SOGNI E MERAVIGLIE DA MARTE, Vico Mandorla, Savona, inaugurazione 28/11, ore 16

 


SOGNI E MERAVIGLIE DA MARTE IN VICO MANDORLA

Inaugurazione sabato 28 ore 16

 Di solito si dice che noi savonesi siamo freddi, tradizionalisti, senza gusto e con poca fantasia.

Marcella, la titolare di “Marte”, in vico Mandorla, però, non appartiene certo a questo genere di persone.  Infatti, dopo aver lavorato parecchi anni come architetto, occupandosi di abitazioni e persino di yacht, ha desiderato aprire un locale tutto suo dove mostrare e vendere le sue composizioni.

 - Quando ero piccola, - racconta con il suo tono gentile che ha sempre un tocco di eleganza - mi piaceva creare oggetti a mano, come ad esempio, un puntaspilli, una scacchiera, dei libri. Mio padre mi chiedeva sempre se potessi stare almeno dieci minuti senza pensare a niente. Ma io non riuscivo, perché creare qualcosa mi ha sempre dato una grande emozione, sia mentre lo faccio che quando penso alla persona che riceverà quell'oggetto. Così, ho lasciato l'impegno da architetto e, dieci anni fa, ho aperto un negozio in via Mistrangelo, che ho chiamato Marte, cioè qualcosa di diverso, misterioso, sconosciuto, forse, proprio come un altro pianeta. Per alcuni anni, ho venduto componenti per creare bijoux e oggettistica. Poi, ho scelto di spostarmi in via Pia, subito dopo la piazzetta della Maddalena. So che in altri paesi, ad esempio, in Gran Bretagna, anche per la loro lunga consuetudine ai viaggi, usano molto gli scrapbooking, cioè dei "contenitori di ricordi". Anche oggi, seppure tutti abbiamo un cellulare sul quale possiamo annotare pensieri e informazioni, possiamo scattare e raccogliere fotografie e molto altro, non esiste nulla che si possa paragonare a questi libri dei ricordi. Infatti, tra le pagine, possiamo inserire delle carte, degli indirizzi, attaccare una foglia, ad esempio, una foto che non vogliamo dimenticare, un itinerario, annotare un pensiero, un'emozione, un incontro, disegnare lo sguardo di qualcuno che ci ha colpito… Qualcosa da riaprire e rivedere durante il viaggio e dopo, per sempre. Il fascino inestinguibile della carta.-

Tra i tanti prodotti del suo negozio, infatti, questo tipo di quaderni sono assai numerosi: grandi, piccoli, notes o libroni. Qualcuno ha, in fondo, pure una scatolina dove tenere qualche filo, dei nastri, delle pinzette, insomma, quello che ci potrebbe servire in qualsiasi momento. Le pagine sono fatte di carta vecchia, o stampata, invecchiata nel caffè, tutte cucite a mano tra di loro. In bella vista sulle cassettiere, questi compagni di viaggio e di vita sono pronti per la partenza, quando sarà di nuovo possibile. Ma la partenza potrebbe essere anche una passeggiata in città, tra i nostri vicoli, oppure sulla spiaggia invernale, alla ricerca di una vita consapevole e più sostenibile.

Chissà che i fogli ingialliti non ci aiutino a riflettere, a godere di ogni attimo passato a conoscere posti diversi, culture diverse, o anche solo ad ascoltare lo sciacquio delle onde dove si nasconde l’essenza del creato, senza la fretta e la superficialità che ingoiano tutte le nostre emozioni: una compagnia discreta e stabile che può, però, raccogliere un po' della nostra anima. Ora, però, il negozio non è più in via Pia.

-Ho deciso, infine, di spostare ancora il negozio e sono arrivata in vico Mandorla. -continua Marcella- C'era un locale antico con archi e volte a crociera, un ambiente che ho creduto avrebbe favorito la mia ispirazione, al centro di uno dei vicoli più belli del Centro storico. Tra queste mura c’è  molto spazio dove sistemare tutti i bijoux che ho preparato anche per i regali di Natale, che possono essere  piccoli pensieri come gli orecchini che ho sistemato su un supporto, magari di cartone, sempre lavorato mano, con gesso, colori acrilici… Qui posso mettere bene in evidenza le collane in varie collezioni dai nomi fantasiosi, come le ricciole o le  cascate, che ho presentato già in  molte fiere internazionali. Oppure gli anelli, i bracciali, i ciondoli, i biglietti di auguri, l'addobbo da albero di Natale. Tutto rigorosamente fatto a mano.- ribadisce.

Marcella non smette di parlare di come produca queste piccole meraviglie, si vede che le piace quello che fa, nonostante i tempi tristi che stiamo vivendo, non ha perso l’entusiasmo. Certamente, non è un buon momento per credere in un negozio, sperare che ci sia ancora un futuro e persino più a misura d’uomo.

Ma, in fondo, la vita riesce ad andare sempre avanti perché ci sono persone che non si fermano, nonostante le difficoltà.

Sabato 28 alle ore 16, ci sarà l’inaugurazione del nuovo negozio in vico Mandorla n. 7 per il pubblico savonese. Naturalmente, con mascherina e distanziamento. Sarà un’occasione da non perdere! Marte è anche on line: www.martesavona.com

Renata Rusca Zargar

https://www.lanuovasavona.it/2020/11/26/leggi-notizia/argomenti/news-1/articolo/sogni-e-meraviglie-da-marte-in-vico-mandorla.html

Commenti

Post popolari in questo blog

JOAN MIRÒ E LA TERRA conferenza Zoom gratuita, martedì 19 gennaio ore 18,00. INTERVISTA A DAVIDE PAGNONCELLI

IL FOGLIO LETTERARIO EDIZIONI, RIVISTA GRATUITA N. 18

IO E TE di Luca Vincenzo Simbari