Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2019

GIOCO DI SGUARDI di Anastasia

Immagine
GIOCO DI SGUARDI

Ti vedo  Mentre mi guardi 
Con 
Quegli 
Occhioni azzurri 
Languidi 
D’amore
Ti guardo 
Mentre 
Mi guardi 
Con 
Quel 
Sorriso dolce 
Che hai 
Percepisco 
Il 
Tuo gioco 
Segreto 
Di 
Sguardi 
Di 
Sogni 
Proibiti 
Vedo te 
La 
Strana luce 
Che 
Emani 
Mentre 
Mi attraversi 
Come 
Un’ombra 
Il desiderio 
Dei 
Miei 
Sguardi proibiti 

Rimango immobile 

Guardare 
Il 
Tuo splendore 
Sei
Un gioco 
Dannatamente bello 
Ma 
Pericoloso

ANASTASIA

NEGATA LA DEPOSIZIONE DELLE PIETRE D'INCIAMPO A SCHIO

In data 27 novembre, l'ANED (Associazione Nazionale ex Deportati nei campi nazisti) ha divulgato il comunicato che segue. Tutti, ormai, sappiamo cosa siano le pietre d'inciampo, non tanto perché ci siamo informati, quanto perché sono state danneggiate o profanate, ad esempio, a Roma, e le cronache ne hanno parlato. A Schio hanno seguito la linea negazionista: le pietre sono divisive,  bisogna ricordare tutti e non solo  qualcuno, che le vittime riposino in pace ecc. Non c'è dubbio che bisogna RICORDARE ma sarebbe meglio fare un'analisi seria dei massacri, torture, uccisioni, deportazioni che gli Italiani hanno compiuto in Italia e altrove (basta farsi venire in mente cosa abbiano fatto nel Corno d'Africa, ad esempio). Sarebbe meglio lasciar perdere l'assurda diceria che, in fondo, gli Italiani non hanno fatto nulla di male, erano solo gli altri i cattivi! Se vogliamo essere diversi, se non vogliamo ripetere gli stessi errori, dobbiamo fare un bell'esame di …

CONCLUSO IL CORSO LEGGERE LA LETTERATURA CLASSICA PER DIVERTIMENTO

Immagine
Avendo riscontrato tante difficoltà, ho creduto di sospendere il corso dopo UN SOLO INCONTRO.
Ho inviato all'Assessore alla Cultura del Comune di Quiliano la lettera che segue. 
In seguito, però, l'Assessore mi ha telefonato e abbiamo chiarito alcuni punti. Di questo sono riconoscente all'Assessore.

Gent.ma Assessora Ottonello,
dato che lei non mi conosce, mi sembra il caso, a questo punto, di fare qualche utile precisazione. 
Ho iniziato il corso in data 5 novembre perché la dott.ssa Giacobbe (Presidente Auser provinciale) mi aveva detto che vi eravate accordate, però, di mandare ancora una comunicazione di inizio e così ho fatto. 
Effettivamente, non avevo ricevuto alcuna risposta alla mia mail, ma avevo pensato che, frequentemente, le persone importanti non rispondono alle persone comuni e non mi ero preoccupata. 
Invece, avevo sbagliato! In data 12 novembre, anche se dopo l'inizio del corso, lei mi aveva risposto. Malauguratamente, la sua mail è andata nella posta indesid…

COMUNICATO ANED per Ezio Greggio

Come nipote di un militare internato in un sottocampo di Mauthausen, figlia di un uomo riuscito, invece, a fuggire e a scampare l'internamento, discendente con orgoglio da una famiglia antifascista fin dal primo momento, consapevole dei pericoli di ideologie razziste e omofobe, condivido pubblicamente il ringraziamento dell'Aned.
Dimenticare la grande tragedia di una dittatura prima, di una guerra, poi, e dello sterminio di esseri umani, non solo ebrei ma  omosessuali, zingari, testimoni di Geova, oppositori politici, ci condanna all'ignoranza (che è una brutta malattia) e all'incapacità di valutare consapevolmente il presente (che è proprio quanto stiamo facendo). (RRZ)

