Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2018

IL GIARDINO

ILGIARDINO
Vista da fuori, questa nostra Terra deve sembrare un grande CAMPO di CONCENTRAMENTO.
( Può darsi che quest’idea non venga proprio da fuori, visto che noi stessi, di nostro sbuzzo, di
campi di concentramento ne abbiamo creati e continuiamo a farlo ).
Milioni e Milioni di persone circoscritte in un mondo-isola.
Va bene, adattiamoci a questo sguardo.
Ci è impedito di andarcene? Restiamo.
E facciamo un Giardino.
Fra noi, che ci conosciamo, che anche se non siamo vicini ma veniamo tutti da molto lontano, insieme ci sentiamo bene.
Facciamo crescere questo Giardino con fiori e frutta, in mezzo al verde della terra e sotto alberi verdi.
Viene gente da noi che ha una gran voglia di Giardino. Insieme lavoriamo a ingrandirlo così ci stanno tutti quelli che arrivano.
Lo sguardo, dall’alto, ci trova, ci mette a fuoco. Ci vede bene, ci vede bravi, ci vede quieti.
E decide di dare un nome al
GIARDINO
dove quelli che ci stanno, ci stanno bene insieme.
Lo dice, lo dichiara, ci chiama a racco…

TRA I 10-20 MILIONI DI TONNELLATE DI PLASTICA FINISCONO OGNI ANNO NEGLI OCEANI

Immagine
Il 95% dei rifiuti del Mediterraneo è composto da plastica

Leggi il nostro nuovo report
"Mediterraneo in trappola Come salvare il mare dalla plastica" Mediterraneo in trappolaTra i 10-20 milioni di tonnellate di plastica finiscono ogni anno negli oceani del Pianeta, provocando oltre 13 miliardi di dollari l’anno di danni agli ecosistemi marini.  L’Europa è il secondo produttore di plastica al mondo dopo la Cina e riversa in mare ogni anno tra le 150 e le 500mila tonnellate di macroplastiche e tra le 70 e 130 mila tonnellate di microplastiche.  Alle 5 “isole di plastica”oceaniche - due nel Pacifico, due nell’Atlantico e una nell’oceano Indiano – in cui si accumula la maggioranza dei rifiuti di plastica, si aggiunge il Mar Mediterraneo, classificato come la sesta grande zona di accumulo di rifiuti plastici al mondo. In questo mare, che rappresenta solo l’1% delle acque mondiali, si concentra il 7% della microplastica globale, creando una vera e propria “zuppa di plastica” .
Il cons…

UNA SERATA PRIMA DELLA GUERRA

UNASERATAPRIMADELLAGUERRA

E’ tutta sera che nel parco pubblico intorno casa un’orchestrina suona piano e dolcemente musiche d’anteguerra. La gente balla sul prato illuminato.

Mi è subito venuto in mente mio padre, classe 1917, grande ballerino e poi bancario.
E mia madre, classe 1922, diplomata maestra e poi bancaria, che non ballava affatto.
Non si erano ancora conosciuti. S’incontrarono, appunto, in banca.

Le melodie dal prato cambiano come risalendo adagio il tempo. Poco fa siamo arrivati al 1939 con l’effetto speciale di un grosso aereo che si sposta lento in alto nel cielo e nel buio.
Firmato:Il Vs. Poeta senza Tempo.

da TERRELIBERE.ORG: AISHA, 8 ANNI, CONTRO L'ITALIA

Immagine
Lampedusa. Aisha, 8 anni, contro l’Italia
27 maggio 2018
di Antonello Mangano

Arriva alla Corte europea la denuncia di una famiglia tunisina. I loro diritti sono stati violati dall’Italia. Ancora una volta nel famigerato hotspot


https://www.terrelibere.org/lampedusa-aisha-8-anni/?utm_source=sendinblue&utm_campaign=La_nuova_inchiesta_su_Lampedusa_Aisha_8_anni_contro_lItalia&utm_medium=email
In pochi giorni Aisha è svenuta per la fame e la sete in una barca alla deriva partita da Sfax; ha visto un balordo provare a stuprare la madre davanti ai suoi occhi; ha subito un colpo all’addome durante una violenta carica della polizia italiana. Vive in uno stato di paura costante che la porta a perdere i sensi.
Adesso è il tempo del risarcimento. In questi giorni il suo caso arriva a Strasburgo presso la Corte europea dei diritti umani. Da un lato una bambina tunisina di otto anni e la madre. Dall’altro​,​ il governo italiano.
“Eravamo in 40 su una barca e ci siamo persi”, racconta la madre. “A…

