Post

Visualizzazione dei post da 2020

ULTIMA ORA, il nuovo libro di Zahoor Ahmad Zargar

Immagine
Esce sulla piattaforma Amazon “Ultima Ora”, il nuovo libro di racconti, con alcune poesie collegate ai soggetti trattati, di Zahoor Ahmad Zargar, esponente nazionale e locale della Comunità Islamica, impreziosito da un’introduzione poetica della figlia Samina Zargar.Zargar ha pubblicato in passato alcuni saggi, un romanzo epistolare e vari racconti, oltre ad articoli di politica internazionale, anche perché, come spiega proprio in un brano presente nel volume, la scrittura gli è servita, nei primi anni dopo la sua venuta in Italia, per sentirsi parte attiva della società locale. Infatti, ha ricevuto premi e riconoscimenti per i suoi lavori che, spesso, sono stati letti in cerimonie pubbliche. Zargar si è impegnato assiduamente nel volontariato per la Comunità Islamica locale e nazionale ma, nonostante ciò, ha sempre aperto la sua mente a italiani e stranieri, musulmani e cristiani, buddisti, induisti, ecc., collaborando con tutti per la pace, l’integrazione e l’accoglienza.Egli, dunqu…

Tutti #IMostri della vicenda TAP - Carlo Calenda

Immagine

LA ZONA MORTA sito web del FANTASTICO

Immagine
A QUESTO LINK TROVATE IL SITO http://www.lazonamorta.it/lazonamorta2/ Chi SiamoIl sito “La Zona Morta” nasce nel 2007 a opera di Davide Longoni che, dopo quindici anni di assenza, decide di riportare in vita, in versione web, la fanzine “La Zona Morta” che curava e gestiva nei primi anni Novanta del secolo scorso.Come allora gli argomenti trattano tutto ciò che è passabile sotto il termine “fantastico”, visto in ogni sua accezione ed espressione, spaziando dal fantasy all’horror, dalla fantascienza al mystero e trattando di letteratura, cinema, fumetto, televisione, musica, teatro e quant’altro permetta una forma di comunicazione.Dopo aver ripubblicato (corretto e ampliato) quasi tutto il materiale presente sulla versione cartacea, il sito ha preso il volo verso nuovi lidi, affrontando a 360 gradi l’argomento “fantastico” e dando quotidianamente un nuovo motivo per tornare a trovarci, richiamando i vecchi collaboratori e aggiungendone sempre di nuovi, per essere al passo con i tempi e p…

SOLO SE TU VOLESSI di Luca Vincenzo Simbari

Immagine
SOLO SE TU VOLESSICome neve disperderei
petali di rose
sul tuo cammino.
Rinchiuderei raggi di sole
in anfore d'alabastro.
Chiederei alla luna
di farti compagnia
e farei accendere
i cieli
di lapilli
e di amaranto
o all'alba
di poter
sorgere sul mare
... solo per te.Luca Vincenzo SimbariVedi anche:https://www.senzafine.info/2020/07/quando-il-cuore-canta-di-luca-vincenzo.htmlhttps://www.senzafine.info/2020/07/io-e-te-di-luca-vincenzo-simbari.htmlhttps://www.senzafine.info/2020/06/alessandro-quasimodo-legge-la-poesia.html

AMEDEO MODIGLIANI SI RACCONTA di Gordiano Lupi

Immagine
Amedeo Modigliani, pittore maledettoNasco a Livorno, il 12 luglio del 1884, quarto figlio di Flaminio, commerciante romano, e di Eugenia Garcin, marsigliese e tunisina, un po’ spagnola; porto segnato in petto un destino ramingo, cresco in una famiglia ebraica trapiantata sul Tirreno, protesa sulle isole dell’arcipelago. Sono il solo pazzo d’una famiglia normale, ché mio fratello Emanuele, più concreto di me, diventerà avvocato; Margherita non si sposerà, resterà in casa, sarà la madre adottiva di mia figlia; Umberto, il più  intelligente, farà l’ingegnere. Mia madre lo capisce subito che diventerò un artista, fin da piccolo incentiva le mie doti e cura le mie tante malattie, una debolezza congenita che non mi abbandona, la pleurite e il tifo, la maledetta tubercolosi che finirà per uccidermi. I miei studi irregolari sono esperienze d’artista: la tecnica del nudo a Firenze, la bottega del macchiaiolo Micheli, le Belle Arti, gli Uffizi e l’atelier di Fattori. Viaggio molto con mia madre…

