UNA NOTTE D'ESTATE di Angela Fabbri


Una  notte  d’estate  del  2018


E verso le 21, tutto il giorno non ti sei accorta del concerto di cicale che va avanti da ore ore ore, quando il piccolo bar in fondo al parco alza la musica e questa perfora l’aria, gli alberi, le siepi…

Allora le cicale alzano la loro costante dal basso fino alle stelle e le cornacchie volano via gridando il loro roco acuto attraverso il cielo.

E ridendo, a quell’ora, ti accorgi finalmente che sei nel centro della vita.

Nella piccola casa, a finestre aperte, immersa nel verde ancora chiaro della notte.

Molto più tardi, e da lontano, con voce delicata, anche i cani applaudiranno a concerto finito.

(Angela Fabbri, Ferrara notte fra 7 e 8 luglio 2018)

Commenti

Post popolari in questo blog

LA PUTTANA di Zahoor Ahmad Zargar

L'INCUBO di Samina Zargar

UNA STUDENTESSA DI MEDICINA DEL KASHMIR DIPINGE SU FOGLIE PER SCONFIGGERE LO STRESS DA COVID-19 da GlobalVoices