Biella nega la cittadinanza onoraria a Liliana Segre
ANED RINGRAZIA EZIO GREGGIO
L’ANED - Associazione Nazionale Ex Deportati nei Campi nazisti - ringrazia Ezio Greggio per le sue dichiarazioni in ricordo del padre internato militare nella Germania nazista e per la decisione di rifiutare la cittadinanza …

IL TRAM A NIZZA

Immagine

I MIEI PECCATI DURANTE UNA MAMMOGRAFIA di Renata Rusca Zargar

Immagine
In data 19 novembre, mi sono recata presso l'ospedale San Paolo di Savona per un controllo, cioè per sottopormi a una mammografia. Faccio questo esame ogni anno perché mi considero una persona a rischio dato che, nella mia famiglia, persino un maschio ha avuto il tumore al seno (infine, è morto a 54 anni). Inoltre, quella che ho ora, è precisamente l'età in cui si sono ammalate sia mia madre che mia zia. Appena entrata nel laboratorio, mi è stato detto di togliermi gli "orecchinoni" (cosa che ho subito fatto, anche se non erano così grandi come sembrava alla mia interlocutrice). Mi è stato pure chiesto di togliermi la catenina. Nelle visite precedenti, dato che la mia catenina, dono dei miei suoceri, ha una chiusura a 8 che posso solo aprire con l'aiuto dei denti (o di una pinza), mi era stato concesso di girarla sulla schiena. Questa volta no, per cui, in un attimo, essendo io di natura collaborativa, l'ho tolta. Nonostante ciò, mi è stato ripetuto parecch…

L'ULTIMA LUNA di Camillo Carrea

Immagine
L'ULTIMA LUNA Camillo Carrea, Lettere Animate Editore, 2018, pagg. 164
Il romanzo del mistero, della 'piccola' Storia di provincia e della grande Storia nazionale che si intersecano e combaciano in una miriade di personaggi che restano scolpiti nella memoria, in un contesto di avvenimenti che si avvicendano, si rincorrono, ti prendono e ti portano con loro, portati del vento dell'Eterna, la quercia millenaria ove si erigevano i roghi per bruciare le streghe del paese... Ecco, il paese, i suoi abitanti, quel quartiere maledetto e intriso di magia, lo Gliostro, coi suoi segreti inenarrabili, indicibili, di donne immortali e redivive, quelle stesse 'streghe' bruciate centinaia di anni prima. Ecco, è il paese il vero protagonista delle storia, insieme alle sue donne arcane dalle vita breve ed eterna come la quercia dei misteri... E i giovani che vogliono andare via sulla scia di un film famoso degli anni '70 e le prime discoteche, l'ironia di Virgilio, la s…

IL SOLE A NIZZA

Immagine
Ieri pioveva a Nizza. Oggi c'è il sole.
La gente passeggia nel parco.
I bambini giocano e si può sedersi sul prato che non è bagnato.
Infatti, c'è uno strato di verde artificiale che è già completamente asciutto.

PIOGGIA DAVANTI AL NIGHT CLUB

Immagine
Piove a Nizza. Non fa tanto freddo, meno che a Savona, ma, dopo un po', urge andare al bagno 😁.
No, no! Al night club non ci vengo! Non ho più l'età 🙄😂.
Ecco, meglio il locale a fianco😅.
C'è anche un artista che sta dipingendo 😍.  🍮🍮🥐 Alla prossima😊.