COVID E GLUTEI di Renata Rusca Zargar

Immagine
COVID E GLUTEIUna volta, ho letto da qualche parte che la donna sceglie l’uomo anche osservando il suo lato B perché è sinonimo di salute, di forza, di prestanza. Non saprei dire se sia vero o no, anche perché io credevo di essere rimasta colpita dalla profondità e dalla dolcezza dello sguardo di mio marito. Ma non si sa mai, nessuno di noi conosce gli interessi particolari del suo inconscio! Certo è che il lato B si nota parecchio nelle persone, specialmente se indossano i pantaloni. Capita spesso, infatti, di vedere malloppi di carni cascanti, purtroppo, anche in ragazze giovani. Sembra un po’ meglio se portano i tacchi alti, ma, certo, non sempre si può. Ieri pomeriggio, ad esempio, ho accompagnato mia figlia a fare shopping. Stavo seduta su una sedia a visionare le prove, così mi è capitato di vedere una signora, sui quaranta, apparentemente un bel fisico, che, però, ad ogni movimento, le ballonzolava il posteriore. Terribile!L’unico aspetto positivo della questione è che ognuno di…

STORIES FROM BEFORE mostra 3-30 agosto, ROSSOCINABRO, Roma

Immagine
Stories from before
Ricevimento: Lunedì, 3 Agosto su prenotazione
3 – 30 Agosto 2020La Galleria Rossocinabro è lieta di presentare la mostra collettiva “Stories from Before”.Nelle ultime opere presentate in questa mostra, Rossocinabro combina scene multi-figure, frammenti di natura, paesaggi o paesaggi urbani, dipinti e fotografie con opere immaginarie e segmenti astratti per creare composizioni multi-planari e nuove sculture. Le opere sono costruite mescolando intenzionali e spontanei soggetti, come se fossero effetti accidentali, forme tridimensionali e forme quasi astratte, appiattite, decorative, rappresentazioni realistiche e immagini riprodotte, mediate. Scoppi di colori vivaci, varietà di forme e trame arricchiscono le opere degli artisti, segnano il rinnovamento del loro linguaggio artistico e fungono da potenti catalizzatori di emozioni.La narrazione è spesso guidata dal concetto di arte come atto. Questo atto diventa una chiave universale per rivelare le storie dietro scene el…

UMBERTO SABA SI RACCONTA di Gordiano Lupi

Immagine
Umberto Saba, poeta di TriesteNel 1883 nasco a Trieste, in ritardo di trent’anni sul mio tempo, ché in una provincia come questa è come esser venuto al mondo nel 1850. Edoardo Poli, agente di commercio, il padre che non ho ma avuto, sposa mia madre Felicita Rachele Cohen, ebrea, subito l’abbandona al suo destino, inconsapevole di cosa voglia dire esser marito, avere una famiglia. Non posso chiamare padre uno che ho conosciuto (quasi per caso) vent’anni dopo, che non c’è mai stato, dicono non fosse adatto alla vita di famiglia, ma non posso scusarlo. Mi alleva la slovena Pepa Sabaz - non è il suo vero nome ma tutti la chiamano così - forse è lei la mia vera madre, ché per tre anni conosco solo il suo affetto, le sue braccia, il suo grembo. Per questo quando scrivo mi firmo Umberto Saba, non mi passa neppure per la testa di chiamarmi Poli, cognome che mi ricorda soltanto assenze, mancanze d’una vita. Mia madre mi prende con sé che ho compiuto tre anni, vivo con lei e due zie, una famigl…

QUANDO IL CUORE CANTA di Luca Vincenzo Simbari

Immagine
QUANDO IL CUORE CANTACi sono immagini
che non tradiscono la mente,
ci sono profumi
che alterano i sensi.
Le gioie restano
per sempre custodite
nel nostro cuore.
Di chi dolcemente
si accosta ad esso,
per non turbare
la pace che si è creata
ma per capire
e ascoltare
il palpito del cuore.
Che allegramente
pulsa, canta
e gioia e felicità ci dà.
Luca Vincenzo SimbariVEDI ANCHE:https://www.senzafine.info/2020/07/io-e-te-di-luca-vincenzo-simbari.htmlhttps://www.senzafine.info/2020/06/alessandro-quasimodo-legge-la-poesia.html

LINEE E FORME DI TERRA E DI METALLO fino al 28 agosto al PRIAMAR, Savona

Immagine
Mostra a Savona, Fortezza del Priamar,  P.Articelle fino al 28 agosto, orario 17-21Per andare alle cellette del Priamar, a Savona, bisogna imboccare la salitina dalla via Aurelia, mentre si scorgono e si oltrepassano i resti di altre epoche, che rimangono in basso. Così, ci si avvicina alla grande fortezza, un po’ troppo importante per la nostra piccola e anziana città.

A metà percorso, si trovano le cellette, oggi chiamate P.articelle, perché si è pensato di inserire le arti nelle celle, come ad esempio, esibizioni, restauro e molto altro.Eccola, infine, la mostra, “Linee e forme di terra e di metallo”, di Vanna Varnero (http://www.vannavarnero.com/) e Marco Bennati. L’esposizione è stata inaugurata il 4 luglio e avrebbe dovuto concludersi il 21 luglio ma è stata prorogata fino al 28 agosto, con orario dalle 17 alle 21, perché ha riscosso notevole successo. Non è facile che i savonesi salgano al Priamar, in fondo è rimasta la fortezza eretta a nostro dispetto dai genovesi che ci avevano…

CHIAROSCURI di Marina Zilio

Immagine