GENOVA 25 SETTEMBRE: FIERA E PROCESSIONE

 

25 settembre


Tornano le tradizionali Fiera e Processione 


per i Santi 


Cosma e Damiano a Sampierdarena (Genova)


Domenica 25 settembre 2022, presso la Chiesa Santa Maria della Cella si svolgerà la tradizionale fiera dei Santi Cosma e Damiano.
In mattinata,
alle ore 08.30, verrà celebrata la prima Santa Messa. Successivamente, alle ore 10.30 verrà celebrata la Santa Messa Solenne in onore dei Santi Medici con la partecipazione del Coro Parrocchiale.
Nel pomeriggio,
alle ore 16.00, i Vespri, e a seguire, la tradizionale processione con l’arca dei Santi unitamente alla locale confraternita di Sampierdarena, San Martino Morte e Orazione.
Saranno presenti altre confraternite con i loro crocefissi processionali. La processione sarà accompagnata dalla banda del Circolo Risorgimento Musicale di Sampierdarena diretta dal maestro Matteo Rabolini.
A conclusione, verrà celebrata
la Santa Messa di ringraziamento.
Durante la manifestazione dei SS. Cosma e Damiano,
dalle ore 10.00 alle ore 18.00, si svolgerà la mostra dell’Associazione Azzurra Culturale, a cura di Paola Colombo con i Soci dell’Associazione, presso l’angolo della parrocchia Santa Maria della Cella e San Martino. Parteciperanno anche altre bancarelle di merci varie e creative.


Ingresso libero!


LA STORIA

Il comune di Genova, in occasione dei festeggiamenti religiosi dei S.S. Cosma e Damiano, organizza come ogni anno una Fiera di 100 banchi dolci e merci vari che quest’anno si effettua lungo Via Sampierdarena, in particolare nella zona limitrofa alla Parrocchia di “Santa Maria della Cella e San Martino”, sita in Via Giovanetti, proprio al centro del primitivo borgo di “Sancto Pietro de Arena”, nucleo originario del quartiere attorno al quale si è sviluppato l’abitato.
I Santi Cosma e Damiano, di origine araba, la cui celebrazione, secondo il calendario della tradizione cattolica, è il giorno 26 settembre, sono noti come Santi Medici. Furono martirizzati con la decapitazione durante l’impero di Diocleziano e soprannominati “Santi senza argento e non mercenari” perché, per le loro pratiche di cura e guarigione, non vollero mai essere ricompensati in denaro o beni diversi. Presso l’entrata principale della Chiesa della Cella si trovano due statue lignee dei Santi Cosma e Damiano, realizzate intorno al 1960, particolarmente venerante della Comunità pugliese di Sampierdarena.
In Puglia, le celebrazioni dei Santi attirano centinaia di fedeli in diverse città della regione, con un programma di appuntamenti religiosi e civili, processioni solenni, concerti di bande e spettacoli pirotecnici. Queste feste, nella tradizione pagana, segnano il ritorno alla vita invernale ed al paese d’origine, dopo l’estate trascorso al mare o in campagna.
Nel pomeriggio della domenica 25 settembre 2022, si svolge la tradizione processione religiosa, durante la quale le statue lignee dei S.S. Cosma e Damiano, vengono trasportate per le vie del quartiere, insieme ai Cristi delle varie Confraternite, che ogni anno partecipano alla celebrazione religiosa dei Santi.


----------------------------------------------------------------------------------------------------------


IN EVIDENZA (pubblicità)

Per sorridere:

Per parlare e conoscere un altro punto di vista:

IL SITO:

Zarina Zargar Psicologa


Dott.ssa Zarina Zargar Psicologa (@zarina_zargar_psicologa) • Foto e video di Instagram


(10) Dott.ssa Zarina Zargar - Psicologa | Facebook

PERCHÉ SERVE ANDARE DALLO PSICOLOGO? della dott.ssa Zarina Zargar (senzafine.info)

Per conoscere e amare il mare:


Questo libro è dedicato a tutti quelli che desiderano imparare a pescare con la canna fissa e ottenere qualche buon risultato. Le mie ricette e i miei segreti, come le esche e la pastura artigianale economica infallibile, ad esempio, sono utili anche a chi non è principiante ma vuole migliorare e raggiungere un pescato soddisfacente. Io ho un’esperienza più che quarantennale di tutti i tipi di pesca sportiva, seguo le ultime novità, leggo, sperimento. Per questo posso dare molti suggerimenti e informazioni. Nel testo, tratto quindi di lenze, galleggianti, tarature e concludo con i nodi. Cioè, con tutto quello che serve sapere per pescare con la canna fissa. La canna fissa è la base di tutto, chi si approccia alla pesca utilizzando la fissa anzitutto incomincia a farsi esperienza con un'attrezzatura più contenuta e, senza spendere molto, inizia a capire cosa gli potrebbe interessare per il futuro, ovvero magari di approfondire qualche altra tecnica. Diciamo che è la scuola base, anche a livello manuale il fatto di saper gestire canne di 7/9 metri, rende più facile l'approccio con altre tecniche come, ad esempio, la bolognese che molto le assomiglia. Il fatto di saper gestire un pesce solo con l'ausilio di una canna senza l'uso di un mulinello che con la frizione ammortizza le fughe, la dice lunga! Insomma, è la base di tutte le pesche.
Ho inserito, poi, un'appendice che riguarda
 un'antica pesca tradizionale caprese delle occhiate. Le pagine, infine, sono arricchite da foto di sorprendenti pescate. Mi potete trovare su YouTube e sul blog SenzaFine. Ma soprattutto mi potete trovare a pescare dove spero di incontrare tutti voi. Vi farò la dedica personale sul libro.



VEDI ANCHE:


SEGUI L'AUTORE SU YOUTUBE CON ALTRI VIDEO E FOTO

 ORIGINALI:

(134) Enrico Della Rocca - YouTube

Commenti

Post popolari in questo blog

PIU' DONNE CHE UOMINI IN INDIA da Il Post

MORIRE PER LA NATO PUBBLICATO IN SPAGNA

COSE DA DIRE A UNA FIGLIA CHE E' DIVENTATA GRANDE di Chiara Macina