HOPE FOR TERESA

 


Una speranza per Teresa

A volte la vita ti pone davanti a strade che non avresti mai pensato di percorrere.
Lei è Teresa e ha 14 anni.
In questo momento sta combattendo con coraggio una dura battaglia ma per continuare a farlo ha bisogno di un aiuto da parte di tutti.
Vi racconta la sua storia con questa lettera:

“Ciao a tutti,
mi chiamo Teresa e ho da poco compiuto 14 anni.
Fino ad un anno fa la mia vita era come quella delle RAGAZZE della mia età: scuola, attività sportiva, amici. A maggio 2022 mi sono accorta di avere un NODULO NEL COLLO.
Inizialmente mi dava poco fastidio ma, con il passare del tempo, è aumentato di dimensioni, rendendomi difficile la deglutizione.
E’ seguita l’asportazione del nodulo. Doveva essere un intervento risolutivo, invece l’esito dell’esame istologico è stato sconvolgente. Una notizia che nessuno vorrebbe mai ricevere: un tumore maligno, aggressivo e raro per sede ed età.
Sono 6 mesi che lotto contro un SARCOMA, ho fatto cicli di chemioterapie e radioterapie, che mi hanno impedito di vivere la vita che avrei voluto ma, nonostante tutto, ho affrontato le cure con CORAGGIO e FIDUCIA.
Purtroppo, dopo due mesi dall’operazione, il sarcoma è velocemente RICRESCIUTO nello stesso punto in cui era stato tolto.
La mia vita, quella dei miei famigliari e di tutti coloro che mi amano è diventata un INCUBO.
Tutto è reso più complicato dalla posizione in cui si trova; per il momento riesco a mangiare, lo faccio lentamente e con prudenza.
Dopo le ultime TAC e risonanze i medici hanno detto che le CURE NON HANNO AVUTO IL SUCCESSO SPERATO, che la MALATTIA POTREBBE DIVENTARE INCONTROLLABILE e che qui a Padova e in Italia NON CI SONO ALTRE CURE EFFICACI per questo tipo di sarcoma.
Dopo qualche giorno di disperazione, i miei genitori e famigliari si sono imposti di REAGIRE e di tentare il tutto per tutto.
Hanno trovato quello che potrebbe essere il centro adatto a me, un ospedale all’avanguardia per la cura dei sarcomi.
Adesso quello che mi preme è proprio TENTARE IL TUTTO E PER TUTTO, SPERANDO di sentirmi dire quello che in Italia, purtroppo, non mi è stato detto: che c’è SPERANZA, che c’è una cura efficace da tentare perché ho 14 anni, ho forza e coraggio e tanta voglia di continuare la scuola, di fare ginnastica artistica, di fare atletica e salto in alto che tanto mi piace, di VIVERE.
Ma per queste cure servono molti soldi.
Spero nella vostra generosità, in un vostro contributo, anche piccolo piccolo, che mi permetta di poter affrontare tutto questo e di poter ancora LOTTARE.
Vi RINGRAZIO tanto e vi chiedo di diffondere il mio APPELLO.
Vi terrò aggiornati sulla mia situazione, SPERANDO TANTO di potervi comunicare presto BUONE NOTIZIE.
Con affetto,
Teresa.”



Teresa è ancora a Houston all'MD Anderson Cancer Center, e con grande forza, coraggio ed encomiabile consapevolezza sta proseguendo le cure. 
Finalmente abbiamo avuto la prima notizia positiva sulla salute di Teresa, un piccolo passo verso SPERANZA.
Le cure di Teresa a Houston stanno avendo l’effetto sperato, questo permette di proseguire con una seconda fase di cure molto più impegnativa, con possibili imprevisti, ma che ha degli obiettivi. 
I costi per queste cure però sono molto elevati e si accumulano in fretta, per questo vi chiedo di continuare a donare e a condividere il link: www.hopeforteresa.it.
Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti per permettere a Teresa di continuare a combattere!
Uniti, piccoli doni possono portare ad un grande risultato!
Grazie di cuore, 
Chiara (zia di Teresa)

Per Contribuire:
IBAN: IT84 I030 6912 1651 0000 0004 151
INTESTATO A: BELLUCO ROBERTO
CAUSALE: UNA SPERANZA PER TERESA

www.hopeforteresa.it.


Commenti

  1. Sono sempre molto restia a divulgare queste richieste di danaro, ce ne sono altre di questo tipo in circolazione, e questo mi induce a pensare che si tratti di una truffa. Magari non è così, ma mi fido solo di quelle associazioni che sono riconosciute e non da richieste che si capisce essere private. La Polizia Postale ha già messo sull'avviso di non cascare in queste trappole. Spesso sono dei falsi per farsi girare dei soldi su un C/c bancario creato apposta. Scusami se non condivido, ma non desidero essere coinvolta in qualcosa che mi puzza di illecito. Ti ho scritto privatamente Danila

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

IL MESSAGGIO DI ILARIA SALIS

IL PIANETA DELLE FIABE