AFASIA TRIGONOMETRIA di Alberto Sordi



 Lasciati trasportare dalle parole dei miei scritti e dalle immagini che creeranno nella tua mente.

Qui la razionalità c'entra poco.
Ci ritroveremo in quel nosocomio misterioso delle archeologie subdelocalizzate?

"Afasia Trigonometria"
 
dalla  raccolta Fanalagium

ARCHEOLOGIE SUBDELOCALIZZATE

I fermenti del metaverso di Belfast in una dislocazione misteriosa provocano il ruggire di cinghiali cingolati lungo le strade disabitate e le rovine spasmodiche interrompendo la passeggiata amorfa di un distopico blasé perso in saturnine meditazioni sul cerchio magico di Abraxas lungo il quale danzano medici di cristallo in un deliquio zodiacale all’ennesima potenza.


NOSOCOMIO MISTERIOSO

Tutto si ripete, il passato è uguale al futuro, il futuro uguale al passato, il Conte dell’Altromondo con la sua androgina bellezza si staglia impassibile tra Vizio e Virtù, teste marmoree di Pierrot poggiate su piedistalli in un apatico giardino di Lucca sovvengono quest’arte magnetica incensata nell’insensatezza palese. Volando dentro me stesso ascolto i Mau Mau della disobbedienza mentre misurano l’imponderabile vascolarizzazione di questo pianeta febbrile, prossimo a disgregarsi nell’infermità psicoerogena tra i fumi bellici e le ammorbanti visioni catalitiche di venturi deserti spinali.
La noia cicladica si impossessa di questa atmosfera ovattata, delle rovine inermi, delle mura megalitiche, dei templi distrutti, degli skyline imperfetti, surgelando le mie voglie in un’onirica discordanza, alternata alle quote solari delle barche rapprese nell’orizzonte malato.



TENTATIVO DI RIPRODUZIONE DELL’AFASIA

Km.b . Nn ....... ... ABB .,..h................. Nn ..... Un h hub ho .....h ,. .,. .h .........h BBB. ........,.........  ...,......,.... .. .h un ......n HH ... . . ..... ... ... . .h .,. .
Alberto Sordi



 -----------------------------------------------------------------------------------------------------------



IN EVIDENZA (pubblicità)


Questo libro è dedicato a tutti quelli che desiderano imparare a pescare con la canna fissa e ottenere qualche buon risultato. Le mie ricette e i miei segreti, come le esche e la pastura artigianale economica infallibile, ad esempio, sono utili anche a chi non è principiante ma vuole migliorare e raggiungere un pescato soddisfacente. Io ho un’esperienza più che quarantennale di tutti i tipi di pesca sportiva, seguo le ultime novità, leggo, sperimento. Per questo posso dare molti suggerimenti e informazioni. Nel testo, tratto quindi di lenze, galleggianti, tarature e concludo con i nodi. Cioè, con tutto quello che serve sapere per pescare con la canna fissa. La canna fissa è la base di tutto, chi si approccia alla pesca utilizzando la fissa anzitutto incomincia a farsi esperienza con un'attrezzatura più contenuta e, senza spendere molto, inizia a capire cosa gli potrebbe interessare per il futuro, ovvero magari di approfondire qualche altra tecnica. Diciamo che è la scuola base, anche a livello manuale il fatto di saper gestire canne di 7/9 metri, rende più facile l'approccio con altre tecniche come, ad esempio, la bolognese che molto le assomiglia. Il fatto di saper gestire un pesce solo con l'ausilio di una canna senza l'uso di un mulinello che con la frizione ammortizza le fughe, la dice lunga! Insomma, è la base di tutte le pesche.
Ho inserito, poi, un'appendice che riguarda
 un'antica pesca tradizionale caprese delle occhiate. Le pagine, infine, sono arricchite da foto di sorprendenti pescate. Mi potete trovare su YouTube e sul blog SenzaFine. Ma soprattutto mi potete trovare a pescare dove spero di incontrare tutti voi. Vi farò la dedica personale sul libro.

Commenti

Post popolari in questo blog

PIU' DONNE CHE UOMINI IN INDIA da Il Post

MORIRE PER LA NATO PUBBLICATO IN SPAGNA

COSE DA DIRE A UNA FIGLIA CHE E' DIVENTATA GRANDE di Chiara Macina