MIA MADRE NON È MAI ANDATA IN CROCIERA

Il 20  dicembre, la nuova nave di Costa, la Costa Smeralda è stata inaugurata a Savona. Significativa riduzione delle emissioni, sistema di efficientamento energetico intelligente, produzione del fabbisogno totale di acqua direttamente dal mare e 100% della raccolta differenziata, sono esempio concreto dell’impegno a livello di infrastruttura di bordo. Ma non basta: la smart city sarà un laboratorio di progetti di economia circolare per il recupero e il riciclo di alluminio, vetro e plastica ed entrerà anche a far parte del programma di recupero e donazione delle eccedenze alimentari nei porti di scalo. 
L'inaugurazione con i vip e i giornalisti, mentre i savonesi curiosavano e fotografavano da lontano, è stata appena appena funestata dall'allerta meteo, poi, il 21, la meraviglia del mare (così è apparsa alla gente comune), è partita per il primo viaggio. L'itinerario previsto, che si ripeterà sino al 16 maggio 2020, tocca Marsiglia (domenica), Barcellona (lunedì), Palma di Maiorca (martedì), Civitavecchia (giovedì) e La Spezia (venerdì). Più di 5000 ospiti sono partiti, dunque, e tornati sabato 28 a Savona. 
 L'opinione dei fortunati viaggiatori è stata strabiliante per la grandezza e la bellezza di questa città viaggiante.

Ricordo che mia madre, una signora molto elegante, benestante, sempre in ordine, con scarpette con il tacco e borsetta in tinta, cappellini di pelliccia in inverno, sempre ben pettinata fresca di parrucchiera, ai suoi tempi, non se l'era sentita di andare in crociera. 
- Non sono abbastanza elegante, non potrei partecipare decorosamente ai ricevimenti. - diceva.
Oggi, quando vediamo come sono vestiti molti crocieristi, se non sapessimo che sono beati turisti, li prenderemmo per poveracci in cerca di elemosina. 
Perché, per fortuna, oggi le crociere sono alla portata di tutti, hanno un costo molto contenuto che tutti possono affrontare. Anche la Costa Smeralda! La crociera è diventata, a differenza dei tempi di mia madre, turismo di massa. 
Così, quando mi capita di vedere qualche persona con improbabili t-shirt, pantaloncini informi, ciabatte scalcagnate ai piedi, mi viene sempre in mente mia madre che non è mai riuscita a fare una crociera! 
E mi dispiace. 

Commenti

Post popolari in questo blog

Artrosi, figli e "acqua antalgica"

SLOW PITCH JGGING da ENRICO il Pescatore

LEZIONE DI TAPIS IN PISCINA