LA BANALITA' DEL MARE Abissi di Speranza di CLAUDIO CARRIERI

 























Io penso che Claudio Carrieri sia un Grande per le azioni ma soprattutto per i Pensieri, per il coraggio di sollevare problemi e di indicare la strada a noi che non vogliamo cambiare, che occupiamo e sfruttiamo il Pianeta senza pietà per uomini, donne, bambini come noi. 
La sua Arte  personale e diretta aggredisce il male suscitando Emozioni e Disperazione in chi osserva per tutto quello che non stiamo facendo, per tutte le ribellioni che non abbiamo.
La dolcezza e l'innocenza dei suoi uomini, donne, bambini e le profondità del mare rendono l'Arte lo strumento più alto e nobile del nostro spirito. 
La Speranza, infatti, non deve essere solo di chi parte alla ricerca di una vita dignitosa fuggendo da fame e ladrocini ma specialmente nostra perché l'"homo homini lupus" diventi un giorno una vecchia espressione del passato.
Renata Rusca Zargar





Commenti

Post popolari in questo blog

LA PACE di PABLO PICASSO da MEMORIACONDIVISA

LA PIU' BRAVA DEL REAME: SAMINA ZARGAR

ESCI DALL'INDIFFERENZA di Maria Altomare Sardella