AVAAZ

 

Cari avaaziani,

In questi ultimi mesi, gruppi della società civile, cittadini, scienziati, giovani e imprese hanno lavorato senza sosta per far passare la Legge europea sul ripristino della natura (Nature Restoration Law). È una legge epocale, che vuole rimediare all’attuale stato di degrado della natura in Europa entro il 2050, e che potrebbe essere un punto di riferimento globale per riportare in salute le foreste, i fiumi, i campi e le città in tutto il mondo. Poche settimane fa, il Parlamento europeo l’ha approvata! Come ha detto ad Avaaz il Capo Negoziatore il giorno dopo la votazione plenaria:


Approfittando del rinvio della discussione, e in vista delle incombenti elezioni europee del prossimo anno, alcuni europarlamentari di centro e di destra hanno trasformato la legge in una partita politica.

Da oltre due anni, molti gruppi della società civile, tra cui BirdLife Europe, ClientEarth, WWF Europa e l'Ufficio europeo per l'Ambiente, lavoravano per salvare la legge, ma nei mesi prima del voto è stato chiaro che era necessario ogni aiuto possibile per farla passare. E qui gli avaaziani sono entrati in azione!

Sei modi in cui gli avaaziani hanno contribuito a questa vittoria:

Avaaz ha lanciato una petizione globale per chiedere ai leader europei di approvare una Legge sul ripristino della natura ambiziosa e legalmente vincolante. L'abbiamo firmata in più di 880mila!


Un team di Avaaz ha consegnato la petizione a 17 europarlamentari chiave, di persona o tramite lettere individuali. Gli altri membri dell'importante Commissione per l'Ambiente (più di 80!) hanno ricevuto la petizione nella loro cassetta della posta in Parlamento, insieme a un sacchetto di semi di fiori.🌼🌱🌸

Il Capo Negoziatore César Luena riceve la petizione di Avaaz fuori dal Parlamento di Strasburgo.

Prima della votazione plenaria, avaaziani e cittadini di altri gruppi hanno mandato in totale più di un milione di firme e messaggi agli europarlamentari.


Una delle tattiche vincenti è far sentire ai leader politici la voce dei cittadini che li hanno eletti! Così, la comunità di Avaaz in tutta Europa ha aderito a 33 campagne "invia un messaggio": mandare messaggi individuali ai rappresentanti del proprio Paese al Parlamento europeo. La nostra comunità ha inviato mail toccanti, twittato, commentato sotto i post degli europarlamentari su Linkedin e Facebook… e ci hanno ascoltato! Ecco cosa ha scritto un avaaziano dalla Germania a uno degli europarlamentari tedeschi:


Gli avaaziani hanno contribuito alla tempesta di messaggi su Twitter prima di due momenti cruciali: il voto della Commissione Ambiente e la votazione plenaria finale.


In Germania e Paesi Bassi, lo scontro tra gli europarlamentari del Partito Popolare europeo e di RENEW Europe era particolarmente forte. Ma stavano davvero ascoltando le richieste dei cittadini? Avaaz ha deciso di scoprirlo, lanciando due sondaggi nazionali; abbiamo poi inviato i risultati direttamente agli europarlamentari di tutto l'arco politico. Spoiler: in entrambi i paesi le persone sono a favore di obiettivi vincolanti, concordano sul fatto che la protezione della natura e il suo ripristino siano importanti per la lotta al cambiamento climatico e che siano un investimento economico sul lungo termine!
Sono stati i cittadini europei a permettere la vittoria della Legge sul ripristino della natura in Parlamento. Come ha detto un europarlamentare che ci ha contattato direttamente:




Ma la lotta continua: la legge è stata approvata, ma è stata significativamente indebolita durante l'iter parlamentare. Ora la legge passerà alla fase dei negoziati con gli Stati membri. È qui che dobbiamo concentrare gli sforzi per rilanciare la legge e ottenere gli obiettivi vincolanti di cui abbiamo disperatamente bisogno.

Grazie per tutto quello che abbiamo fatto insieme, per la protezione e il ripristino della natura in Europa, e per il mondo che sappiamo essere possibile.

Con speranza e perseveranza,

Alice, Sam, Antonia, Adela, Laure, Isabella e tutto il team di Avaaz

Maggiori informazioni: 

LE PETIZIONI DI AVAAZ:




---------------------------------------------------------------------------------


PUBBLICITA'


SONO UNA DONNA CHE SCRIVE STORIE DI DONNE




 La bella immagine di copertina è dell’attrice Samina Zargar.


È uscito in questi giorni il nuovo libro di Renata Rusca Zargar “3 Storie di reincarnazione”, anche se sono trascorsi molti anni dal luglio del 1987 quando l’autrice è sbarcata in India soprattutto per comprendere le religioni orientali.

In tali religioni esiste, seppure in maniera diversa, il concetto della trasmigrazione delle anime che, probabilmenteci affascina perché risponde all’intimo bisogno che abbiamo di credere che non sarà tutto finito alla nostra morte. Oppure ci attrae perché soddisfa un innato e semplice desiderio di giustizia: se sei stato cattivo pagherai le tue colpe nella prossima incarnazione. Certo è che la reincarnazione rimane un mistero che non ci sarà svelato e che l’autrice ha scelto di svolgere attraverso la forma del racconto.

Il lettore, dunque, incontrerà animali come un elegante cavalluccio marino e una seppiolina, mentre la vita di Caterina, una ragazza degli anni mille, si intreccerà con quella di una giovane dei nostri tempi nella magica ambientazione di Noli e Spotorno. In fondo, la nostra incantevole Liguria con gli antichi villaggi dei pescatori ben si addice all’eterna atmosfera dell'amore.
Infine, tra le pagine, rinascerà Cecco D'Ascoli, un intellettuale condannato al rogo per le sue opinioni scientifiche che potrebbe essere stato, in un secolo ancora precedente, magari un forzuto invasore longobardo.

Leggere dei racconti significa, appunto, lasciarsi catturare da vicende fantastiche per poi provare a riflettere sugli argomenti importanti che si mescolano nel fondale dell’esistenza umana.


Il libro è disponibile sia cartaceo che in formato ebook su Amazon:

Amazon.it: 3 STORIE DI REINCARNAZIONE - ZARGAR, RENATA RUSCA - Libri

Commenti

Post popolari in questo blog

CONSIDERAZIONI SEMISERIE SULLA MIA DEMENZA SENILE di Renata Rusca Zargar

IL NEGROMANTE DI ROUEN di Ornella Fiorentini

LA PIU' BRAVA DEL REAME: SAMINA ZARGAR