IL SALE

 IL SALE IN UNA PAROLA

  cura di Artierranti 

”Senzatitolo” 

Associazione culturale


6-28maggio 2023


Musa-Museo del Sale di Cervia


Dal 6 al 28 maggio il MUSA - Museo del Sale di Cervia ospita Il sale in una parolaA scuola con Salinari Cum grano salis insieme nelle scuolefrutto della collaborazione fra MUSA “Senza titolo” e Artierranti Associazione culturale con il sostegno del Comune di Cervia.

Nato a Bologna nel 2021con la mostra Bologna, se ci fosse il mare, dopo una tappa intermedia al Museo della civiltà contadina di Bentivoglio, Cum grano salis arriva ora alla sua fase finale a Cervia, seguendo le vie d’acqua che anticamente legavano le due città. Come affermano Laura Brambilla e Giorgia Casadei, curatrici del progetto,Cum grano salis è un progetto culturale mobile che ha lo scopo di rileggere in chiave contemporanea la storica via del Sale che da Cervia arrivava fino al Porto di Bologna, attraverso un territorio profondamente cambiato, ma del quale, grazie al dialogo con Istituzioni, Associazioni volontari, è possibile recuperare la memoria.”

Se a Bologna e a Bentivoglio il racconto era affidato all’artista veneziano Simone Carraro, al Musa sono i bambini delle scuole Primarie del Comune di Cervia a mettere in mostra i propri lavori. Dopo l’incontro con i volontari del Gruppo culturale civiltà salinara e le visite sul territorio nell’ambito del progetto A scuola con i salinari di MUSA, i partecipanti sono stati guidati da un’educatrice museale specializzata di “Senzatitolo” nella realizzazione di un grande dizionario del sale, dove gesti delle mani fungono da alfabeto espressivo per dare forma, utilizzando colori, tecniche e materiali differenti, ai vari significati simbolici che ogni bambino ha scelto di associare al sale.

La mostra inaugura al pubblico sabato 6 maggio alle17.00 alla presenza dell’Assessore alla cultura del Comune di Cervia Cesare Zavatta e nel corso del pomeriggio sarà attivo un servizio di mediazione cura di Artierranti e “Senzatitolo”.

Un evento importante dedicato alle tradizioni e alle radici della città che bene si lega alla storia della città del sale e ai rapporti commerciali che Cervia ha tenuto con le città dell’interno quali ad esempio Bologna.-dichiara Cesare Zavatta assessore alla Cultura del Comune di Cervia -Da qui infatti parte il progetto Cum Grano Salis che, percorrendo le vie del sale, dall’antica Salara di Bologna, viene a congiungersi con le attività e i progetti realizzati dal nostro museo dedicati alla civiltà del sale. Un connubio ed uno scambio culturale di grandissimo rilievo che unisce arte e cultura, ed incrementa le esperienze dei ragazzi delle scuole cervesi. Un sentito ringraziamento a tutti quanti hanno collaborato per la felice riuscita di questo progetto integrato”.


Sabato 20 maggio alle 16.30 avrà luogo al MUSA, un laboratorio gratuito per bambini dai 5 ai 10 anni dedicato alla mostra che darà la possibilità ai partecipanti di arricchire il grande dizionario; per partecipare è necessaria la prenotazione.

In occasione del finissage domenica 28 maggio, verrà proiettato all’interno del museo un estratto del videodocumentario Cum grano salisrealizzato da Artierranti per raccontare il viaggio di oltre due anni sul territorio protagonista dell’intero progetto.

Il museo è aperto sabato, domenica festivi, dalle 14.30 alle 19.00.


Artierranti Associazione culturale nasce a Bologna nel 2013 e si occupa di curare e produrre eventi di arte contemporanea sul territorio regionale. Punto fondante di Artierranti è l’idea della curatela come prima forma di mediazione. Ogni progetto nasce da uno stretto rapporto di collaborazione con gli artisti e si delinea fin da subito come evento unico. Perquestomotivo,Artierranticuraesclusivamentemostrepersonaliecredecheogniartistanecessiti di un proprio ambiente per far risuonare al meglio la propria poetica, sia in termini di spazio che di competenze utili alla propria ricerca. Per questo l’idea di essere erranti e discegliereluoghisemprediversi,spessononconvenzionalmenteutilizzatipermostred’arte.

Senza titolo” nasce nel 2008 e si occupa di progettazione e gestione di servizi educativi e di mediazione culturale per musei, istituzioni culturali e scuole sul territorio nazionale. I progetti educativi di “Senza titolo” nascono dallo studio approfondito del patrimonio e si sviluppano in un'azione educativa fondata su una metodologia basata sul dialogo, il coinvolgimento attivo elarielaborazioneinchiavepersonaledell’esperienzaculturale.“Senzatitolo”collaboraattivamente a fianco delle istituzioni con cui lavora con un’attività di ricerca e sperimentazione volta alla ridefinizione e al potenziamento del ruolo educativo dei musei e dei luoghi della cultura, generatori di saperi ed esperienze, in rete con il territorio.

INFORMAZIONI MOSTRA

Il sale in una parola

A scuola con i Salinari e Cum grano salis insieme nelle scuole

cura di Artierranti e "Senzatitolo" Associazione culturale con il sostegno del Comune di Cervia

6-28maggio 2023


Luogo

MUSA- Museo del Sale di Cervia Viale Nazario Sauro 24,Cervia.


Orari

opening sabato 6maggio h17

sabato domenica festivi 14.30- 19.00


Eventi speciali

Sabato 20 maggio 16.30 laboratorio gratuito per bambini dai 5 agli 11 anni

info e prenotazioni:info@senzatitolo.net-3714111113


siti internet

https://musa.comunecervia.it/it/iniziative/scheda-iniziative/il-sale-in-una-parola.html

https://www.senzatitolo.net/in-corso/351/arte_contemporanea,_citta_e_territorio_con_il_progetto_cum_grano_salis_/



Dott.ssa Annalisa Canali
direttore MUSA, museo del sale

Servizio Partecipazione e Comunicazione
Comune di Cervia -Tel. 0544.979302  Cell 3281505912
canalia@comunecervia.it
www.musa.comunecervia.it
www.comunecervia.it
www.turismo.comunecervia.it


---------------------------------------------------------------------------------

 

PUBBLICITA'


SONO UNA DONNA CHE SCRIVE STORIE DI DONNE

Durante tutta la vita mi sono impegnata nella società per i diritti delle donne enel 2021, in occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, il 25 di novembre, avevo voluto che uscisse il libro “Che te ne fai di un’altra femmina?”, una raccolta di storie di donne occidentali e orientali che amano eppure subiscono violenza. In uno dei racconti, avevo persino immaginato un altro Pianeta dove, però, si perpetuava la stessa mentalità terrestre: la donna è un oggetto e come tale può essere distrutta. (qui si può leggere l’estrattoCHE TE NE FAI DI UN'ALTRA FEMMINA?: storie di donne del mondo orientale e occidentale con una puntata su un nuovo Pianeta (RACCONTI DI DONNE) eBook : RUSCA ZARGAR, RENATA: Amazon.it: Kindle Store)

Per l’8 marzo 2022, ho, inoltre, pubblicato “Storia della strega di Savona e altri racconti di violenza”, testo che, come il precedente, fa parte della collana “Racconti di donne”.   LEGGI L'ESTRATTOhttps://www.amazon.it/STORIA-DELLA-STREGA-SAVONA-racconti-ebook/dp/B09TWT76SL?asin=B09TWT76SL&revisionId=d91d1211&format=1&depth=1

In occasione del 25 novembre 2022, è uscito "VOGLIO IL TUO UTERO" sulla maternità surrogata (qualcuno cioè che fa un figlio per altri), un soggetto di cui si parla molto poco, forse, per non dar fastidio a nessuno. LEGGI L'ESTRATTO: https://www.amazon.it/gp/product/B0BMGWRKKP?notRedirectToSDP=1&ref_=dbs_mng_calw_2&storeType=ebooks&asin=B0BMGWRKKP&revisionId=be36a2df&format=1&depth=1


                                                        

RENATA RUSCA ZARGAR su Amazon.it: libri ed eBook Kindle di RENATA RUSCA ZARGAR

Commenti

Post popolari in questo blog

CONSIDERAZIONI SEMISERIE SULLA MIA DEMENZA SENILE di Renata Rusca Zargar

CASA GREEN

LA PIU' BRAVA DEL REAME: SAMINA ZARGAR