mercoledì 4 ottobre 2017

Savona: RASSEGNA DI FILM 2017 su economia, ambiente, società, stili di vita

Presso le Officine Solimano, Nuovo Filmstudio 5, 12, 26 ottobre.  

Ore 21.   Ingresso libero.

Il tema dominante della rassegna di quest’anno è:

NOI OGGI COSA POSSIAMO GIA’ FARE ?

I tre film che abbiamo scelto propongono dei percorsi reali di cambiamento, esperienze concrete replicabili anche a Savona. Dopo aver investigato quali sono i problemi è ora di chiedersi quali scelte siamo disposti a fare per iniziare a risolverli.

 Giovedì 5 ottobre ore 21  Domani
 Giovedì 12 ottobre ore 21  I nostri figli ci accuseranno
 Giovedì 26 ottobre ore 21   Con i piedi per terra



Domani La povertà diffusa e l’incapacità di risolvere le tante crisi che investono l’umanità sono due dei problemi che più inquietano il nostro tempo. Le soluzioni sembrano impossibili da trovare o da applicare. Per cambiare, la mobilitazione deve essere pubblica, multiculturale e internazionale. E per cambiare, abbiamo bisogno di un sogno in grado di guidare le nostre scelte e stimolare la nostra creatività, prima che accada qualcosa di irreversibile. Il film è un emozionante e stimolante viaggio intorno al mondo alla ricerca di soluzioni efficaci per dimostrare che un domani migliore è possibile. Partendo dagli esperimeni più riusciti nei campi di agricoltura, energia, urbanistica, economia, democrazia e istruzione, i registi Cyril Dion e Mélanie Laurent propongono un nuovo futuro per noi e per i nostri figli.

I nostri figli ci accuseranno Ogni anno in Europa muoiono oltre centomila bambini per malattie causate dall’ambiente e in Francia i casi di cancro nei bambini aumentano dell’1,1%. Un documentario che denuncia senza mezzi termini lo spropositato uso di sostanze chimiche in agricoltura e nella preparazione dei cibi. Partendo da una lotta effettuata dal sindaco di una piccola comunità di montagna francese per far in modo che le mense scolastiche potessero garantire ai ragazzi alimenti organici, il film prende in considerazione tutto lo scottante problema dell’inquinamento e della qualità di cosa portiamo sulle nostre tavole. Se non si prendono in considerazione efficaci misure che aumentino il ritorno al cibo naturale e a coltivazioni biologiche, il processo sarà irreversibile e le generazioni future non potranno perdonare il fatto che noi contemporanei non abbiamo fatto nulla per invertire la tendenza. Una chiara indicazione della strada che oggi è già possibile percorrere per riappropriarci della qualità del nostro cibo e del nostro benessere.

Con i piedi per terra Nelle campagne italiane esistono persone che hanno scelto di radicarsi sul territorio per coltivarlo in maniera autonoma, efficiente, rispettosa dell’ambiente. Sembra una favola sbarazzarsi dei metodi agroindustriali eppure oggi in Italia c’è chi vive questa favola tutti i giorni. Chi sono? Come fanno reddito? Quali tecniche adottano? E perché il loro lavoro è necessario? Nell’autunno 2015 iniziano le riprese del documentario indipendente “Con i piedi per terra”, durante un viaggio per l’Italia intrapreso per intervistare contadini, ricercatori, medici e docenti universitari. Compiuto con lo spirito della ricerca, è un’indagine realizzata riprendendo in presa diretta le attività quotidiane nei campi, nei boschi, nelle case e nei mercati. Il documentario racconta atraverso decine di storie personali come fare reddito in maniera sostenibile, onorando il senso di appartenenza al territorio e la cultura dei saperi millenari.

Nessun commento:

Posta un commento