I BIGLIETTI DI ANGELA FABBRI

 





Commenti

  1. Grazie a chi l'ha trovato interessante. Per me è soprattutto una curiosa coincidenza: disegnato all'inizio degli anni '70 del Novecento, rispecchia una zona del centro di Ferrara che non ricordo più. Ma mi sono ritrovata davanti quella stessa parete e quella stessa scala a Bologna, all'inizio del 2000, quando ho lavorato lì dentro come informatico a trasformare i programmi del Comune da LIRE a EURO... (Ecco perchè Via Capramozza)
    Angela Fabbri

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

IL FOGLIO LETTERARIO EDIZIONI, RIVISTA GRATUITA N. 18

JOAN MIRÒ E LA TERRA conferenza Zoom gratuita, martedì 19 gennaio ore 18,00. INTERVISTA A DAVIDE PAGNONCELLI

LETTERA APERTA da Paolo D'Arpini (CI VOLEVA CORAGGIO PER SCRIVERLA, rrz)