FINOCCHIO di Angela Fabbri

Immagine

RISCIÒ a Nizza

Immagine
Parecchi anni fa, quando sono andata in India, ho scoperto di potermi spostare, a Delhi, con dei mezzi molto particolari.  Oltre a bus, taxi, risciò a motore (una specie di moto con dei sedili coperti dietro), c'erano delle biciclette che trainavano un sedile per più persone, praticamente un calesse a trazione umana. Mi ricordo che, dal punto di vista morale, ci si chiedeva, allora, se fosse giusto farsi portare da quei poverini, magri, dal camice consunto, che si vedeva quanto si sforzassero per pigiare sui pedali e trascinare esseri umani infinitamente più fortunati di loro. L'alternativa era non usare quel mezzo, considerando, però, che quelle persone, che spesso avevano solo il calesse anche come abitazione, potevano sopravvivere esclusivamente con quel lavoro. Ognuno, dunque, decideva liberamente cosa fosse più accettabile per sé: rivolgersi o no a uno dei tanti risciò che stazionavano speranzosi di un cliente per poter mangiare qualcosa.  A Nizza, mi sono molto stupita …

Treno VENTIMIGLIA - NIZZA

Immagine
Abbiamo preso il treno regionale da Ventimiglia per Nizza. Bello, pulito, con l'attacco per il carica batterie. Alla prima stazione dopo il confine, il treno è rimasto un po' fermo e sono saliti diversi robusti poliziotti che sono andati avanti e indietro più volte, con i loro scarponi. Dopo, ho cercato il bagno.  Inesorabilmente, chiuso, come pure quelli delle altre carrozze. Annunci rigorosamente solo in francese, nessuna seconda lingua per i poveri turisti. Nessun controllore a cui chiedere per il bagno che è rimasto definitivamente chiuso fino a Nizza (dato che sono scesa non so oltre). Mia madre, nell'ultimo periodo della sua vita, diceva: "Mettiti il pannolone, vedrai, è comodissimo!" Magari, aveva ragione.

INIZIO CORSO LEGGERE LA LETTERATURA CLASSICA PER DIVERTIMENTO

Immagine
Finalmente, abbiamo ricominciato il nostro corso. Il primo martedì di novembre. Il prossimo sarà il terzo martedì di novembre e così sempre, il primo e il terzo martedì del mese.  Avremmo dovuto iniziare a settembre ma, sembra impossibile, trattandosi di una modesta attività bimensile con anziani, totalmente gratuita, abbiamo avuto delle difficoltà.  Le signore di Quiliano, che mi seguono da parecchi anni, erano molto preoccupate. Anche loro non capivano perché non potessimo continuare il nostro corso presso la Biblioteca di Quiliano, chi fosse a non volerci più in Biblioteca e perché. Avevano fatto tante congetture!  Quando, finalmente, ci siano riabbracciate, una di loro mi ha detto che sperava che io resistessi, che fossi forte, che non mi lasciassi abbattere dalle difficoltà perché non poteva immaginare che non ci vedessimo più.  È stata per me una grande gioia, una gratificazione enorme.  In fondo, la vita ha il suo valore solo se dai qualcosa a qualcuno, se non ti chiudi in te stesso…

INIZIO CORSO PRESSO LA BIBLIOTECA DI QUILIANO (SV) di Renata Rusca Zargar

CORSO di Scrittura e Lettura Creativa 
LEGGERE LA LETTERATURA CLASSICA PER DIVERTIMENTO

Martedì 5 novembre riprendo il Corso gratuito, aperto a tutti, presso la Biblioteca civica di Quiliano.
Il corso si terrà dalle 15 alle 17 il I e il III martedì del mese.

Il corso, anche se iniziato da anni, rimane aperto a tutti coloro che volessero partecipare, di qualsiasi età, a partire da qualsiasi momento.


In passato, abbiamo letto brani di numerosi scrittori/scrittrici e poeti/poetesse  di tutti i tempi, tra cui Pirandello, Shakespeare, Dickinson,  Poe, Neruda, Moravia,  Kafka, Tolstoj, Woolf, Maraini e tantissimi altri, compreso brani da “L’Enciclopedia dell’Umorismo”.

Le mie alunne, che partecipano da parecchi anni, hanno scritto molti loro ricordi e si sono esercitate a comporre, descrivendo oggetti, animali, cose, o indirizzando lettere a qualcuno di importante nella loro vita. 
Numerosi lavori li avevo già pubblicati sul sito dell’Associazione Culturale Savonese Zacem, da me fondata e che o…