine esterne. C’è poi la questione delle emissioni in atmosfera, soprattutto ossidi di azoto dalle caldaie, alimentate a loro volta da gas naturale. Per limitare il loro potenziale impatto ambientale, sono sempre presenti dei sistemi di monitoraggio. (Cos'è e come funziona un rigassificatore | Sapere.it)



VEDI ANCHE:


IL RIGASSIFICATORE DI PIOMBINO (senzafine.



------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

PUBBLICITA'


SONO UNA DONNA CHE SCRIVE STORIE DI DONNE




 La bella immagine di copertina è dell’attrice Samina Zargar.


È uscito in questi giorni il nuovo libro di Renata Rusca Zargar “3 Storie di reincarnazione”, anche se sono trascorsi molti anni dal luglio del 1987 quando l’autrice è sbarcata in India soprattutto per comprendere le religioni orientali.

In tali religioni esiste, seppure in maniera diversa, il concetto della trasmigrazione delle anime che, probabilmenteci affascina perché risponde all’intimo bisogno che abbiamo di credere che non sarà tutto finito alla nostra morte. Oppure ci attrae perché soddisfa un innato e semplice desiderio di giustizia: se sei stato cattivo pagherai le tue colpe nella prossima incarnazione. Certo è che la reincarnazione rimane un mistero che non ci sarà svelato e che l’autrice ha scelto di svolgere attraverso la forma del racconto.

Il lettore, dunque, incontrerà animali come un elegante cavalluccio marino e una seppiolina, mentre la vita di Caterina, una ragazza degli anni mille, si intreccerà con quella di una giovane dei nostri tempi nella magica ambientazione di Noli e Spotorno. In fondo, la nostra incantevole Liguria con gli antichi villaggi dei pescatori ben si addice all’eterna atmosfera dell'amore.
Infine, tra le pagine, rinascerà Cecco D'Ascoli, un intellettuale condannato al rogo per le sue opinioni scientifiche che potrebbe essere stato, in un secolo ancora precedente, magari un forzuto invasore longobardo.

Leggere dei racconti significa, appunto, lasciarsi catturare da vicende fantastiche per poi provare a riflettere sugli argomenti importanti che si mescolano nel fondale dell’esistenza umana.


Il libro è disponibile sia cartaceo che in formato ebook su Amazon:

Amazon.it: 3 STORIE DI REINCARNAZIONE - ZARGAR, RENATA RUSCA - Libri

Commenti

Post popolari in questo blog

RIGASSIFICATORE

IL MESSAGGIO DI ILARIA SALIS

IL PIANETA DELLE FIABE