sabato 28 luglio 2018

da SENONORAQUANDO:riflessione sulla maternità

Senonoraquando Genova invita a riflettere su messaggi pubblicitari di questo tipo, che solo incidentalmente non riguardano la nostra città.
"La vita inizia quando senti il desiderio di un figlio": stereotipicamente riconduce la felicità autentica della donna - badate bene solo della donna, i padri o la famiglia in generale non sono nominati - al desiderio di procreare. Questo è un tipico atteggiamento patriarcale per tenere le donne sottomesse. E paradossalmente sottrae loro il potere biologico generativo mettendolo nelle mani della tecnica, della medicina, degli interessi delle multinazionali farmaceutiche e di tutto l’indotto che gira intorno a questo mercato, dunque, in particolar modo, nelle mani degli uomini.
"L’esperienza, la tecnica e l’amore” questo slogan è molto chiaro! Il figlio del desiderio non è più il figlio dell'amore ma della tecnica e dell’esperienza medica, prima di tutto. 
Crediamo sinceramente che le donne debbano ribellarsi a una lettura della maternità così degradante, riprendersi il potere della maternità con coraggio e battersi perché i Governi investano in riforme tese a restituire alle donne la possibilità concreta di diventare madri quando la natura biologica lo consente e non a sostenere un capitalismo malato che ha sempre più bisogno di corpi umani come materia prima, di cui spezzetta parti per metterle sul mercato - ovuli, uteri e anche spermatozoi - per renderle materia grezza nelle mani di altri uomini.
 

Comitato Senonoraquando Genova
Pagina FacebookSenonorquando Genova
Gruppo Facebook: Senonoraquando Genova
Twitter: @snoqgenova

Nessun commento:

Posta un commento