FESTA IN PIAZZA A SAVONA

Cari Amici,
oggi c'è questa festa dell'accoglienza, dell'integrazione, del divertimento e del conoscerci insieme.
C'è lo spettacolo per i bambini (bravissimo Daniele Debernardi), c'è il cibo di culture diverse.
Questo è il mondo dove io voglio vivere, dove conosco e imparo, dove ho pazienza quando non mi capiscono (ho fatto l'insegnante, so come si fa), dove non disprezzo chi non vive come me ma lo lascio libero. Dove l'odio è ancora farina del diavolo perché, oltre a seminare dolore, fa male anche a me, mi fa ammalare. Dove non si svendono i propri valori per un beneficio momentaneo o per interesse. Dove l'amore è difficile ma è ancora tutto quello che abbiamo.
renata

Commenti

  1. Mi sento, da sempre cittadina del mondo.
    Ben vengano occasioni di dialogo, confronto, rispetto nelle diversità, scambio reciproco di apprendimenti.
    Bella l'idea di considerare i bambini parte integrante e primaria. Interessante l'approccio culinario. Mi aspetterei qualcosa di specifico rivolto agli anziani e ai diversamente abili. Mi spiace di non essere a Savona altrimenti avrei partecipato con gioia.

    RispondiElimina
  2. Mi dispiace di non essere stata a Savona ieri. Forse non avrei potuto partecipare, ma sono perfettamente d'accordo con questa manifestazioni per l'accoglienza, l'integrazione e la conoscenza di usi e costumi, anche culinari, di persone provenienti da altri Paesi che attualmente vivono nel nostro Paese. Lo ritengo importante per il bene di tutti

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

LETTERA APERTA AI DIRIGENTI DI AMATORI NUOTO SAVONA di Renata Rusca Zargar

Recensione di UN'ALTRA STRADA, Matteo Renzi, Marsilio editori, a cura di Renata Rusca Zargar

INIZIO CORSO PRESSO LA BIBLIOTECA DI QUILIANO (SV) di Renata Rusca Zargar