A VOI GIOVANI: SE NO, GRIDERANNO LE PIETRE!, di Alex Zanotelli

“Se gli altri tacciono, se noi anziani e responsabili-tante volte corrotti-stiamo zitti, se il mondo tace, vi domando: ‘Voi griderete?’ Per favore, decidetevi prima che gridino le pietre.” E’ con queste parole che Papa Francesco sfidò i giovani presenti in Piazza S. Pietro il 26 marzo, per la Giornata Mondiale dei giovani. Quasi contemporaneamente a questo appello di Papa Francesco rispondevano milioni di giovani e giovanissimi americani scendendo in piazza, con la scritta “ Never Again”(Mai più !) ,in ottocento città americane (a Washington erano ottocentomila!) per dire ‘No alle armi’, armi che uccidono negli USA migliaia di ragazzi. E con un chiaro impegno politico di mandare a casa, nelle prossime elezioni di novembre, tutti quei deputati e senatori che appoggiano la potente lobby delle armi, la NRA .Una straordinaria reazione nell’America di Trump! Mentre noi italiani “anziani e responsabili” stiamo in silenzio davanti alla follia degli armamenti, delle guerre, del razzismo e de…

DEPOSIZIONI, 14 giugno - 15 luglio, Vercelli

Immagine
DEPOSIZIONI Evento collaterale alla mostra “Il Rinascimento di Gaudenzio Ferrari”
Inaugurazione 14 giugno 2018 ore 18:00 14 giugno | 15 luglio In occasione dell’importante mostra “il rinascimento di Gaudenzio Ferrari”, Varallo | Vercelli | Novara - 24 marzo | 1 luglio 2018, StudioDieci propone un dialogo intimo e strettamente personale tra il fare e sentire che contraddistingue l'arte contemporanea e il lascito culturale del grande maestro che proprio da queste terre miste d'acqua e alture ha intrapreso il proprio percorso.  Deposizioni è l'insieme delle dichiarazioni di chi, cresciuto sulle medesime terre e confini limitrofi, ha saputo raccogliere gli insegnamenti lasciati da Ferrari, aggiungendo un tassello in più a quel filo rosso che è l’Arte; filo che tiene insieme e permette il susseguirsi delle epoche storiche. Un susseguirsi di discendenze culturali dove il concetto di “contemporaneità” è in stretta correlazione al tempo che ha visto nascere quelle storie depositate nell…

UOMINI E NO

Immagine

RAZZISMO: UNA SANTA COLLERA di padre Alex Zanotelli

L’onda nera del razzismo e della xenofobia che sta dilagando in Europa, dall’Ungheria all’Austria, dalla Polonia alla Slovenia travolge oggi anche il nostro paese. Il volto più noto di questo razzismo nostrano è certamente Salvini, segretario della Lega e oggi Ministro degli Interni nel nuovo governo giallo-verde. (Non dimentichiamoci che Salvini è consigliato da Bannon, ex-consigliere di Trump e portabandiere dell’ultra destra sovranista mondiale!). E in queste prime settimane di governo giallo-verde, Salvini ha subito rivelato la sua strategia politica con degli slogan che fanno paura. “E’ finita la pacchia dei migranti”, i clandestini devono fare le valigie, se ne devono andare”, “ nessun vice-scafista deve attraccare nei porti italiani”, “siamo sotto attacco e chiediamo alla NATO di difendersi dai migranti e terroristi,” “l’Italia non può essere il campo profughid’Europa.” Pesante l’attacco contro la Tunisia come paese “ esportatore di galeotti.” La pol…

COMUNICATO di SENONORAQUANDO Genova

COMUNICATO  11/06/2018
Senonoraquando Genova esprime con chiarezza e determinazione la propria distanza da questo Governo, che, senza vergogna, dichiara come suo unico modello di riferimento quello dell’uomo bianco, appartenente a una etnia precisa, autoritario, che in nome della tutela del patrimonio nazionale si arroga il diritto di considerare le cittadine e i cittadini come sudditi. Un Governo che nei confronti delle donne sta dimostrando, già dalle prime battute, di agire con modalità paternalistiche, dirigendosi verso una deriva antifemminista e retrograda che  appare lampante sia nella nomina di appena cinque donne Ministre, di cui tre senza portafoglio, sia nel contratto che sancisce l’alleanza tra Lega e 5 stelle, in cui la parola “donna” appare una sola volta, sia ancora nella  denominazione di un Ministero denominato “Famiglia e disabilità” che lascia sottintendere l’idea che lo Stato possa sgravarsi da un welfare della cura, confinandola nel privato e addossandone il peso s…

Lorenzo Fontana, il ministro della Famiglia ultracattolico che strizza l'occhio ai nazifascisti

Immagine
È considerato "il più a destra" del governo Conte. "Veronese e cattolico" come si presenta su Twitter, è accumulatore di incarichi: parlamentare, vicesindaco di Verona, vicepresidente della Camera dei deputati, vice segretario federale della Lega di PAOLO BERIZZI La Repubblica
Lorenzo Fontana, ministro della Famiglia, al Quirinale con la famiglia per il giuramento (ansa)
ROMA - Fa il tifo per Orban e per l'Hellas Verona, la "squadra a forma di svastica" - come cantano gli ultrà pro-Hitler della curva Sud dove il neoministro è presenza fissa da quando era giovane. Oltre a quella per Vladimir Putin ha un'ammirazione politica per il Front National di Marine Le Pen e va fiero di essere stato - da europarlamentare - tra gli artefici dell' "alleanza storica" tra il partito dell'estrema destra francese e la Lega. Una bella medaglia per uno che, sul tema immigrazione, agita da sempre lo spauracchio della "sostituzione etnica&quo…

ARTICOLI PER TUTTE LE MISURE di Angela Fabbri, recensione di Marina Zilio

Immagine
ARTICOLI PER TUTTE LE MISURE
(5 anni di vita raccontati sul Web)
27 Dicembre 2011 – 21 Maggio 2017
Angela Fabbri, Ibiskos Ulivieri, 2018, pagg. 176, euro 12,75
Una biografia, "5 anni di vita raccontati sul Web". Angela Fabbri appartiene alla generazione del dopoguerra. Da allora sino ai tempi d'oggi si è passati dalla ghiacciaia al frigo; dalla radio alla televisione; da una cultura contadina ad una industriale e postindustriale; dal carro, il treno, il tram, la bici all'aereo, l'auto, la metropolitana e così via.  Si tratta di  una generazione definita di " pantere grigie"  dagli studiosi di San Francisco per significarne l'esperienza e la provata  capacità di adattamento ed adeguamento ai molteplici e plurimi cambiamenti e progressi. Ella, accostatasi al computer con il consueto e reiterato impegno, riporta nel suo libro "riflessioni, ricordi, pensieri narrati sul web nel corso di 5 anni dal 27 Dicembre 2011 al 21 Maggio 2017". Ci si accinge…

ARTE A SCUOLA 77 donne amorose per la CASA DELLE CARROZZE, Latina

Immagine
ISTITUTO COMPRENSIVO EMMA CASTELNUOVO DI LATINA
LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B. GRASSI DI LATINA
CASA ARTE SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI LATINA
ARCHIVIO  LUIGI FACCIOLI  - ROMA
LAVATOIO CONTUMACIALE - ROMA

  ARTE A SCUOLA
 77donne amorose per la
 CASA DELLE CARROZZE 


LATINA
 CASETTA DELLA MUSICA SCUOLA DI VIA POLONIA

dal  31  maggio al 30  settembre  2018

77 DONNE AMOROSE per la Casa delle Carrozze

COMUNICATO STAMPA

Si è inaugurata giovedì 31 maggio 2018  la mostra “77 donne amorose” presso la Casetta della Musica di Via Polonia a Latina. Sarà aperta al pubblico nei giorni di lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 16.00 alle 19.30 fino al 30 giugno e previo appuntamento al numero telefonico 3246881273 negli altri giorni fino al 30 settembre. La mostra, una tradizione dell'associazione Casa Arte Scuola Civica di Musica, è curata da Massimo Pompeo e Leonardo Faccioli.  Questa quinta edizione sarà ricordata oltre che per la grande quantità di artiste ( nella prima edizione erano 3…