giovedì 14 giugno 2018

COMUNICATO di SENONORAQUANDO Genova

COMUNICATO  11/06/2018

Senonoraquando Genova esprime con chiarezza e determinazione la propria distanza da questo Governo, che, senza vergogna, dichiara come suo unico modello di riferimento quello dell’uomo bianco, appartenente a una etnia precisa, autoritario, che in nome della tutela del patrimonio nazionale si arroga il diritto di considerare le cittadine e i cittadini come sudditi. Un Governo che nei confronti delle donne sta dimostrando, già dalle prime battute, di agire con modalità paternalistiche, dirigendosi verso una deriva antifemminista e retrograda che  appare lampante sia nella nomina di appena cinque donne Ministre, di cui tre senza portafoglio, sia nel contratto che sancisce l’alleanza tra Lega e 5 stelle, in cui la parola “donna” appare una sola volta, sia ancora nella  denominazione di un Ministero denominato “Famiglia e disabilità” che lascia sottintendere l’idea che lo Stato possa sgravarsi da un welfare della cura, confinandola nel privato e addossandone il peso sulla schiena delle famiglie e, quindi, soprattutto sulle donne.
Il nostro Movimento vigilerà affinché i diritti e le conquiste del mondo femminile vengano salvaguardati e non messi in pericolo e invita tutte le cittadine e i cittadini che condividono questi pensieri a fare altrettanto.
Se non ora, quando?

Nessun commento:

Posta un commento