ROSANNA LA SPESA a Faenza

 



A FAENZA DAL 2 AL 4 SETTEMBRE TORNA IL PIÙ IMPORTANTE FESTIVAL ITALIANO DEDICATO ALLA CERAMICA ARTISTICA INTERNAZIONALE

DAL 2 AL 4 SETTEMBRE E' TUTTO PRONTO PER ARGILLA' - ECCO GLI EVENTI - Natoconlavaligia

Argillà-Italia, la più importante mostra mercato della ceramica artistica artigianale internazionale in Italia, gemellata con Aubagne in Francia, torna a Faenza dal 2 al 4 settembre.

Un lungo weekend volto ad esplorare in tutte le sue sfaccettature la ceramica, curiosando e facendo acquisti tra gli stand di circa 200 ceramisti provenienti da tutta Europa – con alcune presenze dalla Corea, Giappone, Israele e Argentina, – visitando le importanti mostre ufficiali e partecipando ai tanti eventi del calendario di Argillà Off (concerti, presentazioni, laboratori, visite guidate) dislocati in tutta la città.

“Ad Argillà, lungo le vie del centro storico faentino – commenta Massimo Isola, Presidente AiCC, andranno in scena oggetti dei più importanti centri di produzione ceramica italiani, botteghe che hanno fatto la storia dell’artigianato ceramico italiano, ma anche botteghe di nuova generazione che stanno progettando nuove linee, nuove trame. Sarà importante il dialogo con la produzione internazionale: Argillà è infatti un’occasione eccezionale per i designer e ceramisti di tutto il mondo per confrontarsi con codici e canoni di culture diverse”.

Argillà-Italia è diventato un vero e proprio festival dedicato all’arte più antica del mondo. Oltre alle tantissime mostre, non mancheranno gli eventi spettacolari rivolti a mostrare e coinvolgere il pubblico nel “fare” la ceramica: il Mondial Tornianti, l’avvincente competizione di tornio a cui parteciperanno vasai provenienti da tutto il mondo, “EUraku”, competizione-evento internazionale dedicata alla tecnica Raku – quest’anno oltre alla sfida verrà premiato il ceramista dell’anno con il premio dedicato a “Goffredo Gaeta” recentemente scomparso – Thomas Benirschke, con il suo “Tornio Magico”; Davide Brini con “Argi-bike”; Emidio Galassi con la performance “Rotola Rotola” di cottura di sfere in ceramica, il “Ceramicoscopio”, a cura dell’Associazione Nove Terre di Ceramica, che presenterà una cottura spettacolare in un grande forno all’aperto e poi i laboratori ceramici per bambini dai 5 ai 15 anni tenuti dal laboratorio “Giocare con la ceramica” del MIC-Museo Internazionale della ceramica in Faenza e nello stand dell’Associazione Mondial Tornianti Gino Geminiani ubicato in Piazza del Popolo. Il sabato mattina inoltre suonerà per tutto il percorso della mostra-mercato la Brass Band, che festeggia quest’anno il suo 24esimo anniversario.

“Tutta la città si è mossa per accogliere gli espositori e i visitatori. Argillà è un evento che dà lustro a Faenza e fa conoscere il nostro territorio ad un pubblico internazionale. Il MIC ha messo tanto impegno nell’organizzazione, cercando di risolvere imprevisti, difficoltà ma soprattutto nel creare un palinsesto vivace, degno di quattro anni di lunga attesa – afferma la direttrice del MIC Faenza Claudia Casali – Lo stesso Museo ha allestito nuove opere, potenziato la fruizione in italiano e inglese con QRcode, e presenterà nelle serate di Argillà un video mapping sulla facciata principale, a cura di Andrea Pedna. Per questa edizione ci aspettiamo un grande risultato e presenze importanti”.

La settima edizione si apre con due importanti novità: inaugurazione e apertura degli stand anticipati alle 15 di venerdì 2 settembre e una linea B del Green Go Bus che avrà come capolinea il parcheggio del Centro Commerciale La Filanda (Piazza Costituzione) oltre alla linea A in partenza dal parcheggio di Piazzale Pancrazi. In questo modo sarà possibile parcheggiare e raggiungere il centro storico facilmente.

CONTINUA A LEGGERE SU:

DAL 2 AL 4 SETTEMBRE E' TUTTO PRONTO PER ARGILLA' - ECCO GLI EVENTI - Natoconlavaligia



-----------------------------------------------------------------------------------------------------------


IN EVIDENZA

Per sorridere:

Per parlare e conoscere un altro punto di vista:

IL SITO:

Zarina Zargar Psicologa


Dott.ssa Zarina Zargar Psicologa (@zarina_zargar_psicologa) • Foto e video di Instagram


(10) Dott.ssa Zarina Zargar - Psicologa | Facebook


Per leggere e riflettere:


Anche a Savona è stata condannata, a suo tempo, qualche "strega". Nel primo racconto di questa raccolta viene narrata, infatti, la storia di due povere contadine di Bergeggi (paesino a pochi chilometri da Savona) obbligate a lasciare tutto e andarsene raminghe con l'accusa più tremenda: essere le mogli del diavolo (siamo nel 1572). Ma la guerra contro le donne non è mai finita. Pure oggi, l'uomo le usa, le stupra, le getta via, come oggetti nati solo ed esclusivamente per il suo divertimento. Qualche volta, si reca in paesi poveri stranieri per intrattenersi sessualmente e impunemente con piccole bambine (Il viaggio) o si approfitta, singolarmente o in gruppo, della credulità e dell'innocenza di un'adolescente per poi ridicolizzarla sui social (Scarpette rosse). Infine, dodici rintocchi scoccano per la condanna a morte di un'altra "strega" e, molti secoli dopo, per la violenza su una ragazza colpevole solo di amare il ballo.

In fondo, non è cambiato molto dal XVI secolo.




STORIA DELLA STREGA DI SAVONA: e altri racconti di violenza (RACCONTI DI DONNE) eBook : RUSCA ZARGAR, RENATA: Amazon.it: Libri






"Quando soffia il vento del ricordo, / il sonno va via dalla testa / e il cuore balza alla gola. [...]"

"Sussurrava intorno un’aria così sottile / che svegliava i desideri del cuore, / il vento trascinava via la mia sciarpa / e pareva accarezzare la sua pelle.[...]"

“Dio mio, / perdono / di non visti peccati / mentre il mio giovane corpo / privo di fioritura / è legato con tubi / -radiazioni-chemioterapia- / torture-dolore-sofferenza-[...]".

"Scene di crudeltà massacri spari / bombe fuoco urla pianti / Poi un lungo silenzio.../ L’uomo ha dimenticato che anche lui / era un bambino![...]"
Un ventennio di pensieri di amore e spiritualità.




L'ALBERO DEI MILLEFIORI: Poesie eBook : ZARGAR, ZAHOOR AHMAD: Amazon.it: Libri

Commenti

Post popolari in questo blog

PIU' DONNE CHE UOMINI IN INDIA da Il Post

MORIRE PER LA NATO PUBBLICATO IN SPAGNA

COSE DA DIRE A UNA FIGLIA CHE E' DIVENTATA GRANDE di Chiara